Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ON LINE GLI ATTI – Nodo dei Pagamenti – SPC obbligo ed opportunità per le PA ed i Gestori dei servizi locali

Sono on line i materiali e le registrazioni audio dell’evento di martedì 17 novembre organizzato da FPA in collaborazione con Poste Italiane.

Entro il 31/12/2015 le PA sono obbligate ad aderire al Nodo dei Pagamenti Elettronici, PagoPA e ad utilizzarlo per far transitare i loro incassi.

Le opportunità per le Amministrazioni pubbliche nello sviluppare transazioni elettroniche per la fornitura dei servizi ai cittadini ed alle imprese sono raggruppabili in 3 ambiti:

  1. velocizzare la riscossione degli incassi, ottenendone l’esito in tempo reale e potendo effettuare la relativa riconciliazione in modo certo e automatico;
  2. ridurre i costi e ottimizzare i tempi di sviluppo delle nuove applicazioni online;
  3. eliminare la necessità di stipulare specifici accordi con i prestatori di servizi di pagamento riscossione.

Per conseguire gli obiettivi di spending review in materia informatica e garantire omogeneità di offerta ed elevati livelli di sicurezza, le pubbliche amministrazioni devono utilizzare infrastrutture elettroniche efficaci ed efficienti; a tal proposito FPA in collaborazione con Poste Italiane organizzerà, martedì 17 novembre un confronto aperto con i referenti delle funzioni IT ed Organizzazione delle Amministrazioni centrali e locali per discutere sulle opportunità e le criticità del nuovo rapporto tra Amministrazioni, Prestatori di Servizi e Fruitori Finali.

FPA e Poste Italiane propongono, inoltre, un webinar sullo stesso tema il 26 novembre alle 12.30