Torna alla manifestazione Logo manifestazione
ARENA Online & in presenza

L'ARENA DI FORUM PA [AR.01]

14 Giugno dalle 09:00 alle 14:00

Auditorium – Sala ROSSA

Iscriviti

Programma dei lavori

  • 09:00
    09:30

    Un caffè con…[AR.01_CF.01]

    La rubrica mattutina di apertura del palinsesto di FORUM PA, quest’anno dedicata ai libri su storie e protagonisti dell’innovazione della PA. Davanti a un buon caffè, le interviste con gli autori per approfondire i temi caldi dell’amministrazione del futuro. In questa prima puntata, focus sulla digitalizzazione della PA.

    •  Annalisa Gramigna
      Annalisa Gramigna

      Fondazione IFEL

      Esperto in materia di politiche di innovazione sociale e sviluppo territoriale, ha maturato competenze specifiche in tema qualità dei servizi, processi partecipati, investimenti ad impatto sociale e comunicazione pubblica. Per IFEL ha curato il coordinamento tecnico e/o il management di diversi progetti di assistenza tecnica ai Comuni, da ultimo Valore Comune per la sperimentazione di nuovi modelli di welfare locale. E’ autrice di diverse pubblicazioni delle collane di IFEL.

    •  Gianluca Sgueo
      Gianluca Sgueo

      Advisor – Ministero per la Innovazione Tecnologica e Transizione digitale

      Gianluca Sgueo è Professore presso l’Ecole d’Affaires Publiques di SciencesPo e Advisor presso il Ministero per la Innovazione Tecnologica e Transizione digitale. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sul tema democrazia, lobbying, innovazione.

    •  Paolo Coppola
      Paolo Coppola

      Professore associato di informatica, Università di Udine ed Esperto presso la Presidenza del Consiglio del Ministri

      Laureato in Scienze dell’Informazione, Paolo Coppola è Professore associato di Informatica all’Università di Udine. Assessore all’Innovazione e e-Government nel Comune di Udine, dal 2016 fino al 2018, è stato presidente della Commissione parlamentare sulla digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni. Ha iniziato a insegnare HTML al corso di laurea in scienze e tecnologie multimediali quando aveva 26 anni. A 32 era direttore del centro di calcolo, a 33 professore associato. Ricercatore di informatica teorica, ha insegnato programmazione, ma anche informatica per i beni culturali e logica matematica. Visiting professor a Parigi XIII e fondatore di uno spin-off universitario che sviluppava software per dispositivi mobili già nel 2006. Pioniere degli open data in Italia, si è fatto promotore di una serie di progetti innovativi come, ad esempio, e-part per le segnalazioni dei disservizi online e openMunicipio per avvicinare i cittadini all’attività del consiglio comunale e della giunta. Alla Camera dei Deputati si è impegnato a 360 gradi sui temi dell’agenda digitale. Insieme a Stefano Quintarelli ha proposto il progetto SPID e ha fondato e promuove l’intergruppo parlamentare per l’innovazione tecnologica. Nel 2021 viene scelto come Esperto della Presidenza del Consiglio per lavorare alla digitalizzazione della pubblica amministrazione insieme al Ministro per la transizione digitale Vittorio Colao.

  • 09:30
    09:40

    Aprono il FORUM PA 2022[AR.01]

    •  Gianni Dominici
      Gianni Dominici

      Direttore Generale FPA

      Direttore Generale di FPA, società del gruppo Digital360 la cui attività ruota intorno all’annuale Manifestazione FORUM PA, da venticinque anni si occupa di innovazione e cambiamento con un focus specifico sul settore della pubblica amministrazione. Laureato in Sociologia, ha diretto, coordinato e gestito numerosi progetti di comunicazione integrata e strategica per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali. Si occupa di comunicazione pubblica ed è studioso dei processi relazionali mediati dalle nuove tecnologie, di social networking, new media ed evoluzione del web nella PA come fattore di cambiamento organizzativo. Svolge attività di relazioni istituzionali. E’ attivo nel dibattito sui temi dell’innovazione digitale, dell’informazione pubblica dell’open government e open data; ha partecipato a molteplici trasmissioni radiotelevisive come esperto del settore, il suo profilo Twitter è seguito da più di diecimila persone.

