di 

Accordo MiBAC Google, aumentano i tesori italiani su street view

Una passeggiata virtuale ai Fori Imperiali di Roma, tra gli scavi di Ercolano, a villa D'Este e Villa Adriana (Tivoli), tra le stradine del centro storico di Firenze. Da oggi al patrimonio culturale italiano già visitabile su Street View si aggiungono nuove 'perle' del patrimonio culturale italiano a portata di mouse.

Una passeggiata virtuale ai Fori Imperiali di Roma, tra gli scavi di Ercolano, a villa D'Este e Villa Adriana (Tivoli), tra le stradine del centro storico di Firenze. Da oggi al patrimonio culturale italiano già visitabile su Street View si aggiungono nuove 'perle' del patrimonio culturale italiano a portata di mouse.

Da oggi, si aggiungono numerose bellezze storico-artistiche del patrimonio culturale italiano a quelle già visitabili su Street View, il servizio integrato in Google Maps che consente di navigare a 360° per le strade e i siti d’interesse di tutto il mondo. Il progetto è stato realizzato assieme alla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBAC.
Grazie a questa collaborazione, chiunque e in qualunque parte del mondo avrà ora la possibilità di conoscere e visitare ancora più luoghi tra quelli che compongono il patrimonio storico e culturale italiano, con un semplice click del mouse. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha infatti selezionato e reso accessibili a Google una serie di località italiane di rilevante valore culturale ora disponibili su Street View, assieme ad altre bellezze internazionali molte delle quali patrimonio universale dell’Unesco.

Tecnicamente, le immagini sono state raccolte nei mesi passati grazie al Google-trike, una sorta di triciclo dotato di apposite apparecchiature che permettono di scattare foto panoramiche a 360°. Il trike ha percorso in lungo e in largo luoghi non accessibili alle automobili, come i siti archeologici più belli di Roma, vicoli medievali e giardini di ville e residenze storiche. Le immagini sono state successivamente elaborate e da oggi sono visibili su Google Street View.

Grazie al supporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il trike é potuto accedere per la prima volta all’interno di aree archeologiche come: i Fori Imperiali, il Colosseo, il comprensorio dell’Appia Antica e le Terme di Diocleziano. Non solo, della raccolta di Street View sono entrate a fare parte anche dimore storiche quali i giardini della Venaria Reale di Torino oltre al centro storico di Firenze (Piazza della Signoria, Piazza del Duomo, Ponte Vecchio) e altre antiche piazze italiane.

Queste meraviglie arricchiscono la raccolta degli altri “luoghi simbolo” visitati dal triciclo all’estero come ad esempio, il Castello di Chenonceau in Francia e i Giardini Botanici Reali di Kew nei pressi di Londra. Tutti sono ora visibili nella sezione Patrimonio dell'Umanità, all’interno della Street View Gallery.

Mario Resca, Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale
“Da oggi visitare virtualmente e conoscere da vicino alcuni tra i principali capolavori dell’arte, dell’ingegno e dell’architettura diventa possibile, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi. Per l’Italia, per il nostro ineguagliabile patrimonio culturale, quella offerta dalla tecnologia di Google rappresenta una vetrina dalle infinite potenzialità in grado anche di promuovere e rilanciare il turismo nel nostro Paese, restituendocene la leadership”.

Street View è uno dei progetti che abbiamo il piacere di portare avanti con la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MIBAC. E' anche la prova dell'impegno che da tempo Google pone nei riguardi di attività che si traducano nella valorizzazione del territorio italiano attraverso la nostra tecnologia. Tutto questo produce benefici, per i nostri utenti e per il nostro paese" - aggiunge Stefano Maruzzi, Country Director di Google Italy.

Le bellezze storico-artistiche immortalate da Google e ora visitabili:
• Fori Imperiali (Roma)
• Anfiteatro Flavio – Colosseo (Roma)
• Comprensorio archeologico dell'Appia Antica (Roma)
• Terme di Diocleziano (Roma)
• Villa Adriana, Tivoli (Roma)
• Area archeologica di Gabii (Roma)
• Villa D'Este, Tivoli (Roma)
• Scavi di Ercolano (Napoli)
• Venaria Reale (Torino)
• Centro Storico di Firenze
• Capodimonte (Napoli)

FONTE: Ministero per i Beni e le Attività Culturali