di 

PA social: il percorso a FORUMPA17

Foto di m01229 rilasciata in cc - https://flic.kr/p/fJsTXf

I social network sono oramai sempre di più uno spazio virtuale d’incontro e aggregazione. Facebook conta oggi 1,86 miliardi di utenti iscritti, il 66% dei quali utilizza la piattaforma tutti i giorni. Su Twitter sono ogni mese 328 milioni gli utenti attivi, 700 milioni quelli su Instagram. I numeri ci dicono che non è più possibile sottovalutare questi mezzi né tantomeno far finta che non siano una realtà consolidata.

Le aziende private hanno tempestivamente recepito i cambiamenti e hanno saputo adattarsi alla presenza social, sfruttandone appieno le possibilità per ciò che riguarda la creazione di valore. Le pubbliche amministrazioni stanno invece cercando di recuperare il tempo perduto, consce delle enormi opportunità che hanno ora a disposizione per raggiungere un pubblico sempre più vasto. Con quale scopo? Comunicare le iniziative e intercettare i cittadini che cercano risposte, per un aiuto da remoto.

Presenziare i social network non è però cosa semplice. Per coglierne il potenziale e preparare le pubbliche amministrazioni a muoversi nella giusta direzione, FPA ha organizzato momenti di dialogo e formazione durante Forum PA 2017.

Nella mattinata del 24 maggio, nell’ambito del convegno “#PASocial: Strumenti, tempi e organizzazione della comunicazione pubblica al tempo dei social”, Francesco Di Costanzo, responsabile e coordinatore del progetto #PAsocial, racconterà l’esperienza del suo gruppo di lavoro e spiegherà perché oggi le pubbliche amministrazione devono stare dove stanno i cittadini, informarli dove preferiscono, essere punto di riferimento sui principali social network. Interverranno: Marco Bani (AgiD), Marco Laudonio (Ministero Economia e Finanze), Sergio Talamo (Formez PA), Marisandra Lizzi (Responsabile comunicazione Team per la Trasformazione Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri), Francesco Nicodemo (Staff Presidente Palazzo Chigi), Fabrizio D'Agosta (Social media manager - Ministero Istruzione Università e Ricerca), Alessandra Serra (responsabile social Ministro per lo Sport), Caterina Perniconi (Capo Ufficio Stampa - Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), Luisa Gabbi (Capo ufficio stampa Ministero Infrastrutture e Trasporti), Giuseppe Ariano (Esperto di comunicazione digitale).

Successivamente, nel primo pomeriggio, lo stesso Di Costanzo presiederà – insieme a Sergio Talamo, del FORMEZ PA - un momento di formazione per scoprire, attraverso esempi concreti, come le piattaforme social stiano modificando tempi, linguaggi e la stessa organizzazione della PA, e imparare come utilizzarle al meglio per offrire servizi sempre migliori.

Il 25 maggio dalle 10.00 alle 10.50 un appuntamento sul tema Diritti e doveri della PA sui social per parlare del “contratto social”, ovvero rivedere il concetto di diritti e doveri non dal mero punto di vista legale ma di utilizzo dei social ed interazione virtuosa tra PA e cittadino.

Dalle 13.00 alle 15.00 del 25 maggio sarà invece la volta di Alessandra Migliozzi (capo ufficio stampa del MIUR) e Andrea Marrucci (vice direttore cittadiniditwitter.it) a illustrare quali sono le varie modalità di utilizzo delle chat per il servizio e la comunicazione pubblica.

Trovate qui il programma e il link per iscrivervi a tutti i convegni, i workshop e le Academy per tutte le tre giornate.

Vi aspettiamo a #forumpa17