di 

Cantiere Sanità: dai dati l’analisi dei fenomeni complessi

Il mondo sanitario “crea” una quantità di dati digitali impressionante che con l’avvio della condivisione attraverso il fascicolo sanitario elettronico e il codice unico del paziente (CUNA) consentono e consentiranno sempre di più di avere quadri sempre più dettagliati dei fenomeni complessi sia individuali che sociali. L'articolo a firma di Massimo Casciello, Ministero della Salute su cantieripadigitale

Foto di Lovro Rumiha rilasciata in cc https://flic.kr/p/bjDaEc

La rivoluzione digitale sta cambiando il mondo, almeno quello che conosciamo. La sua forza non è solo quella della semplicità di uso, della possibilità di conoscere e comunicare, ma è soprattutto quella di “sostituirsi” alla persona.

Fin da subito la presenza di molte informazioni strutturate hanno consentito la loro elaborazione secondo schemi semplici o complessi che fossero, restituendo rapporti utili per programmare e controllare fenomeni. Ora è possibile attraverso informazioni strutturate e non strutturate, attraverso algoritmi in successione, ridondanza o altro, di far acquisire al sistema una conoscenza prima semplice poi sempre più complessa.

Scarica il report “L’innovazione digitale per la sostenibilità del sistema sanitario”, edizioni ForumPA

In sostanza ci troviamo di fronte a qualcosa di più complesso del Job killer dei primi pc, siamo di fronte a una infrastruttura che può imparare a interagire con l’essere umano e al nostro stesso livello. Ovviamente non è solo questo, ma la possibilità di comprendere con una precisione inusuale se una politica o un cambiamento in una procedura sociale avrà effetti e quali, con modulazione dei fenomeni in tempo reale rende disponibile una prospettiva nuova e affascinante dello studio delle persone e dei loro comportamenti o reazioni ... continua a leggere su Cantieri della PA digitale.