Il governo della rete: dalle parole ai fatti. Una lectio per imparare da chi lo ha già fatto

Home Città e Territori Il governo della rete: dalle parole ai fatti. Una lectio per imparare da chi lo ha già fatto

Tra i benefici della rete c’è, soprattutto, la possibiltà di conoscere ed interagire con persone che hanno avviato esperienze interessanti e d’avanguardia e poter imparare dalle loro parole. Sarà proprio così l’11 maggio a FORUM PA 2011, quando Mauro Bonaretti terrà una vera e propria lectio sulla gestione del cambiamento.

3 Maggio 2011

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Tra i benefici della rete c’è, soprattutto, la possibiltà di conoscere ed interagire con persone che hanno avviato esperienze interessanti e d’avanguardia e poter imparare dalle loro parole. Sarà proprio così l’11 maggio a FORUM PA 2011, quando Mauro Bonaretti terrà una vera e propria lectio sulla gestione del cambiamento.

Mauro Bonaretti è un innovatore, ha partecipato a tutte le principali iniziative di innovazione della Pubblica Amministrazione degli ultimi quindici anni, ha diretto il programma “Ripensare il lavoro pubblico”, il programma “Cantieri” del Dipartimento della Funzione Pubblica e ha collaborato con i principali istituti universitari e di ricerca. Da sette anni ha voluto sperimentarsi su campo rivestendo la carica di direttore generale del Comune di Reggio Emilia (170.000 abitanti), in questi anni la città si è mantenuta al minimo italiano per la pressione fiscale e al top per la qualità dei servizi, con una particolare attenzione ai servizi sociali e alle fasce deboli.

Sotto la direzione di Mauro Bonaretti la macchina comunale si è profondamente riorganizzata, aderendo anche nella sua struttura agli obiettivi di mandato della giunta, e privilegiando un’organizzazione a rete e per processi tesa a coinvolgere concretamente, in un’ottica di sussidiarietà, i cittadini e gli stakeholder nei processi decisionali e nella realizzazione di quelli operativi.

Con questa lezione Mauro ci propone una lettura “alta” della sua esperienza che, come succede a tutti gli innovatori, deve continuamente coniugare una coraggiosa visione del futuro, con una attenta e costante gestione quotidiana delle risorse, nella convinzione che non esiste innovazione nella PA e non esiste rete senza la crescita umana e professionale dei lavoratori pubblici.

L’appunatmento è a FORUM PA 2011 l’11 maggio alle ore 13.30

Per iscriversi alla lctio cliccare qui

Su questo argomento

Post emergenza Coronavirus: un piano annuale di disaster recovery per la scuola