di 

La giustizia in Toscana mette il turbo digitale

L’amministrazione della giustizia a breve sarà più snella, trasparente, efficiente, rapida e, soprattutto, più vicina ai professionisti, in particolare gli avvocati, ma anche alle imprese ed ai cittadini, grazie ad un maggior ricorso alle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, l’ICT, e ad una più sinergica integrazione tra sistemi pubblici centrali.

L’amministrazione della giustizia a breve sarà più snella, trasparente, efficiente, rapida e, soprattutto, più vicina ai professionisti, in particolare gli avvocati, ma anche alle imprese ed ai cittadini, grazie ad un maggior ricorso alle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, l’ICT, e ad una più sinergica integrazione tra sistemi pubblici centrali. Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa che sancisce una più stretta collaborazione tra il Ministero della Giustizia, la Regione Toscana e il CNIPA firmato oggi a Firenze rispettivamente dal Sottosegretario Alberto Maritati, dal vicepresidente Federico Gelli e da Floretta Rolleri per Fabio Pistella, Presidente del CNIPA, presente Beatrice Magnolfi, Sottosegretario per l’innovazione.