Tra sette giorni a FORUM PA: gli appuntamenti di giovedì 16 maggio

Home Riforma PA Tra sette giorni a FORUM PA: gli appuntamenti di giovedì 16 maggio

La giornata conclusiva di FORUM PA 2019 sarà dedicata, in particolare, ai temi del digitale per creare valore. In apertura la grande conferenza sulla trasformazione digitale con la partecipazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Scopriamo tutti gli appuntamenti che ci aspettano giovedì 16 maggio

9 Maggio 2019

F

Redazione FPA

22 Maggio 2018 - Roma - Foto di Stefano Corso

La giornata conclusiva di FORUM PA 2019 sarà dedicata, in particolare, ai temi del digitale per creare valore. In apertura la grande conferenza sulla trasformazione digitale con la partecipazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Un appuntamento che vedrà il confronto tra i principali protagonisti della governance dell’innovazione per la trasformazione digitale del Paese e le grandi aziende strategiche dell’information technology. Ma scopriamo quali altri appuntamenti ci aspettano giovedì 16 maggio, ricordando che il programma completo delle tre giornate di FORUM PA è disponibile sul sito della Manifestazione.

I focus del 16 maggio, mattina

Oltre alla citata conferenza “La trasformazione digitale del PAese. Come creare valore attraverso una nuova e fattiva partnership pubblico-privato” il 16 maggio sono tanti gli approfondimenti in programma sui temi del digitale per creare valore. Cominciamo da un focus sull’inclusione che vede due appuntamenti: Le nuove tecnologie per l’inclusione, a cura dell’Ufficio del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con delega alla Famiglia e alla Disabilità, e Verso una società dell’informazione inclusiva, in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale. Al centro del primo evento, le nuove tecnologie come strumento per il superamento delle barriere che, di fatto, ostacolano l’accesso all’istruzione, al lavoro, al turismo e alla comunicazione interpersonale delle persone con disabilità. Il secondo incontro vuole essere un tavolo di progettazione condivisa, organizzato da FPA e Fondazione Mondo Digitale, che mette insieme i principali attori impegnati sui territori per una cultura digitale diffusa, inclusiva e trasformativa. Grande attenzione sarà data poi al tema dello smart working: cosa manca per un vero cambio culturale, organizzativo e tecnologico nel sistema del lavoro pubblico, cosa serve per passare dal mero adempimento alla legge all’opportunità di cambiare il modo di percepire la qualità dei servizi e la figura del dipendente pubblico? Proveremo a rispondere in occasione di un convegno che vedrà la partecipazione di Enti in prima fila su questo tema, come Regione Emilia-Romagna, Regione Lazio, Comune di Bologna. Un incontro dal titolo Il lavoro per le persone è invece organizzato da ANPAL per raccontare come il processo di trasformazione digitale possa servire ad offrire un servizio migliore ai cittadini, procedendo verso servizi “smart” attraverso la co-progettazione e i test di usabilità. Sempre ANPAL organizza la presentazione della country review “Connecting people with jobs” condotta nel 2018 in Italia dall’OCSE in collaborazione con ANPAL. La Regione Veneto racconterà invece l’esperienza degli Innovation Lab e di come l’apertura della pubblica amministrazione locale al paradigma dell’open innovation rappresenta un’opportunità importante per ripensare le modalità e l’utilità dei servizi pubblici partendo dai bisogni dei cittadini e delle imprese. Altra esperienza in primo piano quella di INPS con il nuovo programma Welfare in un click, che permette di presentare la domanda all’Inps in forma semplificata, per le prestazioni che riguardano il sostegno e la cura delle persone non autosufficienti. Focus anche sul ruolo che l’istruzione e la formazione, coniugate con l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo sostenibile, possono ricoprire nella promozione di valore pubblico e nello sviluppo e crescita sostenibile del Paese. Il tutto in un incontro realizzato in collaborazione con il MIUR. Infine, FORUM PA guarda al futuro e alle tecnologie di frontiera: il convegno La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici si propone di restituire uno scenario del mercato e delle opportunità offerte da questa tecnologia, nonché del ruolo della PA nella nuova strategia nazionale, attraverso il confronto con alcuni membri della task force del MISE e l’analisi di casi di applicazione e sperimentazione in atto in ambito pubblico.

I focus del 16 maggio, pomeriggio

Nel pomeriggio ancora in evidenza il tema dello smart working con l’evento conclusivo del Progetto VeLA – Veloce, Leggero, Agile. Nove Enti partner, una buona pratica e un kit di riuso a disposizione delle PA che vorranno implementare un modello di smart working: il percorso raccontato in occasione dell’evento è solo un punto di partenza verso nuovi obiettivi e nuove sperimentazioni. Cambieremo poi il focus per parlare di Dati pubblici come motore dell’economia digitale con un convegno per approfondire l’avanzamento delle grandi componenti del Piano triennale relative alla valorizzazione del patrimonio informativo pubblico: basi dati di interesse nazionale, open data e vocabolari controllati, Data Analytics Framework (ora PDND) e nuovo modello di interoperabilità. L’evento sarà inoltre un utile occasione per il confronto tra il percorso avviato dall’Italia e alcune esperienze straniere particolarmente virtuose. Parleremo anche di pari opportunità nella pubblica amministrazione e di come ripartire dalle persone per creare valore pubblico nel Forum Nazionale dei CUG (Comitati unici di garanzia) e dei criteri di reclutamento e valutazione della dirigenza, di come selezioni meritocratiche e sistemi di valutazione della performance oggettivi siano strumenti indispensabili per rendere ai cittadini i migliori servizi e produrre con eccellenza nella PA. Nell’incontro Esperienze che fanno scuola, quattro esperienze di cittadinanza attiva e quattro concorsi su partecipazione, trasparenza e Europa in un unico evento. Tra i protagonisti della giornata, gli studenti delle scuole superiori di “A Scuola di OpenCoesione” e i progetti finalisti del Premio OpenGov Champion. Torna anche l’evento di Patrimoni PA net – il laboratorio Terotec & FPA, con la tredicesima edizione del “Forum Nazionale Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici”. Quest’anno il tema dell’incontro è “People Facility & Energy Management: verso l’innovazione dei servizi per gli edifici e i luoghi della vita quotidiana delle persone”. Per chiudere questa trentesima edizione di FORUM PA, abbiamo infine pensato a due appuntamenti inediti: un incontro con l’astronauta Paolo Nespoli, al quale chiederemo di raccontarci come lui vede l’innovazione, cosa è stato per lui perseguire un progetto così ambizioso, che consigli si sente di dare ai nostri giovani; infine l’evento La Repubblica digitale, in programma a partire dalle 16. Una vera e propria festa, più che un convegno tradizionale: per oltre tre ore, decisori pubblici, esponenti della società civile e aziende racconteranno in maniera aperta, leggera e innovativa cosa ciascuno di noi può fare per contribuire a dar forma a un’autentica cittadinanza digitale. Le tecnologie, infatti, possono rappresentare una grande occasione per “rilanciare” i principi, i diritti e i valori costituzionali che hanno fondato la nostra Repubblica. Ma perché questo sogno diventi realtà governi, aziende e cittadini devono mettere insieme le loro forze per superare ogni forma di analfabetismo digitale. In quest’occasione Luca Attias, Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, lancerà la sua sfida a ogni forma di digital divide culturale aprendo alle firme un Manifesto per una Repubblica digitale aperta, partecipata e inclusiva.

Su questo argomento

FORUM PA 2020: un percorso per ripartire