Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Talk e rubriche In presenza

Le nuove sfide della comunicazione istituzionale, tra competenze e strumenti [TK.08]

21 Maggio dalle 17:00 alle 18:00

Sala 1

Indirizzo copiato negli appunti

Trasmettere nel modo più efficace il messaggio desiderato e instaurare una relazione virtuosa con i cittadini: questi i principali obiettivi per chi si occupa di comunicazione istituzionale. Ecco perché, mentre si aprono nuove sfide legate all’introduzione e diffusione dell’IA generativa anche nel campo della comunicazione, ci sono alcuni aspetti da non dimenticare e su cui continuare a insistere: prima di tutto lo studio del target e la multicanalità per raggiungere tutti i destinatari utilizzando diversi mezzi e scegliendo sempre quelli più adatti al contesto, al messaggio e al destinatario stesso; e poi, fondamentale, il monitoraggio dei risultati ottenuti a partire da dati concreti e verificati.

Queste sono, dunque, le sfide che i comunicatori si trovano ad affrontare ogni giorno, alle quali si affiancano naturalmente quelle aperte dalle nuove frontiere tecnologiche. In questo Talk, organizzato da FPA in collaborazione con il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ci confronteremo su questi temi insieme ai Direttori della comunicazione di alcune importanti amministrazioni centrali.

Programma dei lavori

  • Modera

    •  Michela Stentella
      Michela Stentella

      Direttrice testata forumpa.it – FPA

      Giornalista professionista, specializzata in redazione multimediale, è responsabile della redazione di FPA (www.forumpa.it). In occasione di manifestazioni, eventi e progetti cura le attività di ufficio stampa per FPA e coordina le iniziative editoriali legate a partnership e collaborazioni esterne con quotidiani e testate.

    • Introduce
    •  Alessandra De Marco
      Alessandra De Marco

      Direttore ufficio per l'informazione e la comunicazione istituzionale – Dip.to per l'informazione e l'editoria – Presidenza del Consiglio dei Ministri

      Consigliere dei ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal 2016 riveste l’incarico di Direttore generale dell’Ufficio per l’informazione e la comunicazione istituzionale del Dipartimento per l’informazione e l’editoria. L’Ufficio cura, tra l’altro, le campagne di comunicazione istituzionale per le strutture della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’acquisizione dei servizi di agenzia di stampa per tutte le Amministrazioni dello Stato, le convenzioni con la RAI per le minoranze linguistiche, la vigilanza sulla SIAE. E’ componente del Gruppo di coordinamento per l’esercizio dei poteri speciali (Golden Power) e del Comitato consultivo permanente per il diritto d’autore del Ministero della Cultura.

      Dal 2023 è componente del Nucleo di valutazione dell’Università Sapienza di Roma. Dal 2021 è componente del Collegio dei Revisori della Cassa per i Servizi energetici ed ambientali ed è stata dal 2013 al 2019 componente del Collegio dei Revisori dell’Università “Sapienza” di Roma.

      Laureata con 110 e lode in Economia e Commercio presso l’Università di Napoli “Federico II”. Nel 1998 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Economia Aziendale, con una tesi scritta durante un periodo come Visiting Scholar presso la Wharton Business School University of Pennsylvania.

      Dal 1998 al 2006 è stata con titolare di corsi universitari a contratto di economia e gestione delle imprese. E’ stata autrice di pubblicazioni sui temi dell’imprenditorialità, delle piccole e medie imprese, dell’organizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni.

    • Intervento di scenario
    •  Lelio Alfonso
      Lelio Alfonso

      Componente Commissione AI per l'informazione – Presidenza del Consiglio dei Ministri

      Attualmente managing partner a Milano di Comin&Partners. Giornalista professionista dal 1987, è stato vicedirettore della Gazzetta di Parma. Ha guidato l’Unità di Missione per la Comunicazione Istituzionale della PCM dal 2006 al 2008 e il sito governo.it.
      E’ stato a capo delle relazioni esterne e dei public affairs di RCS Mediagroup. Ha insegnato comunicazione e giornalismo all’Università di Parma, e LUISS e scritto numerosi saggi di comunicazione, oltre al libro #Zona Rossa, il Covid-19 tra infodemia e comunicazione (Guerini, 2020), con Gianluca Comin.

      Fa parte del Comitato IA sull’Informazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    • Intervengono
    •  Sergio Iavicoli
      Sergio Iavicoli

      Direttore Generale della Comunicazione – Ministero della Salute

    •  Serenella Ravioli
      Serenella Ravioli

      Direttore centrale per la comunicazione informazione e servizi ai cittadini e agli utenti – Istat

      Dal 2020 Direttore centrale dell’Istat per la comunicazione informazione e servizi ai cittadini e agli utenti. Fino al 2018 responsabile Comunicazione istituzionale al Ministero Interno e direttore del sito corporate. In passato, capo segreteria del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. Lunga esperienza nella direzione di periodici e tv locali.
      Fra le campagne di comunicazione realizzate e più rilevanti: Progetto di comunicazione per la riforma della Previdenza complementare; Campagna di comunicazione integrata dei Censimenti permanenti; Campagna “Istat per il paese”. Ha realizzato nuovi progetti che mirano a diffondere la cultura del dato, il suo utilizzo nella vita quotidiana e in particolare tra le nuove generazioni attraverso il “Censimento sui Banchi di Scuola”. É stata nel comitato scientifico della Rivista Libertà civili, e componente della Fondazione Besso. Ha svolto attività di docenza presso la SNA. Sostiene da sempre il ruolo strategico della comunicazione pubblica, come leva cruciale di cambiamento.

