Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Academy Online

Il progetto novelty e la digitalizzazione dei processi [AD.10]

15 Giugno dalle 13:30 alle 14:30

Sala VIOLA

Indirizzo copiato negli appunti

Rivedi il video dell’Academy.


Il progetto Novelty costituisce una best practise proponibile ed esportabile in tutte le organizzazioni che mirano a promuovere l’innovazione organizzativa valorizzando le competenze già presenti al loro interno. 

I punti di forza del progetto sono l’integrazione tra aspetti organizzativi e digitali, un cambiamento promosso dall’interno e la composizione multidisciplinare e quindi la varietà di competenze possedute dal team. 

Il progetto prevede la costituzione di team dipartimentali composti da un ambasciatore dell’innovazione, un trasformatore digitale e un esperto di dominio che ricevono una formazione laboratoriale per accompagnarli nella digitalizzazione di un processo. 

I team per l’innovazione dipartimentale costituiscono complessivamente il centro per l’innovazione che raccoglie esperienze sul campo, elabora e fornisce linee guida dando luogo ad iniziative interdipartimentali di formazione, confronto e supporto alla generazione di innovazione continua all’interno della Amministrazione provinciale. 


Programma dei lavori

  • Intervengono[AD.10]

    •  Stefania Allegretti
      Stefania Allegretti

      Direttrice dell’Ufficio Sviluppo Organizzativo e del Personale della Provincia Autonoma di Trento

      Esperta in age management e smart working. Responsabile dell’ufficio sviluppo organizzativo e del personale presso il Dipartimento organizzazione, personale e affari generali della Provincia autonoma di Trento (PAT); si occupa di formazione, organizzazione e progetti innovativi. Responsabile del progetto PAT4YOUNG, progetto di inserimento lavorativo di giovani funzionari under 32, di mentoring e reverse mentoring e del progetto nazionale Ve.L.A., in rappresentanza della Provincia. Il progetto Ve.L.A. (Veloce, Leggero, Agile: Smart Working per la PA) ha avuto come obiettivo sia quello di trasferire agli Enti riusanti la buona pratica di modalità di lavoro agile TelePAT 2.0, già in uso presso la Provincia autonoma di Trento, sia quello di creare una cassetta degli attrezzi immediatamente utilizzabile da parte delle Amministrazioni Pubbliche interessate a implementare un progetto di Smart Working.

      Attualmente sono nel gruppo di lavoro per la creazione di un vero e proprio “distretto Trentino intelligente” iniziando dalla promozione del lavoro agile attraverso la definizione di fattori minimi comuni che possano costituire la base di partenza per l’applicazione del lavoro agile nelle organizzazioni territoriali.

      Questi standard sono individuati grazie all’apporto di specifici Tavoli di lavoro (“Personale e organizzazione”, “Trasformazione digitale” e “Logistica e spazi fisici”) che vedono coinvolti tutti gli stakeholder, mirando ad una proficua contaminazione anche tra realtà pubblica e privata.

    •  Luca Comper
      Luca Comper

      Dirigente Generale Unità di missione strategica Affari generali della Presidenza, Segreteria della Giunta e Trasparenza

      Dirigente della Provincia autonoma di Trento. Ha maturato le esperienze professionali più significative nei settori dell’assistenza sociale, dell’housing sociale e del volontariato. Quale HR general manager ha promosso dal 2014 i principali processi innovativi HR della PAT tra i quali lo smart working, l’age management e la people strategy. Dal 2020 presso la Presidenza è Segretario generale della Giunta provinciale, Responsabile anticorruzione e privacy oltre che incaricato delle progettualità speciali trasversali tra le quali il Piano “Dal lavoro agile al distretto Trentino intelligente”.

A cura di