di 

Il piano della performance. L’intervista di Erminia Giorno (CCIAA Cosenza)​ a InnovaTiVi​​​

Foto di Dage - Looking For Europe rilasciata in cc https://flic.kr/p/TZhJDu

Nel dicembre scorso, con decreto legislativo 219, è stato riformato il sistema camerale, le sue competenze e funzioni e tra le novità introdotte si è imposto alle camere una valutazione della loro performance complessiva, che non vuol dire performance del singolo dipendente ma dell’intera struttura. La camera di commercio ha una sua specificità rispetto alla performance perché è sì un ente pubblico, ma gestito da imprenditori appartenenti a tutte le categorie professionali, dal commercio all’industria, dall’agricoltura all’artigianato, con l’obiettivo di accrescere la competitività dei territori.

Cosa vuol dire parlare di performance all’interno della camera di commercio? Ce lo spiega Erminia Giorno, Segretario Generale della camera di Commercio di Cosenza, una struttura camerale che gestisce 78mila aziende.

Da dati ufficiali la camera, rispetto al suo piano della performance, ha raggiunto obiettivi all’87% in un anno e all’89% in un altro. Inoltre, rispetto alla relazione sulla performance per il 50% ha raggiunto obiettivi al 100%, ma per il 43 ha raggiunto obiettivi inferiore al 90%, questo vuol dire concretamente che la camera si pone obiettivi di risultati realmente sfidanti.