    •  Carlo Mochi Sismondi
      Carlo Mochi Sismondi

      Presidente FPA

      Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l’operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

      A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 21 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
      Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

    •  Andrea Rangone
      Andrea Rangone

      Presidente Digital360, Professore Politecnico di Milano

      Andrea Rangone Presidente DIGITAL360
      Nato a Novara il 17 aprile 1968 è professore ordinario di Strategy &Marketing e di Digital Business presso il Politecnico di Milano. É Direttore di numerosi Master e Corsi Executive presso il MIP, la Business School del Politecnico di Milano, in particolare nell’area Digital Transformation e Entrepreneurship. É stato Coordinatore degli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, che ha co-fondato nel 1999. É autore di numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali nelle aree strategia, innovazione digitale, entrepreneurship. Ha fondato e finanziato diverse startup in ambito digitale. É Presidente di Digital360 che ha co-fondato nel 2012.

  • 09:40
    10:00

    Keynote speech | Ripresa economica, trasformazioni della società e ruolo del settore pubblico[AR.01_KS.01]

    Quale settore pubblico per guidare la ripresa economica post-pandemica? Michael Spence, premio Nobel per l’economia nel 2001, ci offre la sua visione del ruolo delle istituzioni nel cambiamento radicale delle politiche di sviluppo, oggi più che mai necessario.

    •  Michael Spence
      Michael Spence

      Professor of Economics Emeritus at the Stanford Business School and Senior Fellow at the Hoover Institution

      He is the Philip H. Knight Professor Emeritus of Management in the Graduate School of Business at Stanford University, a Senior Fellow of the Hoover Institution at Stanford and a Distinguished Visiting Fellow of the Council on Foreign Relations. He is an Adjunct Professor at Bocconi University in Milan, and an Honorary Fellow of Magdalen College, Oxford University.

      In 2001, he received the Nobel Prize in Economic Sciences for his work in the field of information economics.

      He was awarded the John Kenneth Galbraith Prize for excellence in teaching and the John Bates Clark Medal for a “significant contribution to economic thought and knowledge.” He is a Senior Advisor to Jasper Ridge Partners and a Senior Advisor to General Atlantic Partners.

  • 10:00
    11:30

    Scenario | Rigenerare la PA per vincere la sfida della ripresa[AR.01_SC.01]

    Nuove forme di accesso alla PA, accelerazione nelle iniziative di semplificazione, valorizzazione delle persone e contratti fortemente innovativi: come le amministrazioni cambiano per mettersi al passo dei bisogni di un Paese in movimento.

    • Modera
    •  Carlo Mochi Sismondi
      Carlo Mochi Sismondi

      Presidente FPA

      Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l’operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

      A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 21 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
      Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

    • Intervento del Ministro
    •  Renato Brunetta
      Renato Brunetta

      Ministro per la Pubblica Amministrazione

      RENATO BRUNETTA

      Economista, politico, saggista.

