Ascoltare e diffondere, dialogare e proporre: perché lavorare per un sito sempre più partecipato - FPA

Ascoltare e diffondere, dialogare e proporre: perché lavorare per un sito sempre più partecipato

Home Open Government Ascoltare e diffondere, dialogare e proporre: perché lavorare per un sito sempre più partecipato

Partiamo da una convinzione, anzi da una conferma: diventa sempre più centrale raccontare esperienze, raccogliere spunti, domande, esigenze, proposte. “Fare rete” non è una nostra fissazione, è una richiesta che ci arriva dal basso, da chi partecipa ai nostri eventi e tavoli di lavoro, dalle persone che intervistiamo, dai candidati alle nostre iniziative premiali. C’è non solo la voglia di raccontarsi, ma anche di imparare dagli altri e trovare nuove occasioni per collaborare. Ecco perché stiamo riflettendo su come anche il nostro sito possa diventare sempre più un punto di incontro e di valorizzazione per persone ed esperienze

15 Luglio 2021

S

Michela Stentella

Direttore responsabile www.forumpa.it

Photo by Etienne Girardet on Unsplash - https://unsplash.com/photos/EP6_VZhzXM8

Cosa vogliamo raccontare nei prossimi mesi sulle pagine di forumpa.it? Per chi ci conosce da anni, potrebbe sembrare una domanda un po’ strana. Sul nostro sito e sulla nostra newsletter settimanale (arrivata al numero 747) da sempre raccontiamo il mondo della pubblica amministrazione (anzi, delle pubbliche amministrazioni, perché come amiamo ricordare non esiste una sola PA): i cambiamenti, i temi caldi, le innovazioni, le persone, il rapporto con le imprese, la politica, i territori. Lo facciamo attraverso progetti ed esperienze concrete, ma anche attraverso riflessioni, punti di vista, approfondimenti.

Naturalmente in questi anni sono cambiate tante cose: io stessa, arrivata qui nel 2008, ho visto cambiare piano piano la nostra storica manifestazione annuale FORUM PA (senza parlare della rivoluzione dell’ultimo anno, con il passaggio al formato digitale), ma anche l’approccio al lavoro, i format utilizzati per raccontare e comunicare, il sito web e la newsletter…perfino il nome della nostra azienda, che per molti continua ad essere FORUM PA, ma in realtà da ormai sei anni è diventato FPA, lasciando, appunto, il nome a identificare la manifestazione.

Ecco perché la domanda con cui ho aperto questo breve articolo trova senso, perché vogliamo continuare a guardarci intorno, a trovare nuovi spunti, nuove idee da proporvi, a cambiare, quando serve, pur mantenendo la nostra identità. Per me, inoltre, questa domanda ha un significato particolare in questo momento: da qualche settimana sono diventata Direttore responsabile della testata forumpa.it ed è una bella responsabilità!

Mentre abbiamo lavorato e stiamo ancora lavorando per valorizzare tutti i materiali del FORUM PA di giugno, con articoli e focus che rilancino le centinaia di registrazioni video disponibili sui nostri canali, stiamo progettando quindi tante novità per l’autunno. Partiamo da una convinzione, anzi da una conferma: sempre di più diventa centrale mettere insieme e far confrontare chi lavora nel e con il mondo della PA (le energie vitali del nostro evento di giugno), raccontare esperienze poco conosciute, raccogliere spunti, domande, esigenze, proposte.

Ascoltare e diffondere, dialogare e proporre. È una richiesta che ci arriva dal basso, da chi partecipa ai nostri eventi e tavoli di lavoro, come dai candidati alle nostre iniziative premiali: c’è non solo la voglia di trovare nuovi spazi per raccontarsi, ma anche di approfondire le esperienze degli altri, imparare da queste e trovare occasioni per collaborare. Anche sul nostro sito e sulla nostra newsletter vogliamo dare quindi sempre più spazio alle voci e alle realtà che arrivano dalle amministrazioni e dai territori, rilanciando rubriche nate proprio con questo obiettivo (le Storie di innovazione) e inserendo nuovi strumenti e nuovi format. Noi ci stiamo lavorando, ci servirà poi tutta la vostra voglia di esserci e di partecipare. 

Su questo argomento

FORUM PA 2021 Play: rivivi l'evento su FPAtv