di 

Una nuova casa per FORUM PA

È da 11 anni che FORUM PA si presenta con l'indirizzo www.forumpa.it  (l’abbiamo registrato nel marzo del ’97 ma in realtà è nato dentro la storica Video Online già nel ’96), un sito che è diventato nel tempo il cuore del nostro lavoro. Allora la nostra fu tra le prime manifestazioni a strutturare una presenza web che non fosse solo una brochure, oggi è tempo di meritarci ancora questa leadership adeguandoci ai nuovi paradigmi del web 2.0.
Eccoci quindi ad una nuova sfida: se navigate su www.forumpa.it trovate un sito completamente nuovo che profuma ancora di vernice fresca.

È da 11 anni che FORUM PA si presenta con l'indirizzo www.forumpa.it  (l’abbiamo registrato nel marzo del ’97 ma in realtà è nato dentro la storica Video Online già nel ’96), un sito che è diventato nel tempo il cuore del nostro lavoro. Allora la nostra fu tra le prime manifestazioni a strutturare una presenza web che non fosse solo una brochure, oggi è tempo di meritarci ancora questa leadership adeguandoci ai nuovi paradigmi del web 2.0.
Eccoci quindi ad una nuova sfida: se navigate su www.forumpa.it trovate un sito completamente nuovo che profuma ancora di vernice fresca.

Non vi fermate alla facciata, che pure è già molto diversa e molto più ricca, ma entrate in casa: ogni stanza, ogni ambiente è pronto per accogliere, come ormai è necessario, la conoscenza che viene dalla rete, ossia i vostri contributi, i vostri commenti, il vostro giudizio.

Mi diceva un amico che non se ne può più: prima era tutto e-qualchecosa ora la moda fa sì che tutto sia presentato come qualchecosa 2.0 . Ma poi, dietro le mode, c’è la sostanza e, se avrete la pazienza di girovagare nel nostro nuovo sito, se comincerete ad usarlo nei suoi canali (ce ne sono quattro dedicati alle tecnologie, alla sanità, al territorio e alla nostra enciclopedia “SaperiPA”), se lo userete per informarvi delle nostre iniziative, ma soprattutto per prendere parte attiva in esse, se proverete a costruirvi dei vostri percorsi concettuali… Allora capirete che non è solo moda. Che si tratta proprio di un edificio ricostruito dalle fondamenta con un obiettivo fondamentale: sviluppare una community che possa creare assieme a noi una “intelligenza collettiva” della PA che si opponga ai luoghi comuni, che non abbia paura delle innovazioni, che sia vitale e continuamente rinnovata, che sappia leggere i nuovi bisogni e usare i nuovi strumenti.

Certo come tutti gli edifici nuovi può essere che qualcosa ancora non funzioni, che qualche rubinetto non chiuda bene, che qualche rifinitura manchi: anzi se trovate qualche pecca segnalatecela, in fondo è una casa comune!

E allora entriamo e cominciamo oggi andando a guardare come è impostata la presentazione del “programma dei convegni di FORUM PA ‘08”. Già dalla pagina di entrata si propongono scelte diverse, sulla base del paradigma che è il sito a doversi adattare agli interessi del navigatore e non viceversa. Potete vedere quindi i convegni scegliendoli a seconda delle macrocategorie della nostra matrice, o basandovi sulle “dimensioni” dove i temi vengono espletati o, infine, scegliendoli nei “settori verticali”: sanità, sicurezza, dematerializzazione e “forum dei comuni”. Ovviamente è possibile, poi, navigare nel calendario per giorni o ricercare un relatore particolare. Tra brevissimo sarà attivata anche la ricerca testuale e così non c’è pericolo di non trovare quel che si cerca!

Non posso chiudere questa nota senza un giusto ringraziamento a tutti quelli che ci hanno permesso questa migrazione che è culturale prima ancora che tecnologica. Parlo ovviamente della nostra staff interna, ma anche delle aziende che ci hanno accompagnato che sono la Renomo di Bologna per le tecnologie (www.renomo.com) e la  Serverstudio di Palermo (www.serverstudio.it) che ci sta aiutando nella promozione. Due giovani imprese innovatrici che rappresentano quelle energie vitali italiane su cui può basarsi uno sviluppo che sappia coniugare creatività e innovazione.