      Da febbraio 2021 è Ministro per la Pubblica Amministrazione, XVIII legislatura, governo Draghi.
      Parlamentare di Forza Italia, eletto a marzo 2018 alla Camera dei deputati nel collegio uninominale di San Donà di Piave, per la XVIII legislatura.
      Professore Ordinario di Economia del Lavoro presso l’Università degli Studi di Roma, Tor Vergata.
      Da marzo 2013 a marzo 2018 è stato Presidente del Gruppo parlamentare Forza Italia-PDL-Berlusconi Presidente alla Camera dei Deputati, per la XVII legislatura.
      Da gennaio 2012 a marzo 2013 è stato Coordinatore dei dipartimenti e Responsabile del programma del Popolo della Libertà.
      Da maggio 2008 a novembre 2011 è stato Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, XVI legislatura, governo Berlusconi IV.
      Parlamentare alla Camera dei Deputati da aprile 2008, eletto nel collegio Veneto II, nella lista del Popolo della Libertà, per la XVI legislatura.
      Dal 2007 al 2008 è stato Vice Coordinatore Nazionale di Forza Italia.
      Da luglio 1999 ad aprile 2008 è stato Deputato al Parlamento Europeo, eletto nelle liste di Forza Italia ed iscritto al gruppo PPE-DE, dove ha ricoperto l’incarico di Vice Presidente della Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia, per la V e la VI legislatura.
      Dal 1998 è stato Responsabile del settore programma e nel 2007-2008 Vice Coordinatore nazionale di Forza Italia.
      Dal 1980 al 1996 ha svolto la propria attività come Segretario generale della Fondazione Brodolini. In quegli stessi anni ha diretto la rivista trimestrale di politica economica e relazioni industriali “Economia & Lavoro”.
      Dal 1987 ad oggi è Direttore della rivista trimestrale “Labour”, Review of Labour Economics and Industrial Relations, edita dalla Basil Blackwell.
      Negli anni ottanta e novanta ha collaborato, in qualità di consigliere economico, con i governi Craxi, Amato e Ciampi. È stato consigliere economico del Presidente del Consiglio Berlusconi negli anni 2003-2006. È stato Vicepresidente del Comitato Manodopera e Affari Sociali dell’OCSE (Parigi, 1985-1989). Dal 1983 al 1987 è stato responsabile, presso il Ministero del Lavoro, di tutte le strategie per l’occupazione e la politica dei redditi.
      Nella sua attività accademica è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di volumi in tema di economia del lavoro e relazioni industriali, in particolare: “Microeconomia del lavoro. Teoria e analisi empiriche” (Marsilio Editori, 1987), “Disoccupazione, isteresi e irreversibilità. Per una nuova interpretazione del Mercato del lavoro” (ETAS libri, 1992), “La fine della società dei salariati” (Marsilio Editori, 1994), “Economia del lavoro” (UTET, 1999).
      Editorialista di Affari Italiani, Huffington Post, Il Corriere della Sera, Il Dubbio, Il Foglio, Il Gazzettino, Il Giornale, Il Giorno, Il Resto del Carlino, Il Rifomista, Il Sole 24 Ore, La Nazione, Libero, Milano Finanza.
      Dal 2006 al 2008 ha curato, insieme a Vittorio Feltri e poi con Maurizio Belpietro, la collana di successo “Manuali di conversazione politica” edita da Libero e Free Foundation.
      Dal 2009 ad oggi ha pubblicato: “Sud. Un sogno possibile” (Donzelli Editore, 2009), “Rivoluzione in corso” (Mondadori, 2009), “La mia politica” (Marsilio Editori, 2011), “L’occasione della crisi” (Rubbettino, 2011), “Il grande imbroglio” (Marsilio Editori, 2012), “Il grande imbroglio 2” (Marsilio Editori, 2013), “Il grande imbroglio 3” (Marsilio Editori, 2014), “La mia utopia. La piena occupazione è possibile” (Mondadori, 2014), “Berlusconi deve cadere. Cronaca di un complotto” (Il Giornale, 2014), Cronache economico politiche dalla pandemia (Free, 2020).
      Nel corso della sua carriera ha ricevuto molteplici riconoscimenti: nel 1988 il “Premio Saint Vincent” per l’economia; nel 1992 il “Premio Tarantelli” per la migliore opera di economia del lavoro; nel 1995 il “Premio Scanno” per la migliore opera di relazioni industriali; nel 2000 il “Premio Internazionale Rodolfo Valentino” per l’economia, la f

    • Intervengono
    •  Massimiliano Fedriga
      Massimiliano Fedriga

      Presidente Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

      Veronese di nascita, sono cresciuto a Trieste, dove ho compiuto gli studi al liceo scientifico Galilei e alla facoltà di Scienze della Comunicazione. Dopo la laurea, ho conseguito un Master in Analisi e Gestione della Comunicazione e ho lavorato come responsabile marketing per diverse aziende del Nordest.

