di 

Sviluppo sostenibile: il percorso a FORUMPA17

Foto di Bruno Cordioli rilasciata in cc https://flic.kr/p/d1Jbio

L’attuale modello di sviluppo non è più sostenibile, bisogna cambiare rotta. Questa premessa, condivisa a livello mondiale, ha portato all’approvazione da parte delle Nazioni Unite dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e dei relativi 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs nell'acronimo inglese). L’approvazione degli SDGs è un evento storico perché per la prima volta tutti i Paesi condividono un percorso comune e tutte le componenti della società sono chiamate ad avere un ruolo da protagonisti nell’attuazione dell’Agenda. Per raggiungere gli Obiettivi c’è tempo fino al 2030: non è molto, considerando che le azioni da mettere in campo riguardano tutti gli aspetti della vita, dall’ambiente al lavoro, dalla salute all’istruzione, dalla lotta alle disuguaglianze alle politiche industriali, solo per citarne alcuni. Parlando di sviluppo sostenibile, infatti, non facciamo riferimento solo alla sfera ambientale, come si potrebbe pensare in un primo momento, ma anche a quella economica e sociale.

Quali politiche sta mettendo in campo il nostro Paese in tema di sviluppo sostenibile? Di che Pubblica amministrazione abbiamo bisogno per raggiungere gli Obiettivi fissati dall’ONU? Quale il ruolo della trasformazione digitale? Di tutto questo si parlerà a FORUM PA 2017 in una serie di appuntamenti di respiro internazionale.

Cominciamo il 23 maggio con due focus sui temi dell’innovazione tecnologica e della competitività delle imprese: alle ore 11,15 infatti nell’evento di scenario Innovazione tecnologica e sostenibilità dello sviluppo vedremo come in un momento di crisi della finanza pubblica l’innovazione tecnologica può essere fattore determinante per abilitare uno sviluppo che si traduca in maggiore benessere per i cittadini e le comunità locali (interverranno Giorgio Alleva, Presidente ISTAT e Antonio Samaritani, Direttore Generale dell’Agenzia per l'Italia Digitale); alle ore 15 invece nel convegno La sfida della sostenibilità nel sistema imprese focus sulle opportunità offerte dal Programma Operativo Nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020.

Il 24 maggio imperdibile appuntamento con la lectio magistralis di Jeffrey Sachs, uno degli economisti più attenti alle questioni climatiche e alla sostenibilità, che si terrà all’interno del convegno di scenario Agenda 2030: una sfida per il paese, una sfida per la PA (ore 10-13,30) organizzato in collaborazione con AsvIS. Interverranno tra gli altri il Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Portavoce di AsvIS Enrico Giovannini.

Sempre il 24 maggio parleremo di città sostenibili nel convegno La trasformazione digitale per costruire città e comunità intelligenti e sostenibili (ore 11:45 - 13:30), che sarà l’occasione per mettere intorno a un tavolo gli assessori all’innovazione delle principali città italiane e rispondere insieme a queste domande: che tipo di sviluppo stanno disegnando le politiche delle nostre città? Quanto siamo lontani dai traguardi dello sviluppo sostenibile sul piano locale? Quale è il ruolo dell’innovazione tecnologica nel facilitare il cammino verso la sostenibilità?

Nella terza giornata di FORUM PA, invece, ben cinque appuntamenti approfondiranno le diverse politiche a supporto dello sviluppo sostenibile. Prima di tutto incontro su La strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (ore 09:30 - 11:30) presentata nel marzo scorso dal Ministero dell’Ambiente: un confronto tra i principali stakeholders sulla strategia d’intervento, le opportunità, gli obiettivi. Sempre la mattina (ore 09:30 - 11:30) si parlerà delle politiche per il turismo sostenibile nell'agenda 2030, con focus sugli strumenti operativi che l’Unione Europea mette a disposizione per la gestione ‘innovativa ed intelligente’ del turismo sostenibile, nell’ottica di monitorare e misurare gli impatti socio-economico e ambientali e di generare occupazione qualificata e competente, specie se giovanile. Continueremo la mattina con un focus sulla legge 132/2016, che istituisce il SNPA con un modello organizzativo originale e innovativo. Tra i punti caldi per la piena l’attuazione della legge: l’integrazione tra ministeri, regioni, agenzie ambientali, ISPRA; la nascita dei LEPTA. Coordina i lavori Camisasca di ARPA Lombardia; intervengono il Ministro Galletti; l’onorevole Realacci; l’assessore Spano per la Conferenza delle Regioni; Laporta di ISPRA; Marchesi di AssoArpa.

Nel pomeriggio, infine, tre incontri getteranno uno sguardo sul panorama europeo e internazionale:

Trovate qui il programma e il link per iscrivervi a tutti i convegni, i workshop e le Academy per tutte le tre giornate.
Vi aspettiamo a #forumpa17