Tiziana Benassi: “Cambiare paradigma per vivere le città all’insegna della sostenibilità”

Tiziana Benassi: “Cambiare paradigma per vivere le città all’insegna della sostenibilità”
Home Città e Territori Tiziana Benassi: “Cambiare paradigma per vivere le città all’insegna della sostenibilità”

Per la serie “Conversazioni con…” l’intervista di Carlo Mochi Sismondi a Tiziana Benassi, Assessore alle politiche ambientali della città di Parma, sul tema della sostenibilità ambientale. Mobilità sostenibile, efficienza energetica e raccolta dei rifiuti sono i tre temi essenziali con cui un’amministrazione comunale deve per forza confrontarsi nella strada verso la sostenibilità ambientale. L’intervista, realizzata in occasione di “FORUM PA 2020 Restart Italia”, è disponibile ora nella sua versione integrale

9 Dicembre 2020

F

Redazione FPA

Come testimoniato dalle linee guida di utilizzo del Recovery Fund, le risorse che arriveranno dovranno essere spese secondo le logiche della sostenibilità ambientale e della transizione digitale. In questo senso il ruolo della PA risulta fondamentale quale soggetto attuatore, soprattutto quando si tratta di amministrazioni comunali. Questo il punto di partenza della conversazione fra il Presidente di FPA Carlo Mochi Sismondi e Tiziana Benassi, Assessore alle politiche ambientali della città di Parma.

Tiziana Benassi: “Cambiare paradigma per vivere le città all’insegna della sostenibilità”

Tre le sfide principali per le città quando si parla di sostenibilità: mobilità, efficienza energetica e raccolta dei rifiuti. Ecco alcuni spunti su quanto fatto a Parma.

“C’è stato un forte investimento sullo sharing” esordisce Benassi, ricordando il lavoro fatto per la candidatura di Parma al titolo di città green europea. Il territorio della pianura Padana aiuta in questo senso a favorire la mobilità leggera come la bicicletta, ma sta all’amministrazione comunale fornire al cittadino più servizi possibile.

“Abbiamo l’81% di raccolta differenziata – continua l’assessore – e una diminuzione del 64% dell’indifferenziata”, a riprova della volontà dell’amministrazione di segnare un cambio di passo in questo senso. In questa ottica emerge sempre più il ruolo delle aziende private che riescono a coniugare obiettivi ambientali ed economici offrendo soluzioni ideali alla città.

Riguardo l’efficienza energetica invece, il Comune si è agganciato ai progetti europei per attivare percorsi di facilitazione per i condomini che hanno intenzione di efficientare i propri edifici. “Si tratta di un tema complesso”, conclude Benassi, mostrandosi consapevole che parlare di sostenibilità significa parlare di un cambio di paradigma nel vivere la città che può essere raggiunto solo nel tempo.

L’intervista, realizzata in occasione di “FORUM PA 2020 Restart Italia”, è disponibile ora nella sua versione integrale.