      Oltre a mia moglie Elena, che ho sposato nel 2013 e che mi ha dato due meravigliosi bambini, il mio grande amore è sempre stato la politica. Una passione che ho iniziato a coltivare quando avevo appena 15 anni e che, nel 2003, mi ha portato a ricoprire l’incarico di segretario provinciale della Lega.

      Nel 2008 sono stato eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati, seggio confermato sia nel 2013 che nel 2018: dieci anni intensi, che mi hanno lasciato in dote le competenze frutto di anni di battaglie in Commissione Lavoro e una bellissima parentesi di quasi quattro anni alla Presidenza del Gruppo parlamentare Lega e Autonomie.

      Il 29 aprile i cittadini del Friuli Venezia Giulia mi hanno richiamato a casa, affidandomi la guida della Regione: un compito che spero di assolvere nel migliore dei modi, fornendo risposte adeguate alle tante necessità di cittadini, imprese e territorio.

    •  Antonio Decaro
      Antonio Decaro

      Sindaco di Bari e Presidente ANCI

    •  Roberto Gualtieri
      Roberto Gualtieri

      Sindaco Roma Capitale

      Roberto Gualtieri è nato a Roma nel 1966.

      Laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza, dopo un dottorato in storia economica diventa Professore associato di Storia contemporanea, sempre alla Sapienza.

      Ha scritto libri e saggi di storia politica ed economica italiana e internazionale e sull’integrazione europea ed ha collaborato con diversi quotidiani e riviste.

      Nel 2009 diventa europarlamentare e, tra i vari incarichi, fa parte del team negoziale sulla Brexit e presiede la commissione per gli Affari economici e monetari.

      Nel settembre del 2019 viene nominato Ministro dell’Economia e delle Finanze nel governo Conte II. In questo ruolo si impegna fortemente nell’attenuare l’impatto economico e sociale della gravissima emergenza sanitaria ed economica seguita alla pandemia sostenendo i lavoratori, le famiglie e le imprese e conducendo insieme al governo il negoziato in Europa che ha portato all’adozione di un robusta risposta anticiclica alla crisi e al varo del programma Next Generation Eu.

      La passione che lo lega alla sua città e la volontà di rilanciarne il ruolo europeo ed internazionale e renderla una metropoli più semplice, vicina e vivibile per tutti i romani, lo hanno spinto a mettere la sua esperienza e la sua energia al servizio di Roma.

      Non la semplice tappa di un percorso, ma una scelta di vita e un impegno verso tutta la città.

    •  Giuseppe Tripoli
      Giuseppe Tripoli

      Segretario Generale Unioncamere

      Laureato in Giurisprudenza all’Università di Catania. Dall’1 gennaio 2016 è Segretario Generale dell’Unioncamere. E’ stato Garante delle PMI. Dal 2014 al 2015 Direttore Generale per la politica di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Ministero dello Sviluppo Economico. Dal 2009 al 2014 Capo del Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo economico.

      Dal 2001 al 2009 Segretario Generale dell’Unioncamere.

      Dal 1999 al 2001 Vice Segretario Generale della Confcommercio.

      Dal 1996 al 1999 Vice Segretario Generale dell’Unioncamere. Dal 1992 al 1996 Consigliere Delegato del C.I.S. S.p.A.

      Dal 1984 Attività di ricerca per l’impostazione della scuola di Pubblica Amministrazione delle Camere di Commercio.

      Dal 1982 al 1985 Attività di ricerca presso la cattedra di Filosofia del Diritto di Catania e Roma.

