Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Un Piano strategico per Venezia

Home Città e Territori Un Piano strategico per Venezia

Integrare il processo di programmazione del territorio con un’attività di dialogo con le parti sociali, gli operatori economici, il mondo della cultura e quello associativo, individuando quindi nella concertazione un metodo per lo sviluppo. È la linea che sta promuovendo il Comune di Venezia.

10 Marzo 2008

Articolo FPA

Integrare il processo di programmazione del territorio con un’attività di dialogo con le parti sociali, gli operatori economici, il mondo della cultura e quello associativo, individuando quindi nella concertazione un metodo per lo sviluppo. È la linea che sta promuovendo il Comune di Venezia. Nel corso della presentazione alla città di una prima versione del Piano Strategico di Venezia, l’amministrazione ha evidenziato questo percorso metodologico, che ha come obiettivo quello di verificare, calibrare ed approfondire i contenuti del Piano recependo le istanze e le convergenze degli stakeholders locali. Un percorso che è stato realizzato attraverso il ”Progetto Commissioni”.

Nei fatti, questo soddisfa la sentita esigenza di promuovere ulteriori momenti di discussione e di confronto con gli attori del sistema locale, al fine di conseguire un consenso più ampio e un’adesione al progetto di sviluppo da parte di soggetti e di categorie che operano all’interno del sistema, al fine di stabilire linee di indirizzo per un ordinamento in scala di priorità delle strategie e delle politiche. 

Il progetto
La volontà di dotarsi di un Piano Strategico è relazionata alla necessità di un intervento deciso, atto a frenare alcune pericolose tendenze inerziali ed a formulare una strategia generale partecipata e condivisa.
L’amministrazione comunale di Venezia pertanto ha promosso un percorso metodologico finalizzato alla costruzione di uno strumento di programmazione capace di favorire l’individuazione e la realizzazione degli interventi necessari per promuovere un modello di sviluppo del sistema locale riferito al medio-lungo periodo, in grado d’interpretare, promuovere e rendere competitiva una realtà urbana ampia, complessa ed articolata quale quella del contesto veneziano.

Il Piano Strategico esamina i processi in atto o in fase di avanzata definizione, promossi sia dall’amministrazione comunale che da altri attori del sistema locale, pubblici e privati, che determinano effetti sulla caratterizzazione socio-economica e territoriale del sistema veneziano e sull’organizzazione funzionale, e pertanto si è reso necessario individuare strumenti che, sulla base di principi concertativi e partecipativi, permettessero di promuovere la pianificazione strategica come metodo di governo dei processi di sviluppo del sistema locale.
Sono state, quindi, delineate nuove politiche di intervento che, a partire dagli obiettivi di riferimento dell’azione dell’Amministrazione comunale, hanno considerato anche l’operato e le iniziative di soggetti terzi dell’area veneziana, entro un quadro unitario di partecipazione e di condivisione delle strategie proposte.

Il Piano Strategico di Venezia ha evidenziato i punti di forza del sistema economico, produttivo e sociale veneziano, i fattori competitivi e di sviluppo, per realizzare la visione proposta.
Nel corso del processo di costruzione del Piano Strategico, al fine di favorire l’evoluzione del sistema verso forme più consapevoli, si è proceduto alla re-interpretazione dei fattori di sviluppo del sistema locale che caratterizzano Venezia come:
– città internazionale
– città della cultura
– città delle acque
– città della formazione superiore, della ricerca e dell’innovazione
– città del turismo
– città nodo di eccellenza della logistica
– città della produzione materiale e dei servizi

Il progetto ha avuto varie fasi di sviluppo:
– analisi concertata del contesto
– raccolta dei contributi ed elaborazione
– presentazione del documento definitivo di Piano Strategico
– coordinamento del Piano Strategico con l’attività amministrativa
– individuazione dello strumento di gestione
– costituzione dell’Associazione per il Piano Strategico

Per saperne di più
Il progetto a Sfide 2007
ll Piano Strategico del Comune di Venezia
Leggi l’intervista a Turiddo Pugliese – Dirigente area Pianificazione Strategica del Comune di Venezia

Su questo argomento

Da Città Metropolitane a metropoli strategiche: cosa manca per attuare la Riforma Delrio