di 

Innovare la PA: a Lecce corso per giovani amministratori

Si inserisce all’interno della strategia per Lecce Smart City costruita sull’esigenza di impostare politiche lungimiranti per lo sviluppo sostenibile della città e della sua comunità, potenziando i meccanismi e gli strumenti di dialogo con i cittadini, il corso “Gli innovatori per cambiare la PA” che il Comune di Lecce lancia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, l’Associazione Wikitalia ed il Distretto Tecnologico Dhitech Scarl.

Foto di Seth 1492 rilasciata sotto licenza cc http://www.flickr.com/photos/28674126@N02/4316157064

Si inserisce all’interno della strategia per Lecce Smart City costruita sull’esigenza di impostare politiche lungimiranti per lo sviluppo sostenibile della città e della sua comunità, potenziando i meccanismi e gli strumenti di dialogo con i cittadini, il corso “Gli innovatori per cambiare la PA” che il Comune di Lecce lancia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, l’Associazione Wikitalia ed il Distretto Tecnologico Dhitech Scarl.

La selezione è riservata a 60 giovani amministratoti locali, di cui 30 in veste di uditori, che abbiamo compiuto massimo 36 anni d’età. Sindaci, Vicesindaci, Presidenti Unioni dei Comuni, Assessori, Consiglieri comunali, Presidenti di circoscrizione e Consiglieri di circoscrizione di tutta Italia sono invitati ad inviare la propria domanda di partecipazione entro il 9 marzo 2014, secondo le modalità descritte nell'avviso pubblico.

Sono previste inoltre borse di studio per un valore di 1.500,00 euro, a titolo di rimborso delle spese viaggio, vitto e alloggio sostenute.

Il corso si terrà a Lecce indicativamente nel periodo di marzo – maggio 2014 e si inserisce nel progetto comunale “Percorsi Locali della Scuola Anci”.

Il percorso locale ha come obiettivo la costruzione di un “laboratorio politico” per la crescita personale e professionale dei giovani amministratori, un “laboratorio manageriale” attraverso cui cogliere le numerose opportunità che l’Agenda digitale italiana può determinare, favorendo la possibilità di accedere a cluster di competenze che abilitino alla progettazione di territori intelligenti e promuovano lo sviluppo di Smart Communities attraverso lo sviluppo di capacità per determinare cambiamenti necessari nei rispettivi territori di provenienza contribuendo allo sviluppo di città intelligenti, sostenibili, inclusive e maggiormente vivibili ed investendo in un percorso di miglioramento delle loro competenze.

A questo link per prendere visione del bando e scaricare il modulo d’iscrizione.

 

 Fonte: Comune di Lecce