di 

A Venezia il Carnevale è WiFi

Il Carnevale quest'anno porta il futuro in Piazza San Marco: dal 25 gennaio al 5 febbraio, infatti, l'evento globale per eccellenza sarà vetrina e luogo di sperimentazione del progetto "Venice Connected", grazie al quale, a partire da metà 2009, l'intero territorio comunale sarà coperto da banda larga, su supporto di fibra ottica, e dotato di una rete wireless accessibile attraverso dispositivi Wifi, che consentiranno la connessione ad internet con dispositivi mobili.Grazie a "Venice Connected", ha spiegato il vicesindaco Michele Vianello, intervenut

Il Carnevale quest'anno porta il futuro in Piazza San Marco: dal 25 gennaio al 5 febbraio, infatti, l'evento globale per eccellenza sarà vetrina e luogo di sperimentazione del progetto "Venice Connected", grazie al quale, a partire da metà 2009, l'intero territorio comunale sarà coperto da banda larga, su supporto di fibra ottica, e dotato di una rete wireless accessibile attraverso dispositivi Wifi, che consentiranno la connessione ad internet con dispositivi mobili.Grazie a "Venice Connected", ha spiegato il vicesindaco Michele Vianello, intervenuto oggi alla conferenza stampa di presentazione di "Carnevale Wifi", Venezia diventerà luogo dell'innovazione, compiendo un vero e proprio "salto culturale", spesso ancora poco chiaro a chi opera nella Pubblica Amministrazione. Si tratta, ha sottolineato il vicesindaco, di riconoscere l'accesso alla rete come uno dei fondamentali diritti del cittadino contemporaneo, e di garantirlo a tutti, perché la rete "siamo noi, è dialogo globale". Il Comune di Venezia è dunque impegnato a "stendere i binari", ha continuato Vianello, a mettere cioè a disposizione, con capitali pubblici, l'infrastruttura, mentre i "vagoni" che vi viaggeranno sopra, cioè i contenuti, saranno frutto dell'incontro on-line di domanda e offerta.