di 

FPA annual report 2016, il punto su un anno di innovazione

Con l'edizione 2016 dell'Annual report, FPA ha raccolto il meglio di un anno di eventi, tavoli di lavoro e attività editoriale che hanno seguito passo dopo passo il processo di trasformazione del sistema pubblico. Amministrazione digitale, appalti, scuola, lavoro, ma anche sharing economy e una nuova governance territoriale sono solo alcuni dei temi caldi su cui FPA si è impegnata e ha portato al confronto esperti, rappresentanti del mondo pubblico e cittadini, in occasione di appuntamenti pubblici o a porte chiuse e facilitando il dibattito sulle pagine tematiche di forumpa.it

Foto di Stefano Corso per FPA

Torna l’Annual report di FPA, ma in una forma rinnovata. Con una grafica rivisitata e più di 300 pagine di approfondimenti sui temi chiave della riforma della pubblica amministrazione e la digital trasformation, il volume traccia le tappe di un anno che porta con sé una dote importante in azioni di rinnovamento del sistema pubblico. Da una parte abbiamo le riforme del Governo Renzi: pubblica amministrazione, trasparenza, appalti pubblici, giustizia, scuola e lavoro che hanno animato, spesso con toni aspri, il dibattito pubblico. Dall’altra i regolamenti europei, che trovano immediata attuazione nella normativa nazionale e ci indirizzano verso un impianto legislativo comune a tutti gli Stati membri e la cui analisi è stata, invece, relegata all’interno dei circoli di esperti e addetti ai lavori. Pensiamo ad esempio ad eIDAS, che ridefinisce il quadro normativo sui servizi fiduciari garantendo così la piena interoperabilità dei servizi a livello comunitario.

Il dibattito pubblico si è quindi dispiegato su un doppio livello, che con la nostra attività editoriale abbiamo cercato di sistematizzare dandogli uno spazio condiviso sulle pagine tematiche di forumpa.it. Ne è nato un archivio che si è composto tassello dopo tassello grazie ai contributi di esperti, docenti, rappresentanti del mondo pubblico e operatori del settore che dovevano adeguare alle nuove normative la propria attività.

Un sapere fatto di analisi, approfondimenti, opinioni ed esperienze che vi restituiamo con questa pubblicazione, che vuole essere, sì, un punto sul 2016, ma anche trampolino per il lavoro del prossimo anno. In mezzo a tutto questo l’attività di FPA, presidio sui temi più importanti, che attraverso momenti di lavoro collaborativo, appuntamenti aperti al pubblico o a porte chiuse su tutto il territorio nazionale ha facilitato il confronto tra pubbliche amministrazioni, aziende, cittadini.

La pubblicazione è gratuita, ma per scaricarla è necessario essere iscritti alla community di FPA. Scarica FPA Annual Report 2016.

L’Annual report 2016 si divide in due parti. La prima dal titolo “Gli scenari e le sperimentazioni per la nuova PA” accoglie i contributi, tra gli altri, di Carlo Mochi Sismondi, Gianni Dominici, Elio Gullo (funzione pubblica), Christian Iaione (LabGov), Claudio De Vincenti (oggi Ministro per la Coesione territoriale e Mezzogiorno), Roberta Cocco (Assessora Comune di Milano), Paolo Testa (Anci) e Paolo Reboani. In questa prima parte vi parliamo del testo riformato del CAD, di dirigenza pubblica, di sharing economy e PA collaborativa, della nuova norma che regola l’accesso agli atti pubblici da parte dei cittadini (FOIA), ma anche di una nuova governance territoriale e delle opportunità che ci arrivano dai fondi europei.

Alla digitalizzazione dei processi, più che dei procedimenti, e alla cittadinanza digitale è dedicata invece la seconda parte dell’Annual report 2016. Un passaggio importante in un percorso di innovazione della pubblica amministrazione è dato, infatti, proprio dalla trasformazione digitale. La sezione dal titolo “PA digitale: esperienze e visioni” si compone di dieci capitoli ognuno dedicato ad un importante settore della pubblica amministrazione italiana, che in questo ultimo anno abbiamo indagato grazie al progetto “I Cantieri della PA digitale”. I dieci canali tematici e i tavoli di lavoro hanno accolto i maggiori rappresentati del mondo pubblico impegnati nei processi di digitalizzazione, al fine di elaborare delle raccomandazioni da portare all’attenzione del decisore politico. Una parte importante dell’attività di FPA nel 2016, che ci ha permesso di rafforzare contanti preesistenti e crearne al contempo di nuovi, dando vita ad una community allargata attiva e competente.

Questa seconda sezione accoglie i contributi (tra gli altri) di Massimo Casciello (Ministero della Salute), Angelo Lino Del Favero (Federsanità Anci), Antonella Manzione (Palazzo Chigi), Sara Bedin (Commissione europea), Sergio Boccadutri (deputato), AgID, Banca d’Italia, Ministero Sviluppo Economico, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Sabrina Bono (Miur), Stefano Tomasini (Inail).

FPA Annual report 2016 è per noi una guida, ragionata e a tratti critica, dell’innovazione della PA accorsa nell’ultimo anno, dalle novità normative alle difficoltà croniche del sistema. Un compendio, come lo definisce Carlo Mochi Sismondi, fatto di luce e ombre su cui FPA continuerà a lavorare anche nel 2017.