di 

Google Health finalmente on line

Surprise? Horror?

by karynsig

 A un anno e mezzo dall’annuncio di Adam Bosworth, Google Health è finalmente on line. Il nuovo servizio di Google promette di facilitare archiviazione e gestione personalizzata dell’informazione medica, previa registrazione gratuita al servizio. Una proposta che parte dalla convinzione che ciascuno deve poter accedere facilmente alle informazioni sanitarie che lo riguardano, sfruttando a pieno la rete e i suoi servizi.

Surprise? Horror?

by karynsig

 A un anno e mezzo dall’annuncio di Adam Bosworth, Google Health è finalmente on line. Il nuovo servizio di Google promette di facilitare archiviazione e gestione personalizzata dell’informazione medica, previa registrazione gratuita al servizio. Una proposta che parte dalla convinzione che ciascuno deve poter accedere facilmente alle informazioni sanitarie che lo riguardano, sfruttando a pieno la rete e i suoi servizi.

Proposta Google Health

Google Health propone una serie di servizi che permettono di organizzare le proprie informazioni sanitarie in un unico posto, raccogliere i propri tracciati medici da dottori, ospedali e farmacie con cui si è entrati in contatto, mantenere aggiornati i medici curanti riguardo al proprio stato di salute, tenersi aggiornati su questioni fondamentali per la propria salute. Dunque, un sistema di gestione delle proprie informazioni medico-sanitarie, rigorosamente on line.

Disegnato come un PHR (Personal Health Record) Google Health aggiunge la possibilità di intervenire in vario modo sulle informazioni archiviate, perché spiegano da Google riteniamo che non sia sufficiente offrire uno spazio in cui archiviare, gestire e condividere i propri dati in ambito sanitario. C’è bisogno di poter agire sulle proprie informazioni per gestire al meglio i proprio bisogni di salute su base quotidiana. Per questa ragione offriamo una directory di servizi on line ai nostri utenti. L’utente è libero di scegliere il grado di personalizzazione del servizio, in base al livello di dati personali che è disposto a  condividere.

A tal fine Google Health si propone di lavorare in partnership con farmacie, ospedali, medici e aziende che possano contribuire a rendere efficiente e semplice la raccolta di informazioni e i servizi correlati.