di 

FORUM PA 2018: "Premio PA sostenibile”, sono 258 i progetti in gara

In poco più di un mese il “Premio PA sostenibile. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030”, promosso da FPA in collaborazione con ASviS, ha ottenuto 258 candidature, già on line sul sito forumpachallenge. I progetti e le soluzioni verranno ora valutate dalla giuria e saranno premiate il 23 maggio prossimo a FORUM PA 2018.

Photo by Greyson Joralemon on Unsplash

Aperto dal 7 marzo al 16 aprile, il “Premio PA sostenibile. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030” ha ottenuto 258 candidature (ritenute valide) ora pubblicate sul sito forumpachallenge. In attesa della valutazione della giuria (che conosceremo solo a FORUM PA 2018, quando il 23 maggio si terrà la premiazione nell’ambito del convegno “Italia 2030: come portare l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile” ) tutti possono quindi scoprire i progetti in lizza per i 7 ambiti del Premio. Obiettivo dell’iniziativa, promossa da FPA in collaborazione con ASviS, è raccogliere i migliori progetti/prodotti concreti che sposino l’utopia sostenibile e possano aiutare l’Italia, e in particolare i singoli territori, ad affrontare le tante debolezze dell’attuale modello di sviluppo, scegliendo un sentiero di crescita sostenibile da percorrere fino e oltre il 2030.

Queste le candidature ricevute:

  • 54 per l'ambito Ambiente, energia, capitale naturale
  • 50 per l'ambito Salute e welfare
  • 43 per l'ambito Capitale umano ed educazione
  • 34 per l'ambito Città, infrastrutture e capitale sociale
  • 27 per l'ambito Economia circolare, innovazione, occupazione
  • 27 per l'ambito Giustizia, trasparenza, partecipazione
  • 23 per l'ambito Diseguaglianze, pari opportunità, resilienza

Il maggior numero di progetti è stato presentato da Regioni, Enti locali e loro unioni. Ma il mondo PA e non solo è rappresentato all’interno del Premio da un variegato universo di soggetti: Enti centrali, Strutture della sanità pubblica, Province, Istituzioni scolastiche, Università e Centri di ricerca, Piccole e medie imprese innovative e start up, Cooperative e Associazioni, Multiutility, Società strumentali a partecipazione pubblica.

Resta aggiornato, visita il portale dedicato all'iniziativa per non perderti i prossimi step!