di 

Il portale dell'infomobilità del Comune di Milano

Tra i finalisti del Premio Agenda Digitale 2016 - attuazione AD a livello degli enti locali, il progetto consiste nella realizzazione di un sistema integrato di servizi di infomobilità a sostegno della mobilità sostenibile, pensato per cittadini, abitanti, city users, transitanti nell'area metropolitana milanese

Foto di Erik rilasciata in cc https://flic.kr/p/oHqA32

Il portale della mobilità del Comune di Milano consiste in una soluzione interoperabile e integrata di servizi di infomobilità, in grado si fornire agli utenti della città (residenti, utenti sistematici o occasionali) informazioni sul traffico, sul trasporto locale, sulla mobilità sostenibile. Le soluzioni innovative implementate permettono all’utente di richiedere, verificare o rinnovare direttamente dalla propria postazione informatica tutti i permessi legati alla mobilità urbana.

Il sistema definisce un unico strato informativo per l'intera offerta di trasporto privato e pubblico, collettivo e individuale dell'area metropolitana milanese, comprendendo anche i servizi innovativi di condivisione dei mezzi (car e bike sharing). I servizi di Infomobilità pongono un quadro integrato, esaustivo e costantemente aggiornato di informazioni utili in tempo reale in modo da agevolare gli spostamenti in città. In ottica di sostenibilità, si contribuisce all’ottimizzazione dell’uso complessivo delle risorse e alla riduzione dei tempi e dei costi della mobilità individuale e collettiva.

Enti coinvolti
La soluzione è stata sviluppata dal comune di Milano (maggio 2015), grazie a un cofinanziamento europeo POR. La città metropolitana gestisce i servizi di trasporto pubblico di area urbana che interessano 32 comuni della prima e seconda cintura e costituisce un importante polo di attrazione della mobilità di area vasta, con quasi un milione di city user che giornalmente gravitano sul territorio urbano per motivi di lavoro, studio, turismo e fruizione di servizi. Il portale è stato realizzato da Engineering Ingegneria Informatica, attraverso l’estensione dei servizi di sviluppo dei portali web del Comune di Milano aggiudicati attraverso gara, azienda leader in Italia nel software e nei servizi IT grazie ad un’offerta completa di business integration, outsourcing applicativo e infrastrutturale, soluzioni innovative e consulenza strategica.

Il progetto ha coinvolto l’Agenzia Mobilità Ambiente Territorio Srl nella progettazione del portale e nella costruzione della banche dati e il Gruppo ATM Servizi Spa nello sviluppo dei servizi di back office per i permessi on line.

Esigenze e soluzioni implementate

La piattaforma consente di confrontare le diverse modalità di spostamento e di valutare le opportunità di combinazione delle stesse secondo metriche comuni (ad esempio del tempo e dello percorso definito), fornendo all'utente gli strumenti necessari per valutare costi e benefici di ogni soluzione.

Sono resi disponibili, su server front-end, i servizi di:
  • Contenuto informativo e redazionale: tutte le informazioni necessarie al cittadino per viaggiare informato.
  • Consultazione cartografica: visualizzazione su mappa di stazioni, fermate, percorsi, ecc.
  • Consultazione sul traporto pubblico locale (metropolitana, tram, filobus, bus, passante ferroviario): il sistema rende disponibili le informazioni relative alla programmazione dei servizi attivi per linea e stazione in real time.
  • Consultazione dati viabilità: condizioni stradali (incidenti, cantieri in corso) e previsione di viabilità, telecamere per la visualizzazione del traffico real time, ecc.
  • Pianificazione dei viaggi: utilizzando sia mezzi pubblici sia mezzi privati. É in grado di fornire informazioni statiche e real-time utili alla selezione di una o più proposte di viaggio (pre-trip).
  • Contenuto amministrativo e ad accesso riservato: notifica di eventi su itinerari abituali (servizi push) e notifiche di permessi e pagamenti (accesso ZTL, accesso corsie preferenziali, ecc.) da attivare a breve.
Altri servizi, accessibili dal Portale, sono:
  • Personalizzazione e profilazione delle risorse informative preferite.
  • Gestione "self service" dei procedimenti autorizzativi (dematerializzati) in materia di mobilità urbana (esempio: permessi di accesso ZTL).
  • Integrazione degli standard di interoperabilità dell'ecosistema E015: i dati e i servizi sviluppati per il portale della mobilità sono messi a disposizione degli utenti finali, ma anche di terze parti che intendano integrarli con le proprie applicazioni o con servizi a valore aggiunto.
  • Integrazione dei dati e servizi della infomobilità all'interno dei servizi offerti dai Portali della Città e del Turismo del Comune di Milano.

Il sistema è stato sviluppato ponendo la massima attenzione al riuso e all’ottimizzazione delle tecnologie già sviluppate nel quadro di precedenti progetti specifici del Comune di Milano. La piattaforma è realizzata con tecnologia J2EE ed è basata su componenti Open Source.

Investimenti necessari e modello di finanziamento
Lo sviluppo della soluzione ha richiesto un investimento di 1.154.000 € iva esclusa, finanziato al 47% con risorse del POR FESR 2007-2013, e ha un costo di gestione annuo pari a circa 200.000 € iva esc.

Benefici e criticità della soluzione
La soluzione descritta garantisce benefici per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione. Si ha una riduzione significativa dei costi legati alle risorse utilizzate e un miglioramento in termini di:

  • livello qualitativo dei servizi erogati a cittadini e imprese;
  • tempestività nell’accesso alle informazioni;
  • trasparenza;
  • accessibilità ai servizi pubblici.

Il sistema di rilascio dei permessi e dei relativi strumenti di controllo ha portato inoltre ad una semplificazione dei procedimenti, intesa come snellimento dell'attività amministrativa e riduzione degli adempimenti incombenti sui cittadini. L'efficientamento dei servizi, attraverso l’integrazione e l’interoperabilità dei sistemi esistenti, ha portato ad un aumento della produttività dei dipendenti e la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi ha contribuito alla riduzione della spesa e a razionalizzare l’uso delle risorse.

Principali criticità emerse:

  • necessità di cambiamenti organizzativi e di attività di change management con messa a punto di un programma formativo;
  • necessità di un’azione di modifica di applicativi e sistemi informativi preesistenti per una piena integrazione con i nuovi servizi offerti dal Portale.

Questo articolo è parte del dossier "Premio agenda digitale 2016".