Mobilità internazionale degli studenti e digital credentials: i progetti Cineca per una cultura digitale - FPA

Mobilità internazionale degli studenti e digital credentials: i progetti Cineca per una cultura digitale

Home Riforma PA Competenze Mobilità internazionale degli studenti e digital credentials: i progetti Cineca per una cultura digitale

Da anni il Consorzio si impegna per sostenere e guidare la trasformazione digitale e diffondere la cultura digitale tra i cittadini, fornendo supporto tecnologico e le proprie competenze

17 Dicembre 2020

V

David Vannozzi

Direttore generale, Cineca

Photo by John Schnobrich on Unsplash - https://unsplash.com/photos/2FPjlAyMQTA

Cineca è un consorzio che nasce nel 1969 formato da 69 Università, 21 Enti pubblici nazionali oltre al Ministero dell’Istruzione e Ministero della Università e Ricerca. I settori principali in cui opera il Consorzio riguardano il supercalcolo a supporto della ricerca scientifica e tecnologica, il supporto tecnologico e lo sviluppo di sistemi informativi per il Ministero dell’Istruzione e per il Ministero dell’Università e Ricerca, lo sviluppo e fornitura per gli enti del Consorzio (Istruzione, Università ed Alta formazione) di sistemi gestionali a copertura completa di tutti i processi in essere negli atenei, ivi compresi quelli della didattica e di ricerca negli atenei, il trasferimento tecnologico verso PA e mondo produttivo. Le attività svolte da Cineca in ambito digital credentials rientrano nel contesto del trasferimento tecnologico delle competenze acquisite.

Il trasferimento tecnologico nel contesto della formazione

Fin dalla propria costituzione, Cineca si è occupato del trasferimento delle competenze acquisite nell’ambito della ricerca scientifica verso la PA e il mondo delle industrie. Con il diffondersi dei computer prima, e successivamente di internet, questa vocazione si è rafforzata e i contesti si sono allargati. Gli atenei sono i maggiori destinatari in questo ambito, con il mondo della sanità. Diverse sono le competenze che Cineca mette in campo nello sviluppo applicativo e di iniziative a supporto della costruzione di ecosistemi digitali lungo il percorso dell’apprendimento di base e continuo del LifeLong Learning degli studenti.

In generale, il Consorzio si impegna per sostenere e guidare la trasformazione digitale e diffondere la cultura digitale tra i cittadini, fornendo supporto tecnologico e le proprie competenze mediante la partecipazione a progetti con forte contenuto di innovazione tecnologica.

Ad esempio il recente progetto DARE, per la riqualificazione della Darsena di Ravenna, in ambito smart-cities a cui Cineca partecipa nell’ambito della quarta sovvenzione europea per le azioni innovative urbane (UIA), rientra in questo ambito di interesse.

La pubblica amministrazione, infatti, è chiamata ad agire come facilitatore del processo, collegando la strategia politica, le opportunità economiche e le esigenze dei cittadini. Lo scopo principale è diffondere la cultura digitale tra i cittadini al fine di accompagnarli a diventare essi stessi elementi di guida del cambiamento. L’approccio del progetto è fortemente collaborativo: i cittadini di Ravenna sono coinvolti attraverso varie soluzioni (portale, app, totem informativi, eventi, workshop e corsi) per una narrazione collettiva del territorio e del percorso di rigenerazione urbana. Al termine del progetto, si prevede che l’area Darsena sarà percepita da cittadini, visitatori, investitori come un ecosistema urbano attraente, innovativo, sano, sicuro e inclusivo basato sul digitale. I cittadini sono coinvolti anche in diversi progetti di formazione, per i quali è previsto il rilascio di un open badge che attesterà il percorso intrapreso.

Cineca partecipa inoltre a diversi progetti nel campo della digitalizzazione dei processi afferenti alla mobilità degli studenti con il progetto Erasmus Without Paper, di iniziativa della Commissione Europea. O ancora al progetto UE di Europass per la costruzione del e-Portfolio di tutte le competenze acquisite dal cittadino europeo e le iniziative, sempre della Commissione Europea, per la costruzione di un ecosistema ed un’infrastruttura europea di digitals credentials a supporto della formazione continua e del LifeLong Learning del cittadino.

L’ecosistema digitale L3, il LifeLong-Learning

Da molti anni Cineca segue da vicino l’evoluzione delle Digital Credentials, ovvero di metodi e tecnologie volte a descrivere i risultati di apprendimento di un Learner in formato digitale, offrendo supporto tecnologico, e in particolare una piattaforma applicativa di riferimento per i propri consorziati.

Le credenziali digitali possono descrivere attività, valutazioni, titoli professionali e qualifiche acquisiti dagli studenti durante il loro cammino di apprendimento continuo nella formazione formale, informale e non formale.