    •  Vanessa Pallucchi
      Vanessa Pallucchi

      Portavoce Forum Terzo Settore

      Vanessa Pallucchi è Vicepresidente nazionale di Legambiente e dal 2008 è Presidente di Legambiente Scuola Formazione, l’associazione professionale di insegnanti ed educatori di Legambiente. È stata responsabile nazionale Cultura e Territorio di Legambiente dal 2011 al 2015.. Dal 1999 al 2007 Presidente di Legambiente Umbria. È membro della Commissione Unesco per l’Educazione allo sviluppo sostenibile, della Consulta educazione e formazione del Forum del Terzo Settore, del Comitato di sorveglianza per i Fondi Pon Istruzione presso il Miur e sempre presso il Miur, è membro dell’Osservatorio sull’edilizia scolastica. Ha curato varie pubblicazioni di materiali didattici sull’educazione ambientale rivolti ad insegnanti e ragazzi.

  • 11:30
    11:50

    Prospettive europee | La riforma della PA tra strategie di ripresa e politiche di coesione[AR.01_EU.01]

    Lo sviluppo della capacità amministrativa nel quadro del NextGenerationEU e della Programmazione europea 2021-2027

    •  Elisa Ferreira
      Elisa Ferreira

      Commissaria per la Coesione e le Riforme Commissione Europea

  • 11:50
    12:00

    Conversazione con…[AR.01_INT.01]

    Le interviste con i top-manager delle grandi aziende tecnologiche impegnate nell’ammodernamento del paese.

    •  Michela Stentella
      Michela Stentella

      Giornalista, Direttore responsabile della testata www.forumpa.it FPA

      Giornalista professionista, specializzata in redazione multimediale, è responsabile della redazione di FPA (www.forumpa.it). In occasione di manifestazioni, eventi e progetti cura le attività di ufficio stampa per FPA e coordina le iniziative editoriali legate a partnership e collaborazioni esterne con quotidiani e testate.

    •  Raffaele Resta
      Raffaele Resta

      Head of South Europe Public Sector Amazon Web Services

      Raffaele Resta, recentemente nominato Head of South Europe per il Public Sector in Amazon Web Services, ha guidato dal 2015 l’Italia come Head of Public Sector, incentrandosi sulla trasformazione digitale delle agenzie governative e delle partecipazioni statali tramite il cloud computing. Laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Bari nel 1994, si è poi specializzato con il Master COREP, presso il Politecnico di Torino, in Informatica e Telecomunicazioni nel 1995. Raffaele ha iniziato la sua carriera professionale nel settore delle telecomunicazioni nel 1996, nel centro di ricerca (CSELT) del Gruppo Telecom Italia, in qualità di consulente per la divisione Business del Gruppo. Dal 2000 al 2015 ha maturato la sua esperienza lavorando per diversi player multinazionali nel settore ICT (Lucent Technologies, poi Alcatel-Lucent, Huawei Technologies e ZTE), ricoprendo ruoli nei servizi (Professional / Managed Services), Business Development, Sales (con responsabilità sul Central Government e Utilities in Huawei) ed infine come Head of Enterprise Business in ZTE.

  • 12:00
    13:30

    Scenario | Trasformazione digitale del PAese: la sfida dell'attuazione[AR.01_SC.02]

    L’appuntamento quotidiano dedicato alle leve per l’attuazione degli interventi sulla transizione digitale previsti dal PNRR. In questa prima tappa, ci concentreremo sul ruolo della partnership pubblico-privato come fattore abilitante dei processi di trasformazione delineati dalle strategie nazionali.

    • Moderano
    •  Gianni Dominici
      Gianni Dominici

      Direttore Generale FPA

      Direttore Generale di FPA, società del gruppo Digital360 la cui attività ruota intorno all’annuale Manifestazione FORUM PA, da venticinque anni si occupa di innovazione e cambiamento con un focus specifico sul settore della pubblica amministrazione. Laureato in Sociologia, ha diretto, coordinato e gestito numerosi progetti di comunicazione integrata e strategica per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali. Si occupa di comunicazione pubblica ed è studioso dei processi relazionali mediati dalle nuove tecnologie, di social networking, new media ed evoluzione del web nella PA come fattore di cambiamento organizzativo. Svolge attività di relazioni istituzionali. E’ attivo nel dibattito sui temi dell’innovazione digitale, dell’informazione pubblica dell’open government e open data; ha partecipato a molteplici trasmissioni radiotelevisive come esperto del settore, il suo profilo Twitter è seguito da più di diecimila persone.

