Torna alla manifestazione Logo manifestazione
ARENA Online & in presenza

L'ARENA DI FORUM PA [AR.08]

17 Giugno dalle 14:00 alle 19:00

Auditorium – Sala ROSSA

Indirizzo copiato negli appunti

Programma dei lavori

  • 14:30
    15:00

    Keynote speech | Governare la complessità: prendere decisioni coscienti in un mondo infodemico e interconnesso[AR.08_KS.06]

    Mai come durante questi ultimi due anni persone e istituzioni si son trovate costrette a prendere decisioni importanti e spesso immediate: scelte complesse, prese con un’inevitabile dose di incertezza. Cass Sunstein, co-autore di Noise: a flaw in human judgement, ci guida in una riflessioni sulla possibilità di prendere decisioni coscienti senza essere influenzati dal “rumore” circostante.

    •  Cass Sunstein
      Cass Sunstein

      Harvard Law School Robert Walmsley University Professor

      Cass R. Sunstein is currently the Robert Walmsley University Professor at Harvard. He is the founder and director of the Program on Behavioral Economics and Public Policy at Harvard Law School. In 2018, he received the Holberg Prize from the government of Norway, sometimes described as the equivalent of the Nobel Prize for law and the humanities.

      In 2020, the World Health Organization appointed him as Chair of its technical advisory group on Behavioural Insights and Sciences for Health. From 2009 to 2012, he was Administrator of the White House Office of Information and Regulatory Affairs, and after that, he served on the President’s Review Board on Intelligence and Communications Technologies and on the Pentagon’s Defense Innovation Board. Mr. Sunstein has testified before congressional committees on many subjects, and he has advised officials at the United Nations, the European Commission, the World Bank, and many nations on issues of law and public policy. He serves as an adviser to the Behavioural Insights Team in the United Kingdom.

      Mr. Sunstein is author of hundreds of articles and dozens of books, including Nudge: Improving Decisions about Health, Wealth, and Happiness (with Richard H. Thaler, 2008), Simpler: The Future of Government (2013), The Ethics of Influence (2015), #Republic (2017), Impeachment: A Citizen’s Guide (2017), The Cost-Benefit Revolution (2018), On Freedom (2019), Conformity (2019), How Change Happens (2019), Too Much Information (2020), Noise: A Flaw in Human Judgment (with Daniel Kahneman and Olivier Sibony, 2021) and Sludge: What Stops Us from Getting Things Done and What to Do about It (2021).He is now working on a variety of projects involving the regulatory state, “sludge” (defined to include paperwork and similar burdens), fake news, and freedom of speech.

  • 15:00
    16:45

    Scenario | Close the gap: dal PNRR nuove opportunità per giovani, donne e territori[AR.08_SC.12]

    Non ci sarà ripresa senza una maggiore giustizia sociale e una riduzione delle disuguaglianze geografiche, generazionali e di genere, come lo stesso PNRR le definisce. Un importante momento di confronto sui temi delle politiche attive per il lavoro, dell’inclusione delle fasce deboli a rischio di marginalità e della coesione territoriale.

    Rivedi il video dello Scenario.

    • Modera
    •  Carlo Mochi Sismondi
      Carlo Mochi Sismondi

      Presidente FPA

      Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l’operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

      A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 21 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
      Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

    • Intervento introduttivo
    •  Andrea Orlando
      Andrea Orlando

      Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

      Andrea Orlando è nato a La Spezia l’8 febbraio 1969.

      È stato eletto alla Camera dei Deputati, dalla XV all’attuale XVIII legislatura, e dal 27 marzo 2018 è iscritto al Gruppo Parlamentare del Partito Democratico.

      Dal 17 aprile 2019, è Vicesegretario del Partito Democratico.

      Dal 22 febbraio 2014 al 1° giugno 2018, ha ricoperto la carica di ministro della Giustizia nei Governi Renzi e Gentiloni Silveri.
      In precedenza, dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014, era stato ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare nel Governo Letta.

      Attualmente, è componente dell’VIII Commissione Parlamentare “Ambiente Territorio e Lavori Pubblici” e della Delegazione Parlamentare presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa.
      Dal 2006, alla Camera dei Deputati è stato componente anche della V Commissione Parlamentare “Bilancio, Tesoro e Programmazione” e della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere.