    •  Sergio Talamo
      Sergio Talamo

      Direttore Comunicazione Relazioni istituzionali e Innovazione digitale – FORMEZ PA

      Giornalista professionista dal 1993 con menzione di merito e Docente universitario, è Direttore Comunicazione Relazioni istituzionali e Innovazione digitale di FORMEZ PA, istituto fondato nel 1963, in house al Dipartimento della Funzione Pubblica-Presidenza del Consiglio. Nelle sue attività, coordina un programma di formazion e sull’Intelligenza Artificiale ed è dirigente supervisore, fra gli altri, dei progetti “PA OK! – Creare insieme valore pubblico”, “Linea Amica digitale” e “OpenGov: metodi e strumenti per l’amministrazione aperta” e di progetti di comunicazione sul territorio.

      Nato a Taranto il 22 aprile 1963, laureato in giurisprudenza con lode all’Università La Sapienza di Roma con Sabino Cassese, insegna dal 1992, e nel biennio 2022-2024 ha svolto e svolge i corsi in Comunicazione pubblica digitale, Trasparenza e Algoretica presso l’Università Pontificia Antonianum (biennio in Antropologia Organizzativa), l’Università di Messina, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, la LUISS, la LUM, l’Università di Napoli, l’Università di Cassino, l’Università Gugliemo Marconi, la Scuola di Servizio Civico per Roma e altri enti pubblici e privati. Ha insegnato anche negli atenei di Bari, “La Sapienza” di Roma, “Federico II” e “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Nel 2023 gli è stato assegnato il Premio alla carriera per il giornalismo “Michele Campione” e il Premio “Talento Jonico”. Nel 2022 è stato inserito nell’Almanacco degli innovatori a cura di ForumPA. Ha vinto nel 2013 il premio giornalistico “Antonio Maglio”. Ha pubblicato numerosi volumi e saggi in tema di comunicazione pubblica, oltre a due libri di narrativa e un romanzo. Nel 2022 ha pubblicato “Nuovo Manuale di Comunicazione Pubblica” (editore Centro Documentazione Giornalistica), con Roberto Zarriello – prefazioni di Gianni Letta e Mario Morcellini. In passato ha pubblicato, fra gli altri, per le edizioni Il Sole 24 Ore, “Lo Stato aperto al Pubblico” e “Trasparenza totale, partenza lenta ma grandi orizzonti”. Scrive su “Il Corriere del Mezzogiorno” e “Il Riformista”. Ha scritto su “Il Sole 24 Ore”, “Il Messaggero”, “Farefuturo.it”, “Nuovo Quotidiano di Puglia”. E’ stato Condirettore del mensile “Mondoperaio” e direttore del quotidiano “La Città” di Bari.

      Accademico Pontificio della Pontificia Accademia Mariana Internazionale (Città del Vaticano) – membro del Dipartimento Benessere Integrale, è fra i fondatori dell’associazione PAsocial, nella quale è impegnato fra le altre cose come Presidente del Comitato scientifico per l’Attestazione professionale del Comunicatore e Informatore Digitale. E’ fra i fondatori della Scuola di Servizio Civico per Roma presieduta da Francesco Rutelli. E’ membro del Comitato scientifico dell’Osservatorio sulla Comunicazione Digitale PAsocial-Istituto Piepoli e della Fondazione Italia Digitale.

      Ha coordinato nel 2020 e 2021 il Gruppo di lavoro su “Riforma della comunicazione pubblica e Social Media Policy di indirizzo nazionale”, istituito presso il Ministero PA e incardinato del IV Piano d’azione per l’Open Government Partnership. Il Gdl era composto da Ordine dei Giornalisti, Università (conferenza delle facoltà di Scienze della Comunicazione), Federazione Nazionale della Stampa, Ferpi, Compubblica, PAsocial, Conferenza delle Regioni, Anci, Associazioni civiche-Ogp. E’ promotore ed estensore delle “legge 151”, ovvero la riforma digitale della comunicazione pubblica italiana, e sostenitore di una visione della funzione pubblica orientata sull’ascolto, la trasparenza-accountability finalizzata al controllo civico di qualità dei servizi e la citizen satisfaction.

    • Conclude
    •  Alberto Barachini
      Alberto Barachini

      Sottosegretario all’informazione e all’editoria – Presidenza del Consiglio dei Ministri

      Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’informazione e all’editoria, ha iniziato la sua carriera giornalistica nel 1994. Dopo le prime esperienze nella stampa locale e nelle Relazioni Esterne della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha iniziato a collaborare con il gruppo Mediaset fino a divenire caposervizio, conduttore del Tg4, inviato di politica e cronaca nazionale e internazionale (in Iraq, Albania, Stati Uniti, Tunisia, Bulgaria, Islanda, Germania, Spagna). Nel 2002 ha vinto il premio giornalistico “Indro Montanelli” con un reportage sull’Albania del post-Berisha. In seguito, dopo aver guidato la cronaca nazionale e regionale dell’agenzia giornalistica Newsmediaset, è diventato caporedattore centrale del canale all news di Mediaset “Tgcom24”. Eletto Senatore della Repubblica per la prima volta nella XVIII Legislatura, è stato Presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi dal 18 luglio 2018 al 12 ottobre 2022. Nella XVIII Legislatura è stato altresì membro della 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni). Rieletto Senatore nella XIX Legislatura. Negli ultimi anni ha tenuto lezioni di giornalismo televisivo nei corsi di laurea e master in comunicazione di diverse Università, quali Iulm, Lumsa, Naba e Università Cattolica del Sacro Cuore con la quale continua a collaborare.