Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ProCiv Pas – Anci e Uncem Toscana

Nome applicazione – ProCiv Pas

Amministrazione proponente – Anci e Uncem Toscana in collaborazione con la Regione Toscana

Questa app non è più disponibile

“Piani di prevenzione, informazione alla popolazione e attività di autoprotezione. Sono queste le tre cose da fare perché i piani di Protezione Civile non restino nel cassetto, ma siano conosciuti e vissuti dalla gente. Serve affinare il meccanismo di informazione alla popolazione, perché non si possono pretendere comportamenti di autoprotezione se le persone non sono adeguatamente informate su quello che avviene nei propri territori.”

Queste parole del prefetto Gabrielli hanno dato vita al progetto di Pro.ge.com e TEAM Informatica, avviato a seguito del progetto promosso da Uncem Toscana e Anci Innovazione, per creare un’applicazione che aiuti i Comuni a diffondere il proprio piano di Protezione Civile attraverso la rete e gli Smartphone. L’obiettivo del progetto è quello di incrementare sensibilmente la conoscenza da parte del maggior numero possibile di cittadini di ogni Comune coinvolto dei contenuti basilari del piano di protezione civile comunale, rendendolo pienamente accessibile e fruibile attraverso la creazione di un’applicazione Mobile e di un’interfaccia Web che contengano gli elementi basilari del piano di protezione civile comunale.

In particolare si punterà a diffondere tramite lo strumento:

  • la situazione relativa all’allerta meteo aggiornata in tempo reale con i dati provenienti dal sistema regionale e provinciale di Protezione Civile;
  • lo scenario di rischio che insiste sul proprio territorio;
  • le linee generali del piano comunale d’emergenza;
  • comportamenti da assumere, prima, durante e dopo l’evento calamitoso
  • i mezzi ed i modi attraverso i quali verranno emessi gli allarmi e i comunicati d’informazione durante e dopo l’evento;
  • le aree di emergenza e le sedi del C.O.C. a cui rivolgersi per ricevere tutte le informazioni.

Il risultato sarà quello di dotare tutti gli enti che aderiscono di un software in grado di rendere immediatamente intellegibili e comprensibili dal cittadino alcuni aspetti fondamentali per accrescere le sue conoscenze in termini di sicurezza e di auto sicurezza.

Applicazione valida per i seguenti comuni della Toscana:

  • Arezzo
  • Calci
  • Cortona
  • Greve In Chianti
  • Pescaglia
  • Pistoia
  • Subbiano

 Tipologia di applicazione – Informazione, servizi al cittadino, sicurezza