    • Misurare le disugualianze
    •  Linda Laura Sabbadini
      Linda Laura Sabbadini

      Capo Dipartimento per lo sviluppo di metodi e tecnologie per la produzione e diffusione dell'informazione statistica – ISTAT

      Linda Laura Sabbadini, statistica, studiosa delle trasformazioni sociali.

      Ha guidato in Italia il processo di rinnovamento radicale nel campo delle statistiche sociali e di genere a partire dagli anni ’90, apportando una vera e propria rivoluzione informativa. Per il ruolo particolarmente innovativo in campo nazionale e internazionale è stata premiata dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi l’8 marzo 2006 attraverso il conferimento dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica e da Mattarella Grande Ufficiale nel 2021. È stata membro di numerosi gruppi di alto livello e di centri di eccellenza presso l’ONU e la Commissione Europea nel campo delle statistiche sociali e di genere. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e monografie. È stata esperta per molti anni della Commissione Nazionale Parità e della Commissione Povertà oltre che di numerose altre importanti commissioni di natura istituzionale. Nel 2015 è stata inserita nella pubblicazione sulle 100 eccellenze italiane. Dal 2016 è editorialista della Stampa e dal 2020 di Repubblica. È stata membro del Comitato di esperti in materia economica e sociale per la gestione della Fase 2, presieduto da Vittorio Colao.

    • Nuove opportunità per i giovani
    •  Raffaele Michele Tangorra
      Raffaele Michele Tangorra

      Commissario straordinario Anpal

    •  Pasquale Tridico
      Pasquale Tridico

      Presidente INPS

      Pasquale Tridico (21-9-1975) è Professore ordinario in Politica Economica dal 2019. Ha conseguito l’abilitazione di Professore ordinario nel 2013 (I tornata ASN 2012), ed è stato chiamato da ordinario il 5 dicembre 2018 dal Dipartimento di Economia Università Roma Tre.

      È diventato ricercatore in Economia Politica nel 2009 (confermato nel 2012) e Professore Associato in Politica Economica nel 2015, presso il Dipartimento di Economia Università Roma Tre, dove insegna Economia del Lavoro dal 2009-10, e dal 2014-15 Politica Economica. Dal 2005 al 2009 ha insegnato diversi corsi a contratto a Roma Tre e tra il 2003 e il 2010 ha insegnato Economia dell’Unione Europea presso La Sapienza.

      Durante il dottorato in Economia Politica ha vinto la borsa di ricerca “Marie Curie” dell’UE presso l’Università del Sussex e la Warsaw University, completando il dottorato presso l’Università Roma Tre nel 2004. Durante i suoi tre anni di post-dottorato, Pasquale Tridico ha svolto attività di ricerca in diverse università europee: Trinity College of Dublin, Newcastle University, Lancaster University e Warsaw School of Economics, all’interno di un assegno di ricerca finanziato attraverso il Sesto Programma Quadro dell’UE con sede presso l’Università Roma Tre.

      È anche titolare della cattedra Jean Monnet dell’UE in “Economic Growth and Welfare Systems” per il periodo 2013-2016, rinnovata per il periodo 2016-2019. Inoltre dal settembre 2018 ha ottenuto un finanziamento da parte dell’UE per l’apertura di un Centro di Ricerca di Eccellenza Jean Monnet denominato “Labour Welfare and Social Rights” di cui è direttore.

      Pasquale Tridico è coordinatore dal 2016 del corso di Laurea Magistrale “Mercato del lavoro, relazioni industriali e sistemi di welfare”, ed è stato direttore del master “Human Development and Food Security” dal 2013 al settembre 2018. Vincitore della prestigiosa borsa Fulbright nel 2010-11, Pasquale Tridico ha svolto attività di ricerca anche negli Stati Uniti presso la New York University e presso la University of California in Los Angeles (UCLA). Negli ultimi dieci anni ha inoltre effettuato periodi di studio e di insegnamento in numerose altre università europee costruendo una vasta rete di collaborazioni scientifiche. Partecipa attivamente a numerose conferenze nazionali e internazionali dove presenta e discute i suoi lavori.

