Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Pisa Smart City: firmato il protocollo d’intesa con Enel

Home Città e Territori Pisa Smart City: firmato il protocollo d’intesa con Enel

Dopo la sperimentazione della mobilità elettrica con l’adesione al progetto “E-mobility Italy” e le iniziative nel settore delle energie rinnovabili, Pisa diventa una città “smart” a tutti gli effetti. Il 27 marzo scorso, infatti, il sindaco di Pisa – Marco Filippeschi –  e il direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel –  Livio Gallo – hanno firmato il protocollo di intesa "Smart City", aggiungendo un importante tassello per lo sviluppo di una città intelligente, che diventi modello di sostenibilità e tecnologia in Toscana e in Italia.

2 Aprile 2012

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Dopo la sperimentazione della mobilità elettrica con l’adesione al progetto “E-mobility Italy” e le iniziative nel settore delle energie rinnovabili, Pisa diventa una città “smart” a tutti gli effetti. Il 27 marzo scorso, infatti, il sindaco di Pisa – Marco Filippeschi –  e il direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel –  Livio Gallo – hanno firmato il protocollo di intesa "Smart City", aggiungendo un importante tassello per lo sviluppo di una città intelligente, che diventi modello di sostenibilità e tecnologia in Toscana e in Italia.

Un altro tassello a favore di Pisa Smart City è stato messo a punto il 27marzo con la firma del protocollo d’intesa siglato dal sindaco di Pisa – Marco Filippeschi – e il direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel – Livio Gallo. Così dopo la sperimentazione della mobilità elettrica, con il progetto "E-mobility Italy" promosso da Daimler, Enel e Comune, e le iniziative nel settore delle energie rinnovabili, come la realizzazione del campo Fotovoltaico Sol Maggiore, si apre una nuova fase che vede rafforzata la partnership con Enel, prima azienda in Europa a trainare la rivoluzione verso le cosiddette “Smart Grids”. Un tema innovativo e fortemente supportato dalla Comunità Europea per gli impatti positivi sulla sostenibilità ambientale e che coinvolge tutte le città aderenti al Patto dei Sindaci. Le “Smart Grids” non sono altro che reti elettriche intelligenti in grado di supportare tutte le innovazioni che la tecnologia offre, gestendo il sistema elettrico senza sprechi e aiutando l’ambiente. In questo modo l’energia può arrivare solo dove serve percorrendo la strada più efficiente nel modo più economico.

Al fine di raggiungere questi obiettivi, il protocollo di intesa prevede la realizzazione in un’ottica “smart” di una serie di interventi quali: la nuova cabina primaria Ospedaletto, il potenziamento degli impianti primari di Visignano e Porta a Mare, nuove cabine secondarie e centri satellite; l’ulteriore sviluppo della telegestione attraverso il contatore elettronico; il rinnovo di tratti di cavi con tecnologie di ultima generazione; interventi di automazione e controllo rete evoluti; l’interoperabilità delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica; il coinvolgimento attivo dei consumatori finali con l’Active Demand e la tecnologia Enel chiamata “Smart Info”; la building efficiency e l’installazione dispositivi efficienti di illuminazione pubblica; l’istituzione di un “Manifesto sulla mobilità elettrica”che coinvolga in un percorso culturale comune i cittadini che posseggono un mezzo elettrico, anche attraverso la raccolta di informazioni e suggerimenti.

Fonte: Comune di Pisa 

Su questo argomento

Smart Benchmarking: Cremona verso la smart city, con propositività e spinta