di 

Uniti per affrontare la fragilità dell’anziano

Quasi il 20% degli europei oltre i 65 anni è in una condizione di fragilità e più del 40% è in uno stato di pre-fragilità. Da questa premessa prende le mosse la prima Joint Action Europea, denominata ADVANTAGE, un'azione comune tra 22 Stati Membri (rappresentati da 35 enti ed organizzazioni) volta a trovare soluzioni condivise per fronteggiare determinate emergenze di salute. Tra le attività della JA ADVANTAGE un sito web per accrescere la consapevolezza in materia di fragilità

Foto di Joshua Fuller rilasciata in cc https://unsplash.com/photos/F5Dxy9i8bxc

La fragilità è uno stato di vulnerabilità a fattori di stress endogeni ed esogeni che espone l’individuo a un maggior rischio di esiti di salute negativi, anticipando spesso l’insorgenza della disabilità e la perdita di autosufficienza. Essendo legata a un generale peggioramento dello stato di salute psico-fisico, a un maggior ricorso all’ospedalizzazione e a un incremento della mortalità, la fragilità ha pesanti ricadute non solo a livello individuale ma anche sulla sostenibilità economica dei sistemi sanitari destinati al segmento di popolazione anziana, che sappiamo essere in progressivo aumento. Quasi il 20% degli europei oltre i 65 anni è in una condizione di fragilità e più del 40% è in uno stato di pre-fragilità. Tuttavia, pur essendo così diffusa nella popolazione anziana, la fragilità non rappresenta una condizione intrinseca dell’invecchiamento, può essere prevenuta ed è reversibile.

La prima Joint Action Europea sulla gestione della fragilità, denominata ADVANTAGE, prende le mosse proprio da queste considerazioni, con l’obiettivo di accrescere la conoscenza sull’argomento e sviluppare una strategia comune in tutti gli Stati Membri. Le JA si differenziano dai progetti di ricerca perché coinvolgono direttamente gli Stati, che decidono di unire le proprie forze e cofinanziare un’azione comune volta a trovare soluzioni praticabili e condivise per fronteggiare determinate emergenze di salute, in questo caso la fragilità. Le attività della JA ADVANTAGE hanno avuto inizio lo scorso gennaio e avranno la durata di tre anni, con la partecipazione di 22 Stati Membri, rappresentati da 35 enti ed organizzazioni.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) è una delle istituzioni italiane designate dal Ministero della Salute a collaborare alla JA ADVANTAGE. L’ISS svolge il ruolo di co-leader del Work Package 5- Knowing frailty at population level (fragilità a livello di popolazione) e collabora alle attività del WP4-Knowing frailty at individual level (fragilità a livello individuale) e WP6-Managing frailty at individual level (gestione della fragilità). Le altre istituzioni italiane coinvolte sono l’Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC), l’Istituto Nazionale Riposo e Cura Anziani (INRCA), la Regione Marche-Agenzia Regionale Sanitaria (ARS) e l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS).

Il lancio del sito web www.advantageja.eu rappresenta una tappa fondamentale nell'arco delle attività della JA ADVANTAGE, in quanto costituisce uno strumento cardine per accrescere la consapevolezza in materia di fragilità, disseminando tempestivamente i risultati conseguiti e fornendo informazioni aggiornate sulle ultime attività, le notizie e gli eventi riguardanti la JA. L’interfaccia del sito ADVANTAGE consente una navigazione semplice e veloce, presentando gli obiettivi, le attività e i risultati della JA e illustrando i motivi per cui è importante affrontare la fragilità.

Il sito è indirizzato ai professionisti sanitari o sociali, ai decisori politici, ai responsabili della pianificazione sanitaria e a tutti coloro che, a vario titolo, sono coinvolti nell’assistenza e nella cura degli anziani, compresi i semplici cittadini interessati alla prevenzione e alla gestione della fragilità. Oltre alle informazioni sulle azioni intraprese e in corso nell’ambito della JA, il sito rappresenta uno strumento utile per rimanere aggiornati sullo stato dell'arte più attuale e sulle proposte più innovative in tema di fragilità.

Per questo motivo, ci auguriamo che in molti seguano i progressi della JA ADVANTAGE attraverso i diversi canali disponibili - sito web, account twitter @Advantage_JA e facebook @AdvantageJA - e non esitino a fornire indicazioni e commenti per migliorare il nostro lavoro.

Il contributo di ognuno è essenziale perché solo uniti potremo avere un impatto reale, favorendo i cambiamenti necessari ad affrontare una condizione che, direttamente o indirettamente, interessa ciascuno di noi.