      Pasquale Tridico è Segretario Generale dal 2012 dell’associazione accademica EAEPE (European Association for Evolutionary Political Economy), una delle più grandi in Europa, ed è tra gli organizzatori, ogni anno, di una delle più grandi conferenze annuali di economia in Europa, la conferenza EAEPE. Inoltre, coordina a Roma Tre una Summer School annuale dedicata agli studenti di dottorato di tutta Europa. È autore di oltre 100 pubblicazioni in italiano e in inglese tra cui articoli scientifici, libri, curatele e capitoli. La sua ultima monografia si intitola “Inequality in Financial Capitalism” pubblicato da Routledge 2017. I suoi interessi di ricerca includono: l’economia del lavoro, le disuguaglianze di reddito, i sistemi di welfare, la politica economica italiana ed europea, lo sviluppo economico e le crisi finanziarie. Su questi temi e sul nesso tra disuguaglianza, finanziarizzazione e crescita Pasquale Tridico si è affermato come una voce autorevole tra gli economisti keynesiani in Europa.

      Due articoli in particolare sul Cambridge Journal of Economics hanno ricevuto particolare apprezzamento (“The determinant of Inequality in rich countries” 2017; e “Financial Crisis and Global Imbalance: its Labor Market Origins and the Aftermath” 2012), oltre a uno su Journal of Post-Keynesian Economics nel 2017 (“Inequality, financialisation and economic decline”, con Pariboni R.), e uno su International Review of Applied Economics ( “From Economic Decline to the Current crisis in Italy”, 2015). È autore di un manuale di “Economia del Lavoro. Analisi Macroeconomica, evidenze empiriche e politiche del lavoro” (Mondadori Un

    • Ridurre il divario di cittadinanza
    •  Carla Cosentino
      Carla Cosentino

      Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 – Agenzia per la Coesione Territoriale

    •  Roberto Occhiuto
      Roberto Occhiuto

      Presidente Regione Calabria

      Nato a Cosenza il 13 maggio 1969, a ottobre 2021 è eletto presidente della Regione Calabria con il 54,46% delle preferenze.

      Laureato in Economia, giornalista pubblicista, imprenditore nel settore vitivinicolo e in quello dell’editoria di pregio, è stato direttore generale del gruppo di emittenti televisive calabresi Media TV.

      La sua storia politica inizia nel 1993, quando diventa consigliere comunale a Cosenza con la Democrazia Cristiana.

      Il passaggio al Consiglio regionale avviene sette anni dopo: nel 2000 viene eletto nelle file di Forza Italia – è il consigliere regionale più giovane del partito azzurro – e nel 2005 in quelle dell’Udc, ricoprendo anche il ruolo di vicepresidente del Consiglio.

      Poco dopo, nel 2008, fa il suo ingresso per la prima volta alla Camera dei deputati: nella XVI e XVII legislatura è eletto con l’Udc, nella XVIII con Forza Italia.

      Dopo essere stato, dal 2018, vice presidente vicario del gruppo azzurro a Montecitorio, nel 2021 e fino alla sua elezione alla presidenza della Regione Calabria, ha ricoperto il ruolo di capogruppo.

    • Le politiche per la parità di genere
    •  Oriana Calabresi
      Oriana Calabresi

      Rete Nazionale dei CUG

    •  Antonella Ninci
      Antonella Ninci

      Rete Nazionale dei CUG

      Nata a Empoli, dove vive, nel 1956, sposata.

      Avvocato, coordinatrice della Avvocatura Inail per la Toscana. Appassionata di diritto antidiscriminatorio è stata, fin dal 1990, partecipe del Comitato per le pari opportunità dell’Inail diventandone la Presidente.

      Appassionata di diritto antidiscriminatorio è stata la Presidente del Comitato per le pari opportunità della Corte di conti.

      Dal 2010 al 2013 ha svolto l’incarico di esperto giuridico presso l’UNAR occupandosi della redazione di pareri e raccomandazioni su questioni connesse alle discriminazioni per razza e origine etnica.

      Fin dal 2011 è componente del gruppo di monitoraggio di supporto ai Cug presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dallo stesso anno è Presidente del Cug Inail.

      Da dicembre 2021 riveste il ruolo di Avvocato generale dell’Inail.

      Ha collaborato alla stesura delle Linee guida sui Comitati unici di garanzia del 4 marzo 2011 e sulla Direttiva 2/19 “Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei Comitati Unici di Garanzia nelle amministrazioni pubbliche”.

      Dal 2015 è coordinatrice, insieme alla amica Oriana Calabresi, della Rete Nazionale dei Cug, con la convinzione che l’investimento da parte degli enti nei Comitati unici di garanzia possa essere un fattore determinante non solo per il benessere organizzativo, ma anche per il miglioramento della efficienza della pubblica amministrazione.

