Quali azioni per una PA agile e moderna? Focus sui dati con Pure Storage

Quali azioni per una PA agile e moderna? Nei dati e nella loro gestione, la chiave del cambiamento

Home PA Digitale Quali azioni per una PA agile e moderna? Nei dati e nella loro gestione, la chiave del cambiamento

Quali sono i nodi irrisolti che non permettono ancora di valorizzare i dati a disposizione della PA? Come evolvere le infrastrutture e le architetture applicative, orientando gli investimenti verso tecnologie più performanti e agili, in grado di far parlare diversi sistemi e dati tra loro? Ne abbiamo parlato con Eugenio Guido, Responsabile Pubblica Amministrazione per Pure Storage, e Umberto Galtarossa, Partner Technical Manager

14 Luglio 2021

F

Redazione FPA

Nell’ultimo anno e mezzo il mondo è sostanzialmente cambiato a causa della pandemia. Tutte le aziende, in particolare del settore pubblico, ma anche i cittadini stessi, si sono resi conto di quanto siano importanti i servizi digitali e ancora di più i dati che li alimentano. L’interoperabilità tra banche dati e sistemi differenti diventa oggi un punto chiave per prendere decisioni tempestive e offrire i migliori servizi al cittadino. Ma quali sono i nodi irrisolti che non permettono ancora di valorizzare i dati a disposizione della PA? Come evolvere le infrastrutture e le architetture applicative, orientando gli investimenti verso tecnologie più performanti e agili, in grado di far parlare diversi sistemi e dati tra loro? In definitiva, quali azioni si devono portare avanti per realizzare davvero una PA agile e moderna, che riesca finalmente a mettere a frutto il grande patrimonio di dati che oggi ha a disposizione?

Di questi temi abbiamo parlato nel corso di FORUM PA 2021, l’evento digitale organizzato da FPA, che si è svolto dal 21 al 25 giugno, e li riprendiamo in questa intervista con due rappresentanti di Pure Storage, azienda che è stata partner della nostra manifestazione: Eugenio Guido, Responsabile Pubblica Amministrazione per Pure Storage, e Umberto Galtarossa, Partner Technical Manager per Pure Storage. Con loro abbiamo parlato di interoperabilità dei dati, aumento della sicurezza, modernizzazione delle infrastrutture e architetture applicative, delle tecnologie oggi a disposizione della PA e, soprattutto, delle azioni chiave si dovrebbero mettere in campo per realizzare una PA agile, moderna e in grado di offrire servizi a valore aggiunto per il cittadino.

Qui puoi trovare tutti i focus su Pure Storage, azienda che con le sue soluzioni aiuta a mettere a frutto i dati riducendo la complessità e i costi di gestione dell’infrastruttura che li supporta.

Su questo argomento

CoronaPass: in Alto Adige un certificato digitale per accedere alle “Aree Covid safe”