di 

Bergamo benchmark: un workshop per misurare la smartness della città

Bergamo sfida se stessa e il prossimo 21 novembre dalle ore 10 alle ore 12, presso il parco scientifico tecnologico Kilometro Rosso, aprirà un importante momento di confronto tra le amministrazioni e le imprese che operano sul territorio bergamasco, sul tema della smart sustainable city. L'evento è stato organizzato da FPA in collaborazione con l’Associazione Bergamo Smart City e l'amministrazione comunale

Foto di DIE LINKE Brandenburg rilasciata in cc https://flic.kr/p/uQ76Wk

Bergamo sfida se stessa e il prossimo 21 novembre dalle ore 10 alle ore 12 presso il parco scientifico tecnologico Kilometro Rosso aprirà un importante momento di confronto tra le amministrazioni e le imprese che operano sul territorio bergamasco, sul tema della smart sustainable city.

Organizzato da FPA in collaborazione con l’Associazione Bergamo Smart City e il Comune di Bergamo, l’evento sarà un momento di presentazione del dossier, elaborato sulla base delle interviste fatte ai principali stakeholders che operano sul territorio, e di condivisione delle sfide che ciascuna organizzazione ha avviato nel proprio percorso di approfondimento nell’ambito del progetto Smart benchmarking. L'approccio, ideato da FPA, si avvale di una metodologia basata sul confronto sistematico e permette alle amministrazioni che lo applicano di compararsi con le migliori e soprattutto di apprendere da queste per migliorare. Un confronto, dunque, sui progetti strategici e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart della città di Bergamo per il 2017, che ponga le basi per un percorso futuro condiviso tra i diversi attori. Il workshop sarà aperto a politici, amministratori, imprese e associazioni per fornire loro strumenti utili per lo sviluppo innovativo e sostenibile del territorio e vedrà la partecipazione del Sindaco, Giorgio Gori.

Come sarà la Bergamo di domani?
Cosa c’è e cosa deve esserci nell'agenda urbana di Bergamo, partendo dai suoi punti di eccellenza che l’hanno portata a scalare la classifica di ICity Rate? Sono questi gli argomenti su cui si discuterà al workshop del prossimo 21 novembre. Bergamo sarà sicuramente più in grado di coinvolgere gli enti privati e maggiormente in grado di raccogliere risorse per incrementare progetti specifici. L’idea è che possa diventare un ente che permetta un dialogo sempre più fitto con l’amministrazione comunale, una complementarietà sempre più efficace, con la collaborazione, poi, di enti di ricerca e Università. In sintesi, che possa sempre più “fare sistema”.

L'Associazione Bergamo Smart City & Community
Nasce nel 2013 con l’obiettivo di dare vita ad una nuova realtà tecnologicamente avanzata che possa cambiare in meglio la vita di chi abita la città e la provincia, che riesca a mettere in rete aziende, enti e istituzioni lavorando sul territorio e per il territorio, che riesca a realizzare progetti smart per la città e la provincia e che ripensi il territorio in chiave più intelligente dal punto di vista ambientale, culturale, economico e sociale.

Fanno parte di Bergamo Smart City & Community: Diocesi di Bergamo, Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso, FaSE, Comunità bergamasca, Comune Bergamo, Ubi Banca, Atb, Evibility, Iotti.

Punto di riferimento sui temi dell’innovazione della governance e dei servizi per i cittadini, sembra proprio che gli sforzi di questi anni stiano andando nella giusta direzione.