      Con Oriana Calabresi e con le/i Presidenti facenti parte della Rete nazionale dei CUG ha partecipato a Seminari e convegni nelle materie del diritto antidiscriminatorio e del benessere organizzativo; tiene corsi presso la SNA (Scuola nazionale della Pubblica amministrazione).

      Attualmente la Rete dei Cug conta al suo interno ben 250 amministrazioni pubbliche di grandi dimensioni, garantisce un costante confronto tra i Comitati appartenenti alla Rete, lo scambio di best practices, la promozione di progetti e azioni comuni per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni di genere ma anche di formazione continua.

      Quali coordinatrici della Rete nazionale dei CUG Antonella Ninci ed Oriana Calabresi hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa per li contrasto alla violenza di genere con le Ministre per le PPOO Bonetti e per la FFPP Dadone; hanno firmato, altresì, un Protocollo d’intesa con i Ministri per la l’Istruzione Bianchi, PP.OO Bonetti e Pubblica Amministrazione Brunetta per un Progetto da realizzarsi nelle scuole d’infanzia,

      primarie e secondarie al fine di valorizzare l’inclusione e il rispetto da parte delle nuove generazioni.

  • 16:45
    18:00

    #innovatoriPA: progetti e persone per un'amministrazione innovativa e sostenibile[AR.08_PR.01]

    Evento di chiusura del FORUM PA 2022 con la premiazione dei vincitori delle nostre iniziative volte a valorizzare progetti e persone che lavorano tutti i giorni per cambiare la PA.

    Premio “PA Sostenibile”: in collaborazione con ASVIS
    Premio “Rompiamo gli schemi”: in collaborazione con: ALTIS-Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Fondazione Mondo Digitale, Fondazione per la Sostenibilità Digitale, PA Social e IWA Italy e Wired

    • Modera
    •  Michela Stentella
      Michela Stentella

      Giornalista, Direttore responsabile della testata forumpa.it

      Giornalista professionista, specializzata in redazione multimediale, è responsabile della redazione di FPA (www.forumpa.it). In occasione di manifestazioni, eventi e progetti cura le attività di ufficio stampa per FPA e coordina le iniziative editoriali legate a partnership e collaborazioni esterne con quotidiani e testate.

    • Keynote speech
    •  Francesca Gino
      Francesca Gino

      Professore Harvard Business School

      Francesca Gino è una ricercatrice e insegnante pluripremiata e professore ordinario presso la Harvard Business School. È l’autrice del best seller “Talento Ribelle: Perché infrangere le regole paga (nel lavoro e nella vita)”.I suoi clienti di consulenza includono Bacardi, Akamai, Disney, Goldman Sachs, Honeywell, Novartis, P&G e l’aviazione, l’esercito e la marina degli Stati Uniti.

      È stata premiata come uno dei 40 migliori professori di economia al mondo sotto i 40 anni e uno dei 50 pensatori di management più influenti al mondo da Thinkers50. Il suo lavoro è stato pubblicato su CNN e NPR, nonché su Economist, Financial Times, New York Times, Newsweek, Scientific American e Psychology Today.

    • Presentazione dei vincitori
  • 18:00
    19:00

    Companies Talk | La storia di Whatsapp[AR.08_CT.04]

    Due ragazzi alla ricerca di modalità innovative per gestire vecchi guai. Vecchi guai comuni a tutti. Perché, come al solito, il successo di un’idea è direttamente proporzionale alla quantità di “Finalmente!” che risolve. Un successo che arriva all’uscita di un labirinto fatto di emigrazione, tragedie economiche e familiari, frustrazioni professionali, intuizioni tecnologiche e tenacia da vendere. Un successo nato dal desiderio di abbattere i costi le distanze per connettere amici e parenti e che “non si fermerà fino a quando chiunque, ovunque, potrà avere questa opportunità”

    • Interprete
    •  Camillo Ciorciaro
      Camillo Ciorciaro

      Attore e regista

      Attore e regista lucano. Diplomato presso l’Accademia Pietro Sharoff, approfondisce il lavoro sul verso poetico e sulla tecnica vocale con attori e registi quali Giorgio Albertazzi, Eimuntas NekrosÌ?ius, Gianni Musy. Nel 2019 vince il premio come miglior attore protagonista al XXIII Gallio Film Festival per il film “La Banda Grossi”.

Media Partner