di 

Anagrafica Unica, INAIL

Premio Agenda Digitale 2016: Anagrafe Unica, uno dei casi finalisti della categoria "Attuazione dell’Agenda Digitale a livello nazionale", è il sistema centralizzato di gestione dei dati anagrafici delle persone fisiche e giuridiche che hanno instaurato un rapporto assicurativo con l'INAIL

Foto di Terry Pellmar rilasciato in cc https://www.flickr.com/photos/tpellmar/9176000018

Esistono centinaia di processi che gestiscono dati anagrafici e tipologici in modo autonomo. Questo genera anagrafiche duplicate o, in alcuni casi, incomplete. La soluzione "Anagrafica Unica", adottata da INAIL, mira a centralizzare i dati dell'Istituto (circa 35 milioni) per garantire unicità e completezza dei dati.

Enti coinvolti
Il progetto è stato realizzato dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) in collaborazione con Dedagroup, uno dei più importanti attori dell’Information Technology “Made in Italy”, con headquarter a Trento e un fatturato di 230 milioni di Euro. La sua identità di software vendor combinata alle competenze di system integration la rendono un interlocutore naturale nello sviluppo dell’innovazione digitale di Aziende, Enti pubblici e Istituti finanziari.

Il sistema è rivolto agli utenti di INAIL, ai cittadini, ai professionisti e più in generale a tutte le imprese italiane.

Esigenze e soluzioni implementate

Il componente core del sistema è il Master Data Management (MDM), customizzato per le specifiche esigenze dell’Istituto, che effettua:

  • l’eliminazione dei dati duplicati;
  • la normalizzazione dei dati territoriali, dei recapiti telefonici e delle e-mail;
  • l’arricchimento dei dati anagrafici sfruttando le informazioni provenienti da fonti diverse;
  • la certificazione dei dati attraverso servizi resi disponibili da altri enti ed amministrazioni pubbliche come ad esempio il Codice Fiscale dall’Agenzia delle Entrate.

Anagrafica Unica è una soluzione completamente aderente agli standard SOA (Service-Oriented Architecture), comprendendo un modello standardizzato che azzera la necessità di adattatori per la trasformazione dei dati e un insieme completo di servizi (SOAP e REST) per le operazioni di consultazione e inserimento, progettati per favorire la creazione di nuovi processi attraverso il meccanismo di ricomposizione. Tutti i sistemi INAIL sono in grado utilizzare agevolmente le informazioni anagrafiche centralizzate e di arricchirle con nuove informazioni evitando di implementare in proprio la gestione delle anagrafiche.

Anagrafica Unica, sviluppata completamente in tecnologia Java Enterprise attraverso l’adozione di framework standard agnostici rispetto al tipo di application server utilizzato, potrà integrarsi all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) quando questa sarà a regime, consentendo di certificare tutte le informazioni e i dati anagrafici.

Investimenti necessari e modello di finanziamento
La soluzione implementata rientra nel piano di complessiva riprogettazione del backend del Sistema Informativo Istituzionale. Il progetto è stato assegnato tramite gara d’appalto.

I benefici e le criticità della soluzione
I vantaggi del progetto sono molteplici per i diversi attori coinvolti. Innanzitutto l’INAIL può:

  • razionalizzare la gestione dei dati anagrafici di tutti i soggetti che hanno rapporti con l’Istituto garantendone la correttezza formale e la certificazione da parte di enti esterni;
  • gestire in maniera standardizzata il trattamento dei dati anagrafici da tutti i sistemi informatici dell’Istituto eliminando archivi e funzionalità duplicate;
  • ridurre i tempi interni per lo svolgimento di specifiche attività;
  • garantire standard qualitativi migliori, riducendo errori e oneri nelle procedure di back-office.

Gli utenti di INAIL invece possono usufruire di un servizio tempestivo, che garantisce il costante aggiornamento dei loro dati, qualitativamente migliore rispetto al sistema precedente con dati aggiornati e una sensibile riduzione di errori e tempi di erogazione.

Le principali criticità registrate nell’implementazione della soluzione sono:
  • scarsa conoscenza delle potenzialità del progetto e dei benefici futuri legati all’avvio di altri grandi progetti nazionali;
  • resistenze culturali al cambiamento e all’innovazione dei processi da parte degli operatori coinvolti;
  • difficoltà di integrazione tra sistemi informativi e applicativi basati su tecnologie e standard differenti.

Per cercare di ridurre le resistenze al cambiamento sono stati coinvolti nella realizzazione del progetto i responsabili dei progetti applicativi INAIL per attuare la dismissione progressiva delle anagrafiche proprietarie di ogni applicazione e convergere verso l'utilizzo dell'Anagrafica Unica.

Livello di diffusione della soluzione e possibili evoluzioni future
La soluzione sarà a regime a Marzo 2017 quando sarà predisposta per l’integrazione con tutti i sistemi istituzionali dell’Istituto. Potrebbe essere facilmente replicata in altre amministrazioni pubbliche

Questo articolo è parte del dossier "Premio agenda digitale 2016"