URBACT: un bando per creare una “Rete nazionale di trasferimento” tra le città italiane - FPA

URBACT: un bando per creare una “Rete nazionale di trasferimento” tra le città italiane

Home Città e Territori URBACT: un bando per creare una “Rete nazionale di trasferimento” tra le città italiane

Una nuova iniziativa, lanciata da ANCI in qualità di Punto Nazionale URBACT per l’Italia, per creare una rete di trasferimento di pratiche innovative composta solo da città italiane. Il bando selezionerà i Comuni interessati a lavorare nella replica della buona pratica sviluppata dal Comune di Mantova: la mobilitazione dei settori dell’arte e della cultura per favorire il contrasto al cambiamento climatico e l’educazione diffusa alla sostenibilità

15 Aprile 2021

D

Simone D'Antonio

National URBACT Point - ANCI

Photo by ian dooley on Unsplash - https://unsplash.com/photos/DuBNA1QMpPA

La partecipazione al programma URBACT ha consentito negli ultimi anni a tante amministrazioni locali italiane di confrontarsi con pratiche e soluzioni innovative, avviando processi partecipativi e di scambio con altre città a livello nazionale ed europeo. Grazie alla nuova National Practice Transfer Initiative, ANCI testerà in qualità di Punto Nazionale URBACT per l’Italia la creazione di una rete composta solo da città italiane, con l’obiettivo di favorire l’introduzione di una governance integrata delle sfide urbane ad amministrazioni che non hanno mai partecipato al programma nell’edizione in corso, con uno sguardo verso la nuova programmazione 2021-2027 che sta iniziando.

Il bando selezionerà dai 5 ai 7 Comuni interessati a lavorare con il metodo URBACT nella replica della buona pratica sviluppata dal Comune di Mantova nell’ambito del Transfer Network URBACT C-Change. Individuata a livello europeo come una delle migliori esperienze di adattamento di una soluzione innovativa europea, la mobilitazione dei settori dell’arte e della cultura per favorire il contrasto al cambiamento climatico e l’educazione diffusa alla sostenibilità è la pratica che la città lombarda ha mutuato da Manchester, prima in Europa a favorire un coordinamento attivo degli attori del mondo della cultura e delle arti (dalla sede locale della BBC fino a musei e festival culturali) per renderli  veicolo di promozione delle tematiche ambientali e fattore di crescita per l’intera comunità locale.

La rete nazionale guidata da ANCI avrà l’obiettivo di promuovere la replica di questa esperienza e l’attivazione di un processo partecipativo locale, in grado di favorire l’applicazione partecipativa delle misure già messe in campo con successo da Mantova. Questo modello originale, che combina l’impegno per la sostenibilità e per il rilancio di settori come quelli dell’arte e della cultura duramente colpiti dalle restrizioni di questi mesi, costituisce una possibile risposta ad alcune delle sfide più urgenti che tante amministrazioni di piccoli e grandi centri stanno affrontando.

ANCI, che coordinerà i lavori del network in qualità di Punto Nazionale URBACT, guiderà le città che parteciperanno alla rete nazionale di trasferimento nelle attività che si svolgeranno a partire da giugno 2021 fino a dicembre 2022. I Comuni selezionati parteciperanno a visite-studio nelle città coinvolte e a una serie di webinar che consentiranno di condividere con altri Comuni italiani tematiche e conoscenze emerse nell’ambito del processo di trasferimento. A livello locale, i Comuni selezionati saranno chiamati ad avviare un processo partecipativo diffuso attraverso la creazione di un URBACT Local Group composto dagli attori del territorio coinvolti sui temi di progetto, e progetteranno azioni-pilota da realizzare sul territorio per mettere in pratica gli elementi principali emersi dall’esperienza di Mantova.

Il progetto sarà condotto da ANCI in coordinamento costante con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e la Regione Molise, che rappresentano l’Italia nel comitato di monitoraggio europeo del programma e coordinano autorità centrali e regionali presenti nel Comitato Nazionale del programma URBACT.

Per partecipare al bando, è necessario compilare la manifestazione di interesse e inviare via PEC all’indirizzo ufficiostudi@pec.anci.it la lettera di supporto firmata dal sindaco/legale rappresentante del Comune.

Per richieste di supporto è possibile scrivere a npti@anci.it fino al 4 maggio

Su questo argomento

Time to Share! Su forumpa.it la campagna europea di promozione delle buone pratiche URBACT