di 

È on line Open Progetti: i dati della Regione Lazio sempre più accessibili e trasparenti

E’ stata presentata a Cassino, nel corso della terza tappa del DataLab Lazio Tour, la nuova app del portale regionale dati.lazio.it. La app mostra lo stato di avanzamento delle opere pubbliche cofinanziate dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel Lazio nel periodo 2007-2013.

didascalia openprogetti

E’ stata presentata a Cassino, nel corso della terza tappa del DataLab Lazio Tour, la nuova app del portale regionale dati.lazio.it. La app mostra lo stato di avanzamento delle opere pubbliche cofinanziate dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel Lazio nel periodo 2007-2013.

Quanti sono nel Lazio i progetti per la realizzazione di opere e lavori pubblici finanziati dai fondi strutturali europei e regionali e quante risorse ci sono per realizzarli? Quali interventi sono stati avviati nei diversi Comuni e quali imprese ci lavorano? A che punto sono i progetti già finanziati? Le risposte a queste domande sono oggi a disposizione di tutti grazie ad Open Progetti, la nuova app presente su dati.lazio.it, il portale Open Data della Regione Lazio. La web app, che mostra lo stato di avanzamento delle opere pubbliche cofinanziate dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel Lazio nel periodo 2007-2013, è stata presentata ieri a Cassino da Simone Ursini di LAit spa, in occasione della terza tappa del DataLab Lazio Tour, il ciclo di cinque incontri organizzato sui territori provinciali nell'ambito del progetto regionale Open Data Lazio.

Sono 601 i progetti presenti su Open Progetti, per un totale di 405,1 milioni impegnati e 196,5 milioni erogati. Se guardiamo ai settori, quello con il maggior numero di progetti è il settore Energia (299 progetti per quasi 99 milioni impegnati), mentre il settore Ambiente è quello con la maggior quantità di risorse (quasi 120 milioni per 165 progetti). Questi alcuni dei dati che si ricavano navigando la piattaforma Open Progetti (dati aggiornati a giugno 2015), che permette sia di visualizzare i dati tramite mappe e grafici sia di scaricare in formato open data l'elenco dei progetti finanziati, il relativo importo e un dettaglio delle imprese appaltatrici.

Questa nuova app - che va ad affiancare Open Spesa, già attivata sul portale dati.lazio.it, e a cui seguirà nei prossimi mesi Open Sanità - è un ulteriore passo verso la trasparenza, il monitoraggio civico e il riutilizzo dei dati da parte di cittadini, associazioni, imprese, organi di informazione, centri di ricerca; tutti obiettivi del progetto Open Data Lazio (progetto della Regione realizzato da LAit spa con il contributo di Sinergis, FORUM PA e Depp), come è stato ricordato ieri a Cassino, nel corso della terza tappa del “DataLab Lazio Tour”. La tappa, organizzata da Regione Lazio e Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, come le due precedenti (realizzate a Formia e Albano Laziale) ha portato sul territorio il tema degli open data, con l’intento di coinvolgere i soggetti locali nelle attività di liberazione e riutilizzo dei dati per promuovere lo sviluppo del territorio.

A questo proposito, il Rettore dell’Università, Ciro Attaianese, ha sottolineato: “Open Data oggi è come dire Open Government domani. Ovvero l'assunzione di uno sforzo eticamente importante per rendere trasparente ed intellegibile il valore e la consistenza del bene pubblico. Rendendo disponibili a tutti le informazioni che descrivono realmente i territori e le attività dal punto di vista demografico ed economico, in modo da costruire un piano realistico e concretamente solido all'opportunità di investire per idee, talenti e risorse, sia in impresa, sia in formazione”.

Nel corso dell’incontro è stata quindi approfondita la navigazione del portale dati.lazio.it che ad oggi contiene già 182 dataset scaricabili (saranno 300 entro la fine del 2015) e i partecipanti si sono confrontati su cosa gli open data possono significare per il territorio della Provincia di Frosinone.

“L’incontro di oggi è la conferma che andare sul territorio a lavorare con gli open data permette di scoprire iniziative e progetti davvero interessanti e di attivarne di nuovi”, ha commentato Gianni Dominici, Direttore generale di FORUM PA.

A Cassino si è parlato di Frosinone Open Data, la sezione Trasparenza nel sito del Comune; di Innovazione digitale in provincia con la Digital Champion del Comune di Sora; di Open data e servizi sanitari con il sito Medicity.me; di Open data per la relazione cittadino – PA, con ComunicaCity; di Open data a scuola, attraverso l’esperienza “A Scuola di Open Coesione" dell’ISS Pertini di Alatri e il sito Cyberteacher per l’uso delle tecnologie nella didattica.

Il tour, da qui a settembre prossimo, toccherà anche le province di Rieti e Viterbo.

Per informazioni sugli incontri del DataLab Lazio Tour è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 06684251 o scrivendo all'indirizzo opendatalazio@regione.lazio.it

Su twitter: #opendatalazio

Gli atti e i materiali del DataLab di Cassino a breve su dati.lazio.it