    •  Luca Zorloni
      Luca Zorloni

      Responsabile sito e area digitale Wired Italia

      Luca Zorloni è responsabile del sito e dell’area digitale di Wired.it. Si occupa, in particolare, di telecomunicazioni, sicurezza informatica, privacy, Cina e ambiente, in particolare attraverso inchieste, approfondimenti e data journalism. Già al Giorno, dove ha seguito le cronache locali, l’economia lombarda e l’Expo, ha contribuito in passato anche alle edizioni italiane di Forbes e Business Insider.

    • Intervengono
    •  Nicola Mangia
      Nicola Mangia

      Italy Public Sector General Manager DXC Technology

      Nicola Mangia vanta un’esperienza trentennale nel settore dei servizi ICT. Responsabile della struttura della Pubblica Amministrazione, sia Centrale che Locale, con il coordinamento di tutte le strutture di vendita e di delivery di DXC Technology in Italia.

      In precedenza presso HPE Enterprise Services Italia è stato Responsabile Vendite nella Pubblica Amministrazione con il compito di coordinamento dell’area vendita nazionale, sia locale che centrale, nonché di tutte le linee a supporto delle vendite stesse ed in particolare quelle specifiche ai fini della partecipazione alle gare pubbliche.

      Nicola ha lavorato presso diverse aziende del comparto ICT ricoprendo ruoli manageriali legati alla gestione delle risorse umane e dei contratti in progetti complessi del settore pubblico, ed in particolare ha contribuito a creare, in una startup, la divisione di business dedicata alla pubblica amministrazione.

      Laureato in Scienze dell’Informazione è un appassionato di tecnologie emergenti quali l’Intelligenza Artificiale, di cui ha curato un lavoro specifico nel corso del suo percorso universitario, il CLOUD, Big Data ed Analytics.

      È nato in Svizzera, cresciuto nel Salento vive a Roma con la sua famiglia.

    •  Lorenzo Forina
      Lorenzo Forina

      Vodafone Business

    •  Andrea Rangone
      Andrea Rangone

      Presidente Digital360, Professore Politecnico di Milano

      Andrea Rangone Presidente DIGITAL360
      Nato a Novara il 17 aprile 1968 è professore ordinario di Strategy &Marketing e di Digital Business presso il Politecnico di Milano. É Direttore di numerosi Master e Corsi Executive presso il MIP, la Business School del Politecnico di Milano, in particolare nell’area Digital Transformation e Entrepreneurship. É stato Coordinatore degli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, che ha co-fondato nel 1999. É autore di numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali nelle aree strategia, innovazione digitale, entrepreneurship. Ha fondato e finanziato diverse startup in ambito digitale. É Presidente di Digital360 che ha co-fondato nel 2012.

    •  Mauro Minenna
      Mauro Minenna

      Capo Dipartimento per la trasformazione digitale Presidenza del Consiglio dei Ministri

      Mauro Minenna, nato a Bari nel 1969.
      Laureato con lode in ingegneria elettronica (indirizzo calcolatori elettronici), dottore di ricerca in ingegneria elettrotecnica. Dopo aver fatto esperienze come project manager nei sistemi informativi di Enel e Rai, è stato responsabile dei sistemi e della logistica di Eboost, startup del Gruppo Poste Italiane per la logistica dell’e-commerce. Dal 2002 al 2007 ha lavorato direttamente per Poste Italiane, prima come assistente del CIO, poi come responsabile delle Architetture Applicative e dell’Information Management gestendo l’avvio di due progetti strategici: il ridisegno dell’architettura dei sistemi informativi degli Sportelli e il datawarehouse aziendale. Dal 2008 al 2012 è stato Direttore dei Sistemi Informativi del Gruppo API. In “api” ha avuto responsabilità completa su tutti i sistemi del gruppo (distribuzione prodotti petroliferi a marchio “IP”, raffineria di Falconara, energie rinnovabili). Dal 2013 è stato Direttore Generale di Aci Informatica, società “in house” di Aci. E’ stato, dal 2004 al 2011, professore incaricato di “Basi di Dati” presso la facoltà di ingegneria dell’università di Roma – Tor Vergata.

