PA Digitale

Alessandra Sardellitti (Frosinone): “Innovazione e PNRR: fondi per costruire il futuro delle città digitali”

Alessandra Sardellitti (Frosinone): "I fondi del PNRR per costruire il futuro delle città digitali"
Home PA Digitale Alessandra Sardellitti (Frosinone): “Innovazione e PNRR: fondi per costruire il futuro delle città digitali”

Ospite a FORUM PA POP Alessandra Sardellitti, Assessore Innovazione Tecnologica, Smart City, Politiche Giovanili e Ufficio Europa del Comune di Frosinone, con la quale abbiamo parlato di innovazione, città digitali e opportunità offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

28 Giugno 2023

F

Redazione FPA

Una quota significativa delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione è destinata agli enti locali: circa 2 miliardi di euro su 6 miliardi di euro previsti nel totale. Da aprile 2022 ad oggi sulla piattaforma PA Digitale 2026 sono stati pubblicati ben 27 Avvisi, la maggior parte dei quali rivolti a Comuni, scuole, strutture sanitarie ed altri enti locali. Rimane da capire quale sia stata la risposta dei Comuni a questa opportunità e come siano state sfruttate queste risorse dai Comuni che ne hanno fatto richiesta.

Nel corso di FORUM PA POP, la web TV di FORUM PA 2023, ne abbiamo discusso con Alessandra Sardellitti, Assessore Innovazione Tecnologica, Smart City, Politiche Giovanili e Ufficio Europa.

L’Assessore Sardellitti ci ha parlato dell’importanza delle politiche di innovazione per Frosinone e del modo in cui queste politiche sono strettamente connesse alla visione di futuro per i giovani. Sottolineando l’importanza delle risorse offerte dal PNRR per la trasformazione digitale delle pubbliche amministrazioni locali, ha evidenziato come Frosinone si sia attivata concretamente per beneficiare di queste opportunità, con l’obiettivo di incrementare il proprio livello di digitalizzazione e di offrire una maggiore qualità del livello dei servizi sia alla cittadinanza che all’utenza.

Il Comune di Frosinone, sotto la nuova consigliatura, ha creato per la prima volta la figura dell’Assessore all’innovazione tecnologica. Questa scelta ha reso possibile una maggiore attenzione verso la digitalizzazione, nel contesto di una realtà territoriale che già che negli anni precedenti su questo tema aveva intrapreso numerose iniziative che – oggi più che mai – è necessario far emergere, anche in termini di promozione e di comunicazione.

Frosinone ha aderito a tutte le sette misure offerte dal PNRR. Cinque di queste sono già in fase di contrattualizzazione, mentre le restanti due sono in attesa di approvazione da parte della giunta. L’attenzione è stata posta principalmente sui servizi portali per i cittadini, sul cloud e sul PagoPA. L’obiettivo è semplificare e agevolare la partecipazione dei cittadini alla vita della pubblica amministrazione.
“Il nostro obiettivo è semplificare, agevolare, cercare in tutti i modi di fornire ai cittadini gli strumenti giusti per connettersi con il Comune di Frosinone”

Un esempio di questo impegno per l’innovazione è il CIE Day, un evento voluto fortemente dall’Assessorato nel mese di aprile 2023. Questo evento, che ha visto la partecipazione di oltre 300 cittadini con il rilascio immediato di 100 Carte di Identità Elettroniche, ha evidenziato come la CIE possa diventare uno strumento fondamentale per accedere ai servizi comunali.

Fondamentale, inoltre, il confronto costante con altri enti, per imparare da realtà virtuose e condividere buone pratiche. Secondo l’Assessore, la digitalizzazione è una strada ormai segnata, e il passo successivo sarà quello di cambiare la mentalità dei cittadini, in particolare di coloro che hanno difficoltà a entrare nel campo del digitale. “La nostra è una città medio piccola – ha spiegato – , una città di 46.000 abitanti. Parliamo quindi di un capoluogo di provincia che però ha un numero limitato di abitanti. Cerchiamo pertanto di mettere in opera la digitalizzazione anche a favore dei cittadini dei Comuni Iimitrofi, circa  120-150 mila persone, che vengono quotidianamente a lavorare all’interno del capoluogo.”

Fra i progetti e le speranze del comune di Frosinone per il prossimo futuro c’è infine quello di utilizzare i fondi del PNRR per creare un sistema di servizi pubblici facilmente accessibile attraverso il telefono. L’obiettivo è quello di rendere la vita dei cittadini più semplice e intuitiva, attraverso l’uso della tecnologia digitale.

Frosinone partecipa a ICity Club, l’Osservatorio della trasformazione digitale urbana di FPA

Alessandra Sardellitti (Frosinone): "I fondi del PNRR per costruire il futuro delle città digitali"

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Alessandra Innocenti (Firenze): "L'amministrazione che mette i cittadini al centro dell'innovazione digitale"