Sanità

FORUM PA CAMP: incontriamo gli attori locali dell’innovazione. In Sicilia focus sulla sanità

FORUM PA CAMP. La sanità che innova: modelli, strumenti e tecnologie. Il video racconto
Home Sanità FORUM PA CAMP: incontriamo gli attori locali dell’innovazione. In Sicilia focus sulla sanità

Per scoprire progetti e percorsi di innovazione bisogna andare sui territori. Ne siamo da sempre convinti e per questo abbiamo realizzato il 19 luglio a Palermo, in collaborazione con Dell Technologies e Intel, il primo appuntamento di FORUM PA CAMP, un nuovo format di incontro e confronto dedicato proprio agli attori locali dell’innovazione. Al centro dei lavori, alcuni temi centrali per l’evoluzione del sistema sanitario regionale: fascicolo sanitario elettronico, gestione e sicurezza dei dati sanitari, modelli di spesa. Sono disponibili: la registrazione integrale del FORUM PA CAMP, un breve video racconto della giornata e le interviste di Gianni Dominici a Giovanna Volo, Assessore della salute della Regione Siciliana, e Fabrizio Liberatore, Sales Director Public Sector Dell Technologies. Vi diamo poi appuntamento a settembre per una puntata dedicata del video podcast FORUM PA Play

3 Agosto 2023

S

Michela Stentella

Direttrice testata www.forumpa.it

FORUM PA CAMP. La sanità che innova: modelli, strumenti e tecnologie. Il video racconto

Per scoprire progetti e percorsi di innovazione, per mettere in evidenza le priorità e le relative difficoltà di attuazione, per condividere idee e proposte, bisogna andare sui territori e ascoltare la voce di chi lavora ogni giorno, in prima persona, per migliorare i servizi offerti a cittadini e imprese. Ne siamo da sempre convinti e con questo obiettivo abbiamo realizzato il 19 luglio a Palermo, in collaborazione con Dell Technologies e Intel, il primo appuntamento di un nuovo format di incontro e confronto dedicato proprio agli attori locali dell’innovazione: il FORUM PA CAMP. Non un convegno, ma un importante momento di scambio e networking, rigorosamente in presenza, per condividere esperienze e, in un momento successivo, farle conoscere anche fuori dai confini regionali. Ad ogni FORUM PA CAMP seguirà infatti un racconto, come quello che trovate in questa pagina, con immagini, video dell’evento e interviste. Inoltre, una puntata del videopodcast FORUM PA Play per rivivere alcuni momenti e commentarli con esperti e referenti nazionali sul tema (per il videopodcast dedicato al FORUM PA CAMP di Palermo vi diamo già appuntamento al 6 settembre, ore 11 su forumpa.it).

Cosa è accaduto, quindi, nel FORUM PA CAMP del 19 luglio? L’appuntamento, dedicato all’innovazione in sanità (modelli, strumenti e tecnologie), ha visto protagonisti Direttori generali e amministrativi di Aziende Sanitarie Provinciali, Aziende Ospedaliere/Policlinici, rappresentanti della Regione Siciliana e di realtà innovative del territorio, che si sono incontrati presso i Cantieri Culturali alla Zisa e si sono confrontati in tre Talk tematici: Centralizzazione delle banche dati e Fascicolo sanitario Elettronico; Modelli di spesa per finanziare l’innovazione in sanità; Infrastruttura tecnologica e sicurezza delle informazioni sanitarie.

In attesa del FORUM PA Play, potete vedere un breve video racconto della giornata. In questo articolo vi restituiamo anche qualche spunto emerso dal dibattito, invitandovi però ad approfondire scaricando (gratuitamente) la registrazione completa dei tre Talk.

Ma cominciamo dalle due interviste realizzate da Gianni Dominici in occasione del FORUM PA CAMP a Giovanna Volo, Assessore della salute della Regione Siciliana, e a Fabrizio Liberatore, Sales Director Public Sector Dell Technologies.

