di 

FORUM PA Lombardia. Gallera: il cittadino al centro del nuovo welfare regionale

"Regione Lombardia sta mettendo in campo un nuovo modello di welfare, una grande rivoluzione, che mette al centro il cittadino, con le Istituzioni: Regione, Comuni ed Enti territoriali, attente a dare risposte personalizzate ai loro bisogni". Lo ha detto l'assessore al Reddito di autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia, Giulio Gallera, intervenendo oggi al convegno conclusivo del FORUM PA Lombardia.

Foto di Lombardia Notizie

"Regione Lombardia sta mettendo in campo un nuovo modello di welfare, una grande rivoluzione, che mette al centro il cittadino, con le Istituzioni: Regione, Comuni ed Enti territoriali, attente a dare risposte personalizzate ai loro bisogni". Lo ha detto l'assessore al Reddito di autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia, Giulio Gallera, intervenendo oggi al convegno conclusivo del FORUM PA Lombardia.

EVOLUZIONE SISTEMA SANITARIO - "Con l'evoluzione del sistema sanitario lombardo - ha rimarcato l'assessore - per esempio, abbiamo permesso l'integrazione dei presidi ospedalieri con il territorio, per consentire una particolare attenzione, nel suo percorso di cure, al malato cronico, cui è destinato l'80 per cento delle risorse della sanità”.

REDDITO DI AUTONOMIA
- "Un altro intervento importante nel nuovo welfare lombardo - ha continuato - riguarda il Reddito di Autonomia. Il Premio Nobel Milton Friedman, economista, ha detto: 'Se tu paghi la gente che non lavora e la tassi quando lavora, non esser sorpreso se produci disoccupazione'. Per questo il nostro reddito di autonomia non è una Misura di puro assistenzialismo, ma un intervento rivolto al sostegno dei più fragili e vulnerabili, con l'obiettivo però di aiutarli a recuperare o mantenere la propria autonomia e dignità e metterli in una posizione positiva e utile per la crescita della società".

STILI DI VITA - "Infine - ha concluso Gallera - abbiamo avviato un lavoro specifico sugli stili di vita e sulla sostenibilità ambientale, che ci permetteranno di percorrere nuovi sentieri per migliorare la qualità della vita dei lombardi".

Fonte: Lombardia Notizie

Torna al Dossier FORUM PA Lombardia