    •  Valeria Fascione
      Valeria Fascione

      Assessore Ricerca Innovazione e Start Up Regione Campania

      48 anni, nata e cresciuta a Napoli. Laureata con Lode all’Università di Napoli Federico II con una tesi in teoria e politica dello sviluppo economico.

      Un anno dopo la laurea, nel 1994, ha vinto una borsa di studio alla Fondazione Idis per la realizzazione della Città della Scienza; ha iniziato da subito ad occuparsi di Creazione di Impresa, lavorando alla messa a punto di un prototipo di Incubatore sul modello europeo, inaugurato poi nel 2003, che subito si è distinto per caratteristiche di innovatività e autosostenibilità, ottenendo ben due riconoscimenti a livello internazionale (nel 2007 e nel 2008), tra cui il Premio Europeo come miglior Incubatore Science Based.

      Nel 2002 è stata nominata Direttore del Business Innovation Centre di Città della Scienza, una struttura attiva a livello europeo ed internazionale, specializzata nell’offerta di servizi per lo startup, lo sviluppo di imprese innovative e la promozione dell’innovazione a livello locale.

      In quegli anni, ha lavorato a supporto di vari Enti Locali, a livello regionale e nazionale, per facilitarne l’accesso ai Fondi Europei; ha coordinato numerosi progetti di cooperazione internazionale e di marketing strategico territoriale, e si è occupata di piani di reindustrializzazione di aree industriali dismesse e di sviluppo imprenditoriale.

      Al lavoro finalizzato alla costruzione di una casa comune per le startup, lavoro che ha portato alla creazione di oltre 130 imprese, ha affiancato anche l’attività di gestione di misure incentivanti per piani di sviluppo industriale a favore di piccole e medie imprese.

      Nel 2009, anche grazie ai risultati ottenuti, è stata chiamata a dirigere per la Regione Campania l’attività di valutazione dei Contratti di Programma Regionali, strumenti di natura negoziale e multifondo, finalizzati a supportare i processi di sviluppo, innovazione e internazionalizzazione delle grandi imprese e delle filiere industriali strategiche della regione.

      Nel 2011, è rientrata alla Fondazione IDIS per contribuire al rilancio della Città della Scienza, come direttore del Marketing Strategico. Tra le sfide messe in campo in questa funzione, quella di promuovere l’internazionalizzazione delle imprese e dei centri di ricerca italiani. In particolare, dal 2012, su richiesta del Governo italiano, coordina il China Italy Innovation Forum, la più importante piattaforma italiana per la promozione degli aggregati innovativi ricerca – impresa verso la Cina, di cui Città della Scienza è soggetto attuatore.

      Tra le altre attività, ha coordinato KiiCS, progetto di ricerca europeo per la creazione di industrie creative a livello internazionale.

      Nel 2014, ha contribuito a creare a Bagnoli il primo tassello dell’ Area Industria della Conoscenza (AIC), già oggi uno dei più significativi poli di post-incubazione del Mezzogiorno. L’ AIC ospita le startup innovative uscite con successo dal BIC di Città della Scienza e che operano con posizioni leader nei mercati internazionali.

      L’ultima sfida a cui ha lavorato è il lancio del Fab Lab di Città della Scienza (settembre 2015), una struttura nata da un progetto di collaborazione con il MIT di Boston, al servizio delle imprese del territorio e per la formazione dei giovani sulle tecnologie digitali, a partire dal 3D printing.

