Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Talk e rubriche In presenza

Competenze e contratti per il mondo del lavoro che cambia [TK.04]

23 Maggio dalle 10:00 alle 11:00

Sala 1

Indirizzo copiato negli appunti

RIVEDI IL VIDEO DELL’EVENTO

Dall’introduzione delle elevate professionalità che danno un riconoscimento ai più esperti fino ai contratti di formazione lavoro utili al coinvolgimento delle platee di giovanissimi, il mondo del lavoro pubblico ha innovato i suoi canali di accesso e si è resa, in generale, più attrattiva. Per portare avanti un percorso di lungo periodo, però, che punti alla valorizzazione dei tanti talenti già assunti, è necessario chiedersi come incentivare sempre di più la partecipazione di tanti soggetti – dagli atenei ai sindacati – per favorire un modello di sviluppo delle risorse umane e delle organizzazioni basato sulle competenze e che premia le competenze.  

Programma dei lavori

  • Modera

    •  Laura Lapenna
      Laura Lapenna

      Responsabile Area Formazione – FPA

      Laureata in lettere, è stata per tre anni redattrice del settimanale della Camera di Commercio di Roma, Lavorare. Per oltre dieci è stata ricercatrice e addetto stampa al Censis dove si è occupata di organizzare eventi di presentazione, dell’ufficio stampa e come, autrice, ha collaborato a diverse edizioni del Rapporto Censis sulla comunicazione. La passione per la divulgazione e l’innovazione l’hanno portata a FPA.

    • Intervengono
    •  Marco La Commare
      Marco La Commare

      Capo Servizio Risorse Umane e Strumentali – Agenzia per la cybersicurezza nazionale

      Nato a Roma nel 1965, si è laureato in Giurisprudenza nel 1988 presso l’università di Roma “La Sapienza”. Nel 2015 ha conseguito l’Executive Master in Management delle Pubbliche Amministrazioni presso la SDA Bocconi – school of management.
      Entrato nel 1989, a seguito di concorso pubblico nell’amministrazione degli interni, dal 1990 ha fatto parte della carriera prefettizia uscendo dai relativi ruoli lo scorso 31 dicembre 2023 per transitare nell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
      Nei primi venti anni di carriera prefettizia ha maturato diversificate esperienze in diversi ambiti (legislativo, internazionale, Diretta collaborazione del Ministro, Uffici territoriali), per poi approdare, dapprima presso l’alto Commissario anticorruzione e poi nel mondo della ricerca.
      Dal 2010 ha ricoperto continuativamente incarichi dirigenziali generali in veste di Capo del personale prima presso l’ISPRA, dove nel 2017 ha svolto anche le funzioni di Direttore Generale, e poi presso l’ISTAT.
      Oggi è il responsabile del Servizio Risorse umane e strumentale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

    •  Carlo Mochi Sismondi
      Carlo Mochi Sismondi

      Presidente – FPA

      Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l’operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

      A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 35^ edizione.
      Nella mia ormai trentacinquennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 22 Governi e con 20 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
      Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

    •  Antonio Naddeo
      Antonio Naddeo

      Presidente – ARAN

      Antonio Naddeo (1961), si è laureato in Economia e Commercio nell’Università di Roma “La Sapienza” nel 1986. Attualmente è Presidente dell’Aran. E’ consigliere dei ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E’ entrato nella
      pubblica amministrazione nel 1989, mediante pubblico concorso, alla Ragioneria Generale dello Stato.
      Dal 1995 al 1997 ha prestato servizio presso l’ARAN come esperto. Dal 1997 è stato al Dipartimento della funzione pubblica.
      Nel 1998 mediante pubblico concorso ha avuto la nomina di dirigente di II^ fascia e nel 2002 ha avuto il primo incarico di
      Direttore Generale e dal 2006 al 2014 è stato Capo Dipartimento della funzione pubblica. Dal 2014 al 2019 è stato capo dipartimento e capo di gabinetto degli affari regionali. Tra gli altri titoli è dottore Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti.
      Scrive di pubblica amministrazione sul suo blog Antonionaddeo.blog

    •  Paola Nicastro
      Paola Nicastro

      Presidente – Sviluppo Lavoro Italia

      Paola Nicastro è Presidente e Amministratore Delegato di Sviluppo Lavoro Italia SpA.

      Avvocato giuslavorista, per oltre venti anni dirigente nella Pubblica Amministrazione, ha diretto diverse divisioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, occupandosi, tra le altre cose, della gestione degli affari legali e del contenzioso con particolare riferimento alle attività di formazione e politica attiva finanziate con i fondi europei, della gestione di progetti speciali per le aziende in crisi, degli interventi nell’ambito degli aiuti di Stato, del controllo dei Fondi strutturali (FSE e FEG), della vigilanza sui Fondi Interprofessionali.

