Entriamo nel merito: ecco come

Home Riforma PA Entriamo nel merito: ecco come

Vi presentiamo il nostro calendario dei convegni per FORUM PA ’09, ormai quasi del tutto definito. Ora tocca a voi: potete iscrivervi, proporre una relazione, commentare i temi, indicare un’esperienza, criticare anche duramente una nostra impostazione, di tutti i vostri contributi terremo conto. Con il vostro impegno, accanto al nostro, “Entriamo nel merito” come recita il nostro slogan di quest’anno nella campagna che vi faccio vedere in anteprima.

7 Aprile 2009

C

Carlo Mochi Sismondi

Articolo FPA

Vi presentiamo il nostro calendario dei campagna che vi faccio vedere in anteprima.

Quando vent’anni fa preparavamo il primo FORUM PA avevamo già chiaro che doveva essere una manifestazione diversa dalle solite in cui dominavano o la mostra con qualche piccolo e sparuto convegno (vedi l’allora grande Smau) o la sezione congressuale cui si affiancava qualche striminzito stand di sponsor (vedi i congressi medici). Doveva essere veramente una fusione intelligente tra mostrare con le cose e mostrare con le parole e le persone.

Da allora sono cambiate tante cose, ma non questa impostazione di fondo e così, com’è tradizione in questi primi giorni di aprile, vi presentiamo oggi il nostro calendario dei convegni ormai quasi del tutto definito e pronto per accettare vostri contributi di idee e di proposte.
Ne siamo orgogliosi per tre ragioni che mi permetto di descrivervi:

  • perché è completo, aggiornato, ampio nelle prospettive, ma allo stesso tempo misurato nelle dimensioni. Continuiamo il nostro lavoro di selezione e di qualità e abbiamo ancora alzato l’asticella delle caratteristiche per essere un convegno di FORUM PA. Il risultato è che alla fine saranno un’ottantina di appuntamenti in tutto tra grandi e piccoli (nei tempi della bulimia eravamo a oltre centosessanta), che perfettamente si integrano con gli eventi (officinePA e Master diffusi) che saranno organizzati negli stand e nei padiglioni espositivi;
  • perché è autorevole nei temi e nei personaggi (buona parte del Governo partecipa), ma nello stesso tempo è aperto ad esperienze nuove, che speriamo vengano proprio da voi che ci leggete e ci seguite;
  • perché è vario nelle sue forme, che vedono insieme convegni di formato classico (una relazione di base e successivi interventi), tavole rotonde tematiche, interviste, presentazioni, riunioni più informali (nel linguaggio della moderna comunicazione si definiscono “non conference”) tenute nelle nostre ormai conosciutissime “creativity room”. 

Ora tocca a voi quindi: campagna che vi faccio vedere in anteprima.