MePAIE 2016: "Controllo della spesa pubblica e bisogno di salute" - FPA

MePAIE 2016: “Controllo della spesa pubblica e bisogno di salute”

Risorse in calo, bisogni in aumento. L’ago della bilancia è la gestione della spesa, in un contesto storico in cui la vera sfida è rappresentata dall’ottimizzazione organizzativa, mantenendo inalterati gli standard di qualità. Riflettori puntati, il 10 e 11 marzo a Cremona, sul Mercato della Pubblica Amministrazione in Italia e in Europa, nell’ambito del Convegno MePAIE organizzato per la 7ª edizione da Csamed. Due giornate di approfondimenti, dibattiti e tavole rotonde, ospitate presso la Camera di Commercio e organizzate in collaborazione con F.A.R.E., A.R.E., A.T.E., A.L.E. e A.R.T.E., in partnership con l’Università di Pavia.

Il focus di quest’anno è sul “Controllo della spesa pubblica e bisogno di salute”, alla presenza di relatori di spicco del panorama nazionale e internazionale, tra cui Carlo Cottarelli (direttore esecutivo del Fondo Monetario Internazionale), Richard Brandt (direttore Iacocca Insitute e del Master “The Global Village Program”), Salvator Maira (direttore dell’Istituto IRIMA della Grenoble Ecole de Management) accanto ad avvocati, docenti universitari, responsabili di associazioni di settore e rappresentanti delle istituzioni.

Molteplici gli aspetti in cui è declinato il tema, per capire come si inquadrano gli strumenti della spending review con le nuove direttive, qual è stato l’andamento della spesa pubblica negli ultimi dieci anni, il ruolo delle aziende e l’impatto di Internet nell’approvvigionamento, con una forte componente propositiva per una revisione della spesa efficace. Un’attenzione particolare è riservata all’ambito sanitario, confrontando l’esperienza italiana con quella di altri Paesi europei e degli Stati Uniti.

Programma e iscrizioni