Giovanna Volo: “La vera sfida per la sanità è l’assistenza sul territorio”

Innovazione in sanità: quali sfide per la Regione Siciliana? Intervista all'Assessore Giovanna Volo

La vera sfida per la sanità in Sicilia è quella che arriva dal DM 77 del 2022: dare un ruolo centrale al territorio nell’assistenza a cronici e fragili. Così Giovanna Volo, Assessore della salute della Regione Siciliana, intervistata in occasione del FORUM PA CAMP del 19 luglio scorso. In questo un grande aiuto verrà dalle innovazioni tecnologiche che proprio il DM 77 suggerisce e dal PNRR, che offre l’opportunità di finanziare l’adeguamento sul piano strutturale delle realtà che verranno create sul territorio (Case di comunità, Ospedali di comunità e Centrali operative territoriali), oltre che di innovare le strutture ospedaliere già esistenti e renderle più moderne e sicure. Alcuni numeri citati poi dall’Assessore anche in apertura di evento: in Regione ci saranno 155 case di comunità (strutture aperte 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, che offrono servizi sanitari e socio-sanitari di prossimità) e 40 ospedali di comunità (strutture sanitarie che offrono assistenza a bassa intensità assistenziale e sono finalizzati alla presa in carico dei pazienti con patologie croniche o fragilità), oltre alle COT (Centrali operative territoriali, con funzione di coordinamento della presa in carico del paziente e raccordo tra servizi e professionisti, con l’obiettivo di garantire l’accesso ai servizi sanitari in modo appropriato, ridurre i tempi di attesa e migliorare la qualità dei servizi offerti). L’obiettivo generale è la deospedalizzazione e, quanto più possibile, l’assistenza al domicilio della persona, quindi non solo medicina territoriale di prossimità ma domiciliarità attraverso l’utilizzo della tecnologia.

Fabrizio Liberatore: “La sanità è un sistema complesso, ecco come gestire il cambiamento”

Liberatore (Dell Technologies): "La sanità è un sistema complesso, ecco come gestire il cambiamento"

L’assistenza sanitaria sta cambiando profondamente: cambiano le richieste e le aspettative, ed è forse il settore in cui si vede in maniera più evidente quanto le tecnologie possano essere al servizio della persona. Ma quali sono oggi gli impatti più evidenti della Digital Transformation in sanità? Di cosa hanno bisogno le organizzazioni del settore per sostenere questi cambiamenti, che sono anche di tipo organizzativo, mettendo in gioco ad esempio la gestione di un volume sempre maggiore di dati? Parte da qui l’intervista a Fabrizio Liberatore, Sales Director Public Sector – Dell Technologies, che tocca punti centrali per il cambiamento tecnologico, organizzativo e culturale del sistema sanitario: il ruolo della tecnologia nel sostenere i necessari processi di deospedalizzazione e cure da remoto; la gestione dei dati sanitari, con focus su interoperabilità, infrastrutture e sicurezza; le competenze digitali del personale sanitario; il rapporto tra ospedali e centri di ricerca; le prospettive aperte da intelligenza artificiale e realtà aumentata per la realizzazione di diagnosi sempre più mirate e terapie personalizzate; la visione di un ospedale completamente connesso, in cui tutti i flussi informativi sono collegati, per garantire una diversa esperienza del paziente, che viene accompagnato dall’entrata all’uscita con un flusso digitale unico.

FORUM PA CAMP: qualche spunto dai Talk

Una regione complessa, fatta di tante realtà diverse sia dal punto di vista geografico che dal punto di vista dell’offerta dei servizi e della maturità digitale: l’incontro realizzato in Sicilia sui temi della sanità ha messo in evidenza tanti spunti, nodi da risolvere e criticità, ma anche percorsi avviati e prospettive per il futuro. Dai tre Talk sono emersi alcuni punti comuni: prima di tutto la grande sfida del PNRR, che pone scadenze molto ravvicinate, tempi stringenti e obiettivi sfidanti (oltre a procedure molto rigide) una grande opportunità che però rischia di mettere in primo piano la necessità di spendere rispettando le tempistiche, piuttosto che una visione strategica di lungo periodo; la necessità di innestare l’introduzione di tecnologie innovative su un cambiamento che sia prima di tutto culturale e di processo all’interno delle organizzazioni; il tema del personale che lavora nelle strutture sanitarie, spesso insufficiente per numero, certamente non adeguato per competenze; la centralità dei processi di comunicazione tra le diverse unità operative e realtà territoriali; il rapporto non sempre facile tra le aziende e i fornitori di tecnologie per riuscire a rispettare le scadenze e realizzare gli obiettivi posti; la sfida di rendere fruibili e di far percepire come davvero vantaggiosi per l’utente finale (personale medico e pazienti) i nuovi servizi messi a punto, e in questo il ruolo centrale della comunicazione; la capacità di progettare servizi davvero centrati sull’utente; l’importanza di fare squadra e creare un ecosistema tra enti e aziende del territorio per un confronto continuo.

Per scoprire in dettaglio le esperienze e i temi emersi, potete scaricare (gratuitamente) la registrazione completa dei tre Talk.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

FORUM PA PLAY: progetti, tecnologie, visioni di innovazione in sanità. Speciale FORUM PA CAMP Lazio