di 

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Il ministero dello Sviluppo Economico, attualmente guidato da Paolo Romani, rappresenta l'amministrazione di riferimento per la promozione della competitività e dell’internazionalizzazione del sistema produttivo mediante azioni volte a migliorare la penetrazione del Made in Italy nei mercati esteri. Tutela e sviluppo della proprietà industriale ed intellettuale, lotta alla contraffazione, tutela dei consumatori, promozione e regolazione della concorrenza di mercato. Politiche di sviluppo per le PMI e promozione del movimento cooperativo. Provvede alla definizione degli obiettivi, degli indirizzi e degli strumenti di attuazione della politica energetica e mineraria nazionale con particolare riferimento alle strategie di approvvigionamento, trasporto, distribuzione e uso dell’energia, promuovendo la competitività, lo sviluppo energetico sostenibile e l’innovazione tecnologica. Provvede alla programmazione, al coordinamento, all’attuazione, al monitoraggio e alla verifica degli interventi per lo sviluppo e la coesione economica e sociale sul territorio nel contesto di una politica regionale unitaria. Svolge l’istruttoria per le deliberazioni CIPE nelle materia di competenza e attività di vigilanza nei confronti dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Svolge funzioni di promozione, di sviluppo e di disciplina del settore delle comunicazioni, di rilascio dei titoli abilitativi, nonché di attività di pianificazione, di controllo, di vigilanza e sanzionatoria.