Il Libro Bianco 2012 di PATRIMONI PA net

Gare di appalto dei servizi di gestione per i patrimoni pubblici: come standardizzare gli strumenti, dematerializzare i processi, qualificare i progetti. Questo il focus del "Libro Bianco di PATRIMONI PA net", presentato il 18 maggio scorso a Roma, in occasione del “6° Forum nazionale sui Patrimoni immobiliari urbani territoriali pubblici”, all’interno di FORUM PA 2012.

Il Laboratorio PATRIMONI PA net - nato nel 2010 dall'alleanza tra FORUM PA e Terotec – ha portato avanti in questi due anni diverse iniziative che hanno coinvolto enti pubblici, imprese e associazioni di rappresentanza (eventi e "premi" per conoscere e valorizzare le "best practice" pubblico-privato, workshop mirati di formazione e informazione, studi e ricerche sull'innovazione settoriale, ecc.). Ma di certo il ruolo più significativo e strategico è quello assunto dai Tavoli di lavoro "Committenze-Imprese".

Il "Libro Bianco" (come già il “Libro Verde” pubblicato lo scorso anno) è proprio il risultato del lavoro di questi Tavoli, costituiti da qualificati rappresentanti del mondo delle PA, delle imprese e delle università e guidati da una direzione tecnico-scientifica e da apposite strutture di coordinamento facenti capo - oltre a Terotec e a FORUM PA - a tre soggetti-chiave del mercato: AVCP, l’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici; ITACA, l’Istituto per l’Innovazione e la Trasparenza degli Appalti - Associazione Federale delle regioni e delle Province Autonome; TAIIS, il Tavolo Interassociativo delle Imprese dei Servizi.

Il “Libro Verde” aveva già affrontato il tema della Regolamentazione e gestione delle gare di appalto di servizi. In questa nuova pubblicazione si è passati da un’ottica di problem setting a un’ottica di problem solving: da novembre 2011 ad aprile 2012 - attraverso un’intensa attività articolata in sessioni ristrette di lavoro, workshop tematici plenari e think tank di approfondimento – le strutture di coordinamento dei Tavoli hanno animato i lavori, indirizzato i contenuti del dibattito e curato la redazione degli output parziali man mano prodotti. I contributi - opportunamente raccolti e sistematizzati - sono confluiti in questo “Libro Bianco 2012”, costituendo al tempo stesso una sintesi a tutt’oggi dell’attività dei tre Tavoli e un’anticipazione degli output finali che saranno oggetto di un successivo apposito “Quaderno Tecnico” messo a punto nel prosieguo del lavoro.

Il “Libro Bianco 2012” è strutturato in tre capitoli:

  • Ambiti di analisi. Il capitolo si concentra in particolare su un aspetto problematico del mercato: la mancanza di un organico quadro di riferimento tecnico-processuale per la gestione degli appalti di servizi settoriali relazionato al quadro delle norme vigenti in materia.
  • Ambiti di proposta. Sono tre le sezioni principali di trattazione tematica presenti nel capitolo: Standardizzazione dei bandi di gara; Dematerializzazione dei processi di gara; Qualificazione dei progetti di servizi.
  • Documenti-quadro AVCP. Il capitolo presenta integralmente due documenti-quadro elaborati dall’AVCP, ritenuti dai Tavoli “Committenze-Imprese” strumenti fondamentali di indirizzo per lo sviluppo e la regolamentazione del mercato dei servizi per i patrimoni pubblici: le “Linee guida per l’applicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa nell’ambito dei contratti di servizi e forniture” (2011); le “Misure per la riduzione dei costi amministrativi negli appalti pubblici” (2012).


NB. Il volume è gratuito, per scaricarlo è sufficiente registrarsi

In caso di estrazione e utilizzo di parti della pubblicazione si prega di citare la FONTE