Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La revisione della spesa attraverso i dati. Misurazione e confronto della spesa pubblica locale tra efficienza e trasparenza

Lecce, 10 dicembre – ore 10.30 -13.00
Sala Polifunzionale Open Space Lecce Giovani – Piazza Sant’Oronzo – Palazzo Carafa

Giovedì 10 dicembre 2015 SOSE, in collaborazione con FPA e Comune di Lecce propone la terza tappa del suo roadshow dedicato ad illustrare opencivitas.it il nuovo strumento di trasparenza ed efficienza degli enti locali.

A partire da fine novembre 2014, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Società SOSE, attraverso la piattaforma www.opencivitas.it, hanno reso disponibili per i cittadini le informazioni sui fabbisogni standard e la spesa storica di Comuni e Province delle Regioni a statuto ordinario. Navigando sul portale si riesce in maniera semplice e intuitiva a valutare la quantità dei servizi erogati da ciascun ente, confrontare le prestazioni e conoscere i dati di spesa impiegati per l’erogazione dei servizi.

La decisione di liberare tale patrimonio informativo vuole porre le basi per una revisione della spesa locale dal basso stimolando la responsabilità degli amministratori locali e favorendo la partecipazione civica. Se per i cittadini la piattaforma è uno strumento di misurazione, valutazione e controllo delle scelte operate dagli enti, per gli enti locali è uno strumento operativo che aiuta ad individuare le migliori strategie di gestione e utilizzo delle risorse.

L’incontro promosso da SOSE, in collaborazione con FPA e Comune di Lecce, parte dall’esperienza OpenCivitas per approfondire in che modo la liberazione dei dati pubblici sia un fattore di accelerazione di dei processi di innovazione in un percorso che vede le Amministrazioni impegnate a fare in modo che i dati arrivino ai cittadini in modo facilmente fruibile; che i destinatari dei dati siano stimolati a farne un uso effettivo e a domandarne altri; che si diffonda la prassi del “data driven decision making”.

La partecipazione all'evento è gratuita ma è necessario registrarsi on line