Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

16800 Antonio Le Donne

Nato l’11 dicembre 1960 a Messina.

Laureato in Scienze Politiche all’Università di Messina con votazione di 110 e lode è attualmente Segretario generale e Direttore generale del Comune di Messina.

Entrato in servizio come Segretario nel 1993, nel 1996 ha conseguito il titolo di perfezionamento accademico in “Direzione degli enti locali” presso la SDA Bocconi School of Management di Milano.

Presso la Scuola Superiore della Pubblicazione Amministrazione Locale (SSPAL) nel 2004 ha conseguito l’idoneità a Segretario generale di “fascia A” con votazione 30 e lode classificandosi 1° nella graduatoria nazionale.

Presso la SDA Bocconi nel 2011 ha conseguito un ulteriore titolo di perfezionamento seguendo il corso di durata annuale Academy dei Segretari sui temi: Strategia e-governance dell’Ente Locale; Analisi e progettazione organizzativa nell’Ente Locale; People strategy e valutazione delle performance dell’Ente; Le performance economico-finanziaria dell’Ente; Il change managment nell’Ente. La tesi finale del corso è stata incentrata sul tema della “conoscenza come bene pubblico globale” e del progetto di integrazione, informaticamente assistita, di tutte le banche dati di un Ente Locale per la realizzazione di rapporto di studio sul territorio quale piattaforma di informazioni per la libera costruzione di un orientamento di cittadinanza attiva.

Dal 22 Febbraio 2014 eletto Vicesegretario Nazionale Vicario dell’ Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali (U.N.S.C.P.).

Ha effettuato oltre 70 incarichi di docente e relatore a convegni e seminari conferitigli nel corso della carriera professionale sui vari temi degli enti locali, oltre a pubblicazioni nella medesima materia. Tra i vari premi e riconoscimenti ricevuti si segnalano specialmente: anno 2008 – Menzione speciale al Comune di Capannori (LU) per il progetto di azzeramento dei rifiuti indifferenziati entro il 2020 nell’ambito della Edizione 2008 del “Premio comuni a 5 stelle” assegnato ai soggetti istituzionali che hanno avviato politiche di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali” in categorie come quelle dei rifiuti, della gestione del territorio e dei nuovi stili di vita; anno 2004 – Firenze: Rassegna Dire e Fare. Conseguito “l’Oscar per l’innovazione” per l’esperienza di e-government denominata “In Comune con un clic” presso il Comune di Impruneta (FI).