di 

CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI

Il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), organo rappresentativo delle associazioni dei consumatori e degli utenti a livello nazionale, è stato istituito con la legge 30 luglio 1998, n 281, confluita nel Codice del consumo (decreto legislativo n.206/2005). I compiti assegnati dal legislatore al Consiglio sono finalizzati a contribuire al miglioramento e al rafforzamento della posizione del consumatore/utente nel mercato.
Il Consiglio ha sede presso il ministero dello Sviluppo Economico ed è presieduto dal ministro o da un suo delegato. Il CNCU dura in in carica due anni e attualmente svolge il proprio mandato in base al DPCM del 17 settembre 2010.
Ad oggi, è composto dalle associazioni dei consumatori riconosciute secondo i criteri stabiliti dall'art. 137 del Codice del Consumo (D.lgs 206/2005) e da un rappresentante designato dalla Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
I compiti del CNCU, definiti dall’art. 136 del Codice del consumo (decreto legislativo 206/2005), sono principalmente di tipo consultivo, propositivo e promozionale dei diritti dei consumatori e degli utenti.
Il CNCU, che si riunisce una volta al mese in seduta plenaria, svolge la sua attività anche attraverso gruppi di lavoro che approfondiscono differenti aree tematiche.