Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Talk e rubriche In presenza

L’otto per mille allo Stato: dalle scelte del contribuente agli interventi. Come funzionano la ripartizione dei fondi e il finanziamento, il monitoraggio, la rendicontazione dei progetti [RPA.01]

21 Maggio dalle 09:45 alle 10:45

Sala 7

Indirizzo copiato negli appunti

Ogni anno la Presidenza del Consiglio dei ministri ripartisce i fondi della quota dell’otto per mille Irpef destinata allo Stato secondo le categorie scelte dai contribuenti, seleziona i progetti da finanziare, ne monitora lo stato di avanzamento e ne rende conto al Parlamento. In questo incontro, il Dipartimento per il coordinamento amministrativo chiarisce ai cittadini come possono scegliere la destinazione della propria quota e alle associazioni come possono richiedere il finanziamento per i progetti da realizzare in ciascuno dei settori di intervento a diretta gestione statale. Alcuni approfondimenti sono dedicati e all’andamento dei progetti in corso sia nel settore “recupero dalle tossicodipendenze” introdotto dal 2023, sia negli altri settori: “contrasto alla fame nel mondo”, “conservazione dei beni culturali”, “assistenza ai rifugiati e ai minori stranieri non accompagnati”, “difesa del territorio dalle calamità naturali”.

L’evento è organizzato dal Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Programma dei lavori

  • Modera

    •  Donatella Romeo
      Donatella Romeo

      Coordinatrice “Servizio attività inerenti alle procedure di utilizzazione dell’otto per mille Irpef e per gli interventi straordinari sul territorio” – Dip.to per il coordinamento amministrativo

      È nella pubblica amministrazione italiana dal 1995, assunta mediante corso-concorso. Attualmente dirigente della Presidenza del Consiglio dei ministri.

      Laureata in Scienze Economiche e Sociali e in Giurisprudenza, ha conseguito alcuni master di secondo livello, sempre collegati alla gestione della cosa pubblica.
      Ha frequentato l’International Business School, University of Jonkoping Sweden. Ha svolto ricerche di natura economico-statistica e pubblicato studi economico-giuridici.

      Tra gli altri incarichi di rilievo si segnalano quelli di Segretario Generale di Camere di Commercio e direttore generale di comune.

    • Intevengono
    •  Ennio Bertolazzi
      Ennio Bertolazzi

      Presidente della Commissione tecnica di monitoraggio per la categoria di interventi “Conservazione dei beni culturali”

      È stato Consigliere nei Ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri con incarichi di I fascia nel Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica economica. In precedenza: Ingegnere presso la Cassa per il Mezzogiorno, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per il Mezzogiorno, Dipartimento per i Servizi Tecnici Nazionali, Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie.

    •  Francesco Campopiano
      Francesco Campopiano

      Presidente della Commissione tecnica di valutazione per la categoria di interventi “Calamità naturali”

    •  Vincenzo Conte
      Vincenzo Conte

      Presidente della Commissione tecnica di monitoraggio per la categoria di interventi “Assistenza a rifugiati e minori stranieri non accompagnati”

    •  Ferruccio Sepe
      Ferruccio Sepe

      Presidente della Commissione tecnica di valutazione della categoria di interventi ”Fame nel mondo"

    •  Andrea Zapparoli
      Andrea Zapparoli

      Presidente della Commissione tecnica di valutazione e monitoraggio della categoria di interventi “Recupero dalle tossicodipendenze e dalle altre dipendenze patologiche”

      Andrea Zapparoli (Moncalieri (TO), 1977), Ufficiale Superiore dell’Arma dei Carabinieri, fuori ruolo per incarico dirigenziale presso il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, quale Coordinatore del Servizio I – Osservatorio Nazionale Dipendenze e Rapporti Internazionali.

      Esperto in sostanze stupefacenti, nuove sostanze psicoattive e politiche antidroga, dal 2001 ha sempre ricoperto incarichi operativi e di Comando di Reparti dell’Arma dei Carabinieri, prestando servizio a Roma, Napoli (Scampia) e Piacenza.

      È stato responsabile della formazione di due Corsi per Sottotenenti dei Carabinieri, provenienti dall’Accademia Militare di Modena, presso la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri e, presso il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute (N.A.S.) ha diretto il Reparto Operativo.

      È componente del “Drug Supply Reference Group” (Osservatorio Europeo sulle Sostanze Stupefacenti, EMCDDA, di Lisbona) e dal 2002, svolge interventi nelle scuole per sensibilizzare sui rischi legati all’uso di sostanze stupefacenti.

    • Conclude
    •  Elisa Grande
      Elisa Grande

      Capo Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo

      Laureata in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Roma, è Capo del coordinamento amministrativo della Presidenza del Consiglio di ministri e Consigliere di amministrazione dell’Istituto per il Credito sportivo. Ha, inoltre, ricoperto diversi incarichi presso la Presidenza del consiglio dei ministri, tra cui Capo dell’Ufficio di bilancio, Capo del Dipartimento per la programmazione economica, Capo del dipartimento per gli affari regionali e Vicesegretario generale. Presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è stata, altresì, Capo dell’Ufficio legislativo, Capo del Dipartimento infrastrutture e Capo Dipartimento dei trasporti. È abilitata all’esercizio della professione forense e ha svolto incarichi di docenza in amministrazioni pubbliche.

In collaborazione con