di 

PatrimoniPA net, ecco il concorso che premia le best practice nella gestione degli immobili pubblici

C'è tempo fino all'8 maggio per presentare i propri progetti, secondo le modalità stabilite dal bando.Gli Enti Pubblici protagonisti delle "Practice" selezionate verranno invitati a presentare le proprie esperienze nell'ambito dello 11° Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici , che si terrà al Convention Center "La Nuvola" di Roma il prossimo 25 maggio (FORUM PA 2017)

Foto di wendelin jacober rilasciata sotto licenza cc - https://www.flickr.com/photos/wendelinjacober/13392311054

PATRIMONI PA net - il laboratorio FPA & TEROTEC - promuove e organizza la 11a edizione del "Premio Best Practice Patrimoni Pubblici", volto a raccogliere e segnalare le esperienze ed i progetti più innovativi promossi e sviluppati in partnership tra Enti Pubblici ed Imprese Private per la gestione e la valorizzazione dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali di proprietà pubblica o di interesse pubblico. C'è tempo fino all'8 maggio per presentare i propri progetti, secondo le modalità stabilite dal bando [scarica bando qui].

Gli Enti Pubblici protagonisti delle "Practice" selezionate verrano invitati a presentare le proprie esperienze nell'ambito dello "11° Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici" , che si terrà al Convention Center "La Nuvola" di Roma il prossimo 25 maggio (FORUM PA 2017). Le "Best Practice" vincitrici dei Premi verranno rese note e premiate nell'ambito dello stesso Forum. Gli Enti Pubblici e le Imprese partner protagonisti delle "Best Practice" verranno premiati con diplomi e targhe speciali.

Tutte le "Best Practice" avranno inoltre l'opportunità di essere illustrate in "FMI Facility Management Italia", la rivista scientifica dei servizi integrati per i patrimoni immobiliari e urbani.

Il Premio ha il fine di favorire la promozione e la diffusione di una nuova cultura e prassi manageriale settoriale tra gli operatori pubblici (Amministrazioni Pubbliche centrali e locali ed Enti di Interesse Pubblico) e gli operatori privati (Imprese di servizi integrati di Property, Facility & Energy Management, di Global Service, di costruzioni, di finanza e gestione immobiliare, ecc.), così da stimolare lo studio, la sperimentazione e l'adozione di nuovi e più adeguati processi, modelli, strumenti e servizi di "governance" dei patrimoni intesi come "risorse pubbliche strategiche".