di 

Sm@rtHealth, ASL Taranto

Un progetto di Sanità 2.0, finalista del Premio “Innovazione Digitale 2017” del Politecnico di Milano per la capacità di utilizzo delle tecnologie digitali come leva di innovazione e miglioramento

Una piattaforma multicanale unica, un progetto di Sanità 2.0, totale interconnessione delle attività e dei flussi di informazioni su più servizi e trasversalità organizzativa tra diversi attori e a diversi livelli: tutto questo è Sm@rtHealth®, il progetto della ASL di Taranto attivo dal 2015 e cresciuto via via nel tempo.

Obiettivo del progetto è fornire un servizio innovativo agli assistiti e supportare l’amministrazione nei processi sanitari, nella gestione formale e digitale dei procedimenti amministrativi di recupero ticket e delle penali per mancata disdetta, ottenendo risparmi notevoli e introducendo il canale digitale come mezzo di comunicazione tra PA e Cittadino, in linea con le novità introdotte dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

Grazie ai sistemi di comunicazione multicanale (telefonata automatica, SMS, Mail, APP, chat, chatbot, social), la soluzione favorisce un filo diretto Cittadino – Sanità e semplifica le interazioni. Ottimizza numerosi processi: riduzione liste di attesa; recall di promemoria automatico per l’assistito sulle prestazioni prenotate; raccolta di feedback dal paziente; campagne digitali di invito a screening e vaccinazioni; invio di avvisi per il recupero crediti; consenso informato.

Benefici della soluzione
Il sistema consente anche di verificare l’eventuale mancato rispetto, da parte delle strutture erogatrici dell’ASL, delle disposizioni inerenti la standardizzazione delle procedure di gestione delle prenotazioni, degli accessi e della refertazione digitale ponendosi, quindi, come strumento utile di monitoraggio e verifica.
La soluzione è perfettamente integrata con le logiche di SPID e PagoPA. Attraverso le APP è, quindi, possibile una autenticazione forte, nonché effettuare i pagamenti utilizzando oggi il gateway di Poste e, a breve, sarà implementato il pagamento tramite PagoPA.

Politiche di change management adottate
È stata istituita una task force per un piano di azione di change management coinvolgendo più dipartimenti: sistemi informativi per garantire l’operatività della piattaforma; CUP per la supervisione delle prenotazioni e cancellazioni e erogazione delle prestazioni; presidi ospedalieri e strutture territoriali per assicurare la corretta gestione delle sospensioni e delle indisponibilità; direzione amministrativa per la regolamentazione dei processi; affari generali per il monitoraggio degli adempimenti connessi al recupero del ticket e al recupero delle penali per mancata disdetta; ufficio legale per la creazione dei report dell’andamento del servizio; responsabile del trattamento dei dati per supervisionare il rispetto della privacy; ufficio comunicazione per gestire correttamente l’informazione ai cittadini.

Miglioramenti pianificati
È in studio una nuova sezione delle APP per richiedere ai cittadini i consensi al trattamento dati e i consensi informati alla prestazione che l’amministrazione ha difficoltà a raccogliere, gestire e conservare (consenso informato). La somministrazione avverrà tramite questionari PUSH con cui il cittadino potrà esprimere il suo intendimento.

Riconoscimenti
Il progetto ha vinto agli About Pharma Digital Awards 2017 come miglior progetto della categoria Istituzioni/Associazioni. Inoltre, è risultato tra i finalisti del Premio “FORUM PA 2017: 10X10 = 100 progetti per cambiare la PA”, per l’attività di empowerment del cittadino consentita in tema di prenotazioni e pagamento ticket, e finalista del Premio “Innovazione Digitale 2017” del Politecnico di Milano per la capacità di utilizzo delle tecnologie digitali come leva di innovazione e miglioramento. In passato, ha vinto la Call “App4Cities” lanciata da ForumpaChallenge e Polihub nel 2015.