      Negli ultimi anni, è stata nominata membro del Comitato Esecutivo dell’International Technology Transfer Network, promosso dal Governo cinese; è membro attivo dell’ European Business Innovation Network (DG Enterprise CE); ha co-fondato il BAC, Business Angels Club.

      Inoltre, ha partecipato, in qualità di relatrice, a numerosi convegni a livello internazionale sui temi dell’innovazione dei sistemi territoriali, dello startup di impresa e dell’internazionalizzazione della ricerca.

    •  Giovanni Stifano
      Giovanni Stifano

      Europe Public Services Lead Avanade

      Dal 2016, Giovanni guida già in Italia il business dei Settori Resources e Health & Public per Avanade, portandoli entrambi ad essere tra i gruppi operativi in più rapida crescita del Paese. È un business leader con più di vent’anni di esperienza in grandi compagnie del settore tech quali Microsoft – dove ha trascorso 11 anni ricoprendo il ruolo di Public Sector Lead e, successivamente, come Country Manager di Microsoft Dynamics -, Sun Microsystems e IBM, contribuendo a costruire e guidare organizzazioni commerciali di successo

    •  Fabrizio Liberatore
      Fabrizio Liberatore

      Sales Director Public Sector Dell Technologies Italia

      Fabrizio Liberatore è Sales Director in Dell Technologies. Ha la responsabilità del mercato della Pubblica Amministrazione Locale, della Sanità , dell’Education e della Ricerca.

      In Dell Technlogies dal 2014, in precedenza ha lavorato in diverse multinazionali dell’ICT, tra cui EDS ed HP, dove ha ricoperto ruoli consulenziali e commerciali sia per l’Italia sia per la regione EMEA.

      Liberatore è laureato in Scienze Statistiche ed Economiche presso l’Università La Sapienza di Roma, ed ha conseguito un Master in Relazioni Pubbliche Europee ed uno in Business Administration. Liberatore vive con la moglie e i tre figli a Roma, dove ama essere coinvolto nell’organizzazione di attività sportive e sociali.

    •  Francesca Reich
      Francesca Reich

      Amministratore Delegato e Direttore Generale Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

  • 12:00
    13:30

    Strappare lungo i bordi diggitali (co’armeno du’ g)[AR.01]

    Riflessioni semiserie sul digitale … spaziando dall’operativo al filosofico … ma con la consapevolezza del “sapere di non sapere”…

    Uno dei principali protagonisti (ovviamente in negativo) degli ultimi 10 anni di Forum PA, racconta come e perché è nata l’idea di questa rubrica, senza spoilerare troppo il contenuto delle puntate successive. Un confronto aperto, con la solita autoironia, per comunicare qualcosa che possa essere utile e sollevare un dibattito.

    •  Luca Attias
      Luca Attias

      Direttore Generale Sistemi Informativi Corte dei Conti

      Luca Attias, ingegnere informatico e manager del digitale, con un master in ingegneria dell’impresa, dopo una esperienza internazionale nel settore privato, dal 1999 è in Corte dei conti, dove nel 2011 è stato nominato Dirigente generale della Direzione generale sistemi informativi automatizzati. Nel mese di ottobre 2018 ha assunto il ruolo di Commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda digitale presso la Presidenza del Consiglio di Ministri.

      Da gennaio 2020 ha svolto le funzioni di Capo del Dipartimento per la trasformazione digitale della stessa PCM, quindi da aprile 2021 è tornato in Corte dei conti. Il suo impegno per l’introduzione e lo sviluppo a tutti i livelli di una diffusa “cultura della società dell’informazione” lo ha portato ad ottenere in questi anni un elevato numero di importanti riconoscimenti soprattutto per la capacità di conciliare IT e managerialità.

      Le sue interviste e i suoi keynotes sulla managerialità, la meritocrazia, la gestione delle risorse umane, le competenze, la lotta alla corruzione e i rapporti di questi temi con il digitale, sono diventati una specie di “caso” sia per i contenuti altamente innovativi che per il numero di accessi e di commenti.

In collaborazione con