      E ‘stata prima Direttore Generale dell’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche – INAPP (già ISFOL) e successivamente Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro – ANPAL, ed ha maturato particolare esperienza nella gestione delle risorse umane, strumentali e finanziarie, nella programmazione di attività e organizzazione e gestione di strutture complesse. Inoltre, è stata Direttore Generale di ARPAL Umbria.

    •  Patrizia Ravaioli
      Patrizia Ravaioli

      Direttrice Generale – Formez

      Esperta in processi d’innovazione e di change management, con una forte attenzione al people management. Dopo aver maturato una lunga esperienza come consulente di direzione, assume diverse responsabilità manageriali tra pubblico e privato, acquisendo specifiche competenze in entrambe i settori in una logica di cross fertilization. Appassionata alle tematiche di human resources è stata Presidente di numerosi Nuclei di valutazione e dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell’Aran. Autrice di diversi saggi tra cui uno specifico su “La gestione delle risorse umane negli Enti Locali”.Già docente a contratto presso l’Università degli Studi di Firenze e Pisa nonché Membro del Management Committee dell’Executive MBA di Alma Graduate School. Costantemente impegnata nelle tematiche di gender equality/balance ha fatto parte di RedWivo (Red Cross and Red Crescent Women’s Network) ed ha partecipato ai programmi “In the Boardroom” e “CEO School” organizzati da Valore D, per favorire l’ingresso delle donne nei CdA a seguito della Legge Golfo/Mosca. E’ Presidente dell’Associazione Donne Leader in Sanità, membro dell’Associazione Fuori Quota, con l’obiettivo di valorizzare la leadership femminile e socia dell’Associazione Angels4Women. Volontaria della CRI e Consigliere qualificato di Diritto Internazionale Umanitario nei conflitti armati, è inoltre responsabile della Consulta Femminile LILT del Lazio.

    •  Serena Sorrentino
      Serena Sorrentino

      Segretaria Generale FP CGIL

      Serena è nata nel luglio del 1978. Napoletana, studi umanistici, vive e cresce nella provincia nord di Napoli dove si forma, umanamente e politicamente, occupandosi delle condizioni di disagio dei giovani delle periferie, contro le quali intraprende lotte e vertenze, a cominciare dalle rivendicazioni legate al diritto allo studio e agli spazi sociali. A 13 anni si presenta nella sede della Cgil di Napoli, in via Torino, con un problema di non poco conto: la sua scuola letteralmente non c’era. Inizia così giovanissima la sua esperienza politica, per poi continuare con l’elezione, sin dal primo anno, a rappresentante degli studenti. Nel 1994 è tra i fondatori del sindacato degli studenti medi e nel 2002 passa dal sindacato universitario alla Cgil, entrando nella segreteria della Camera del lavoro di Napoli a soli 23 anni, risultando così la più giovane segretaria confederale della storia della Cgil di Napoli. L’essere giovane – e perlopiù con un piercing di cui è gelosissima – è una caratteristica che l’accompagna. Arriva in Cgil nazionale nel gennaio del 2010 per occuparsi delle politiche di pari opportunità in qualità di responsabile nazionale e a giugno dello stesso anno viene eletta in segreteria nazionale. Ruolo che le viene confermato nel giugno del 2014. Il lavoro, insieme al suo complesso portato di diritti, è stato il centro del suo impegno. Per stare solo alle cose più recenti, il contrasto al Jobs Act e la ‘sfida per i diritti’ della Cgil, la Carta dei diritti universali del lavoro, sono i punti sui quali ha lavorato con dedizione e costanza. E chi la conosce sa bene cosa vuol dire. Nel giugno di quest’anno subentra a Rossana Dettori, in qualità di numero uno della Funzione Pubblica Cgil. È la più giovane segretaria generale della Fp Cgil nella storia e, al momento, nel panorama della Cgil, la più giovane tra tutte le categorie

    •  Mauro Tommasi
      Mauro Tommasi

      Policy & project assistant – European Commission

      Da sempre appassionato ai temi dell’innovazione del settore pubblico, Mauro Tommasi lavora presso la DG Reform della Commissione Europea come Policy e project assistant nell’Unità “Pubblica amministrazione e Governance”.

      Ha frequentato la prestigiosa Scuola di Politiche fondata dall’ex primo ministro Enrico Letta, ed è stato selezionato tra i 100 giovani leader italiani del futuro da Fondirigenti, ente di formazione della Confindustria.

      Dal 2020 al 2023 ha collaborato con FPA, la piattaforma italiana per l’innovazione della pubblica amministrazione, supportando le attività di analisi e ricerca sui temi dell’innovazione del settore pubblico, nonché lo sviluppo del programma congressuale di FORUM PA, con particolare riferimento alla gestione delle relazioni con keynote speaker e ospiti internazionali.

In collaborazione con