Ad esempio, i corsi frequentati dallo studente, le valutazioni per gli esami sostenuti oppure per i progetti a cui ha partecipato, i risultati ottenuti intesi come competenze acquisite (hard o soft skills), i titoli professionali acquisiti come la laurea conseguita al termine del ciclo di studio, oppure l’iscrizione all’albo dell’Ordine dei medici a completamento del percorso di qualifica professionale. Dietro al paradigma delle Digital Credentials c’è il concetto implicito di innovazione tecnologica che mira alla costruzione di ecosistemi e piattaforme nazionali ed internazionali per rappresentare tutte le competenze acquisite da uno studente in formato digitale.

Gli ecosistemi di Digital Credentials che stanno nascendo a supporto di questo trend tecnologico possono essere descritti con la metafora dello “zaino in spalla”, contenente la rappresentazione delle competenze acquisite dallo studente nel suo percorso di apprendimento, in formato digitale: un wallet che lo studente porta sempre con sé. L’ambito delle Digital Credentials è un settore di sperimentazione e di forte innovazione tecnologica in cui Cineca è attivo ed impegnato, con progetti nazionali ed internazionali per coniugare la sua missione di soggetto innovatore e di trasferimento tecnologico.

I progetti in ambito Digital Credentials

Tra i progetti in cui Cineca è impegnato possiamo citarne due, in particolare:

  • Il progetto di Open Virtual Mobility (openVM), recentemente concluso a cui Cineca ha partecipato nell’ambito di partenariato europeo strategico, dedicato alla creazione di opportunità accessibili per il conseguimento di competenze di mobilità virtuale, al fine di garantire una maggiore diffusione della mobilità virtuale nell’istruzione superiore in Europa, ed è stato finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus +. La mobilità virtuale (VM) ha in sé un grande potenziale per contribuire all’internazionalizzazione, all’innovazione e all’inclusione nell’istruzione superiore. Gli ostacoli alla mobilità fisica di educatori e studenti, quali costi elevati, problemi socio-economici, politici e relativi alla salute, possono essere drasticamente ridotti aggiungendo la componente virtuale alla mobilità e rendendo la mobilità accessibile a tutti. Considerando poi il momento particolare che stiamo vivendo i progetti di supporto alla mobilità virtuale sono quanto mai attuali!
  • Il progetto per la certificazione delle competenze INVALSI con Open-Badges. Per gli oltre 50.000 maturandi che quest’anno hanno sostenuto le Prove INVALSI 2020, dal 15 luglio l’INVALSI mette a disposizione, tramite la piattaforma di Cineca (Bestr.it), un attestato digitale dei livelli conseguiti in formato open badge, da condividere in maniera agile in ambito professionale o di studio. È un’iniziativa, questa, a cui Cineca ha partecipato con entusiasmo per offrire le proprie competenze e di innovazione tecnologica al comparto Istruzione, adiacente al comparto Università su cui primariamente Cineca opera. Purtroppo l’emergenza covid-19 ha ridimensionato i risultati attesi a luglio scorso, ma per il prossimo anno, quando auspicabilmente la pandemia sarà sotto controllo, ritornando alla normalità, da questa esperienza avremo acquisito una maggiore consapevolezza: che di “digitale”, nella vita dei cittadini, nella formazione, ce ne è e ce ne sarà sempre più bisogno!

Cineca come soggetto innovatore e di trasferimento tecnologico.

Nel contesto in cui viviamo, e parallelamente alla crescente esigenza di digitalizzazione del Paese, nasce l’esigenza per Cineca di accompagnare gli enti che compongono il Consorzio nelle azioni ed iniziative istituzionali a supporto del percorso di crescita e diffusione della cultura digitale in Italia.

La recente pubblicazione da parte del Ministero per l’innovazione e digitalizzazione (MID) del documento di Strategia Nazionale per le competenze Digitali, con l’iniziativa “Repubblica Digitale”, fissa entro il 2025 l’orizzonte chiaro e di sfida per lo sviluppo tecnologico e di innovazione digitale per il paese (obiettivo “Italia 2025”). La Strategia accompagnata dall’iniziativa “Repubblica Digitale” ha costituito intorno al suo manifesto fondante una sorta di Coalizione Nazionale e di alleanza tra multi-stakeholder che è entrata a far parte della iniziativa europea delle competenze e le professioni digitali del prossimo futuro (Digital Skill and Job Coalition). È in questo quadro di cornice che Cineca vuol accettare la sfida dell’obiettivo “Italia 2025”, per far sentire la sua vocazione di innovatore tecnologico, mettendo a disposizione la propria esperienza decennale e le proprie competenze e contribuire alla trasformazione digitale nei campi della Istruzione, Università ed Alta Formazione in Italia.

Su questo argomento

Competenze digitali nella PA: l'esperienza formativa di Pasubio e CSI Piemonte