Soluzioni di Unified Communication: la tavola rotonda a InnovaTiVi - FPA

Soluzioni di Unified Communication: la tavola rotonda a InnovaTiVi

Home PA Digitale Soluzioni di Unified Communication: la tavola rotonda a InnovaTiVi

Comunicazione e collaborazione in ambito PA. Se ne è parlato in un tavola rotonda alla web tv di FORUM PA 2017.

25 Luglio 2017

R

redazione

Con la digital transformation aumenta la pressione dal basso sulla pubblica amministrazione affinché utilizzi servizi sempre più evoluti e innovativi, migliori l’efficienza sia interna, riorganizzando le proprie attività e i propri processi, che esterna, aprendosi verso i cittadini, le altre istituzioni e i partner. La pubblica amministrazione non può che fare da traino e rilancio di una cultura del cambiamento, soprattutto in alcuni ambiti, come la sanità, i servizi di emergenza, il turismo.

Avaya Italia si pone come azienda in grado di sostenere le amministrazioni, fornendo piattaforme di comunicazione integrata e applicazioni abilitanti servizi evoluti, ce ne parla Massimo Palermo (Country Manager – Avaya Italia) alla web tv di FORUM PA 2017.

Al centro della tavola rotonda due esperienze di innovazione nella pubblica amministrazione.

  • Patrizia Gabrieli, Responsabile organizzazione, pianificazione e sistemi informativi di Equitalia Giustizia, ci racconta il caso di un’amministrazione in fase di cambiamento, a seguito di un intervento normativo di fine anno 2016 che ha portato la società fuori dal gruppo Equitalia. La tecnologia è stata una leva abilitatrice di questa trasformazione e si intendono sviluppare diversi progetti a supporto di una ricollocazione strategica nell’ambito delle società a partecipazione pubblica: servizi VoIP di comunicazione integrata, progetti di videocomunicazione che dovrebbero migliorare la relazione con gli uffici giudiziari e i principali partner.
  • Con Salvatore Giuffrida (Direttore Amministrativo Asl 2 Savonese – Regione Liguria), si è parlato di telemedicina, un’esperienza innovativa in ambito sanitario. Si tende a far convergere, ovunque esista la possibilità di trasmettere immagini e di remotizzare i comandi per la videocomunicazione, di far entrare in contatto più professionisti a sostegno della diagnostica a distanza.

“Abbiamo qui due esempi, apparentemente diversi – continua Paolo Bergamini, Solutions Engineering Director di Avaya, EU South -, ma accomunati da un leitmotiv tecnologico sostanziale” e Avaya ha identificato un unico set tecnologico in grado di integrarsi con tutti i sottosistemi di comunicazione – il video, il web, la telefonia tradizionale – e capace di interfacciarsi con conoscenze, elementi di acquisizione, di immagazzinaggio dei dati e dei processi complessi.