di 

Il progetto Ecopatente, i vantaggi di una guida intelligente

Il progetto EcoPatente è stato presentato a FORUM PA Lombardia da Patrizio Vanessi, Presidente CSE, nella sessione dedicata a " Sostenibilità ambientale e stili di vita".
A seguire una sintesi di numeri e risultati.

Si è appena conclusa con grande successo la 6° edizione di EcoPatente il progetto formativo sulla guida in tutta sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, realizzato in collaborazione con le autoscuole Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici) e Unasca (Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica) e con il patrocinio della Regione Lombardia, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare, della Presidenza della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

1.300 autoscuole e circa 8.000 ecopatentati hanno aderito all’ultima edizione. Nella Regione Lombardia le autoscuole aderenti sono state circa 100. Nelle sei edizioni sono state conseguite circa 86.000 EcoPatenti in tutta Italia. I corsi EcoPatente vengono condotti dagli istruttori delle autoscuole – in modo completamente gratuito e integrato al corso della patente B previsto dal Codice della strada – con il supporto di un apposito kit didattico. EcoPatente è un progetto formativo di pubblica utilità ed è diretto a tutti coloro che vogliono approfondire i segreti per una guida nel più totale rispetto dell’ecosostenibilità ambientale con un risparmio nei consumi ed una maggiore sicurezza, una tematica che il Ministero dei Trasporti ha inserito anche nei quiz di esame. Al termine del corso, gli studenti neopatentati ricevono anche un attestato per poter ottenere i crediti formativi dal proprio istituto scolastico.”