#NextGenerationPA: il programma delle prossime Academy #road2forumpa2022

Home Riforma PA Competenze #NextGenerationPA: il programma delle prossime Academy #road2forumpa2022

La strada verso FORUM PA 2022 continua con le Academy della FPA Digital School! Ecco il programma dei prossimi quattro appuntamenti: momenti formativi aperti a tutti sui temi del PNRR, dello Smart Working e della Gestione Documentale. Ogni martedì in diretta alle 12.00 su forumpa.it

11 Marzo 2022

F

Redazione FPA

Ogni martedì alle ore 12:00 stiamo trasmettendo in diretta su www.forumpa.it le Academy FORUM PA 2022 di FPA Digital School. Si tratta di un’anteprima dei nostri tradizionali appuntamenti di formazione aperta a tutti, che potrete poi rivedere in occasione del prossimo FORUM PA, in programma dal 14 al 17 giugno, con un inedito formato ibrido).

Il tema conduttore delle Academy 2022 è #NextGenerationPA – Il successo del PNRR passa dalle persone.

Ecco il calendario dei prossimi appuntamenti!

15 marzo | Abilitare il lavoro ibrido con la social collaboration con Gianluigi Cogo, Esperto di innovazione

Da più parti si fa strada un modello di lavoro ibrido come logica evoluzione dello smart working e soprattutto del jail-working (lavoro remoto chiusi in casa) attuato durante il periodo pandemico. È un modello che probabilmente si affermerà come prevalente nel new normal perché in grado di garantire equilibrio fra le funzioni esercitabili in presenza e quelle che non necessitano di un presidio continuo in ufficio. Di fatto il lavoro ibrido è una combinazione di lavoro a distanza e lavoro in presenza che non presuppone la definizione di rigide percentuali di soggetti da assegnare all’una o all’altra modalità e, fondamentalmente, si basa sulla capacità di gestire team di persone che operano in luoghi diversi, in tempi diversi e con strumenti diversi, non solo attraverso l’uso di particolari software (che comunque sono utili allo scopo) ma, e soprattutto, con una rinnovata cultura manageriale e una visione che siano in grado di riportare le persone al centro dei processi di innovazione. Prendendo poi spunto dalle mutate esigenze dei lavoratori, soprattutto in riferimento al life balance, e dalla consapevolezza che gli stessi hanno maturato durante il periodo di lavoro da remoto forzoso, quando hanno constatato come sia di fatto possibile esercitare molte attività senza doversi recare in ufficio, possiamo assolutamente prendere atto che il ricorso al lavoro ibrido permetterà finalmente alle organizzazioni di diventare più umane e soprattutto più competitive.

22 marzo | PNRR e Fondi di coesione, con Raffaele Paciello, Coordinatore dell’Unità di ricerca ‘Comunicazione e Politiche Pubbliche’ presso la Fondazione Giacomo Brodolini

29 marzo | La certificazione di processo: requisiti archivistici per la digitalizzazione sostitutiva
con Mariella Guercio, Esperta e docente di gestione documentale presso la Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari dell’Università La Sapienza di Roma

Sin dal 2017 il legislatore ha introdotto nel CAD un processo denominato certificazione di processo, al fine di agevolare la digitalizzazione massiva sostitutiva dei documenti analogici, Nel 2020 le Linee guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici hanno finalmente descritto tale processo sulla base di un documento tecnico del Consiglio nazionale del Notariato con attenzione per i problemi tecnici e di garanzia della validità legale ed efficacia probatoria delle copie così ottenute. Considerata l’assenza di indicazioni di natura archivistica, la Direzione generale degli archivi ha recentemente avviato la predisposizione di un modello dettagliato in grado di guidare operatori (tecnici e archivisti) ed enti nel progettare soluzioni e interventi qualificati anche dal punto di vista dell’archivio oggetto di smaterializzazione. 

15 aprile | Postazioni di lavoro “smart”
con Grazia Strano, Direttore Generale Sistemi informativi del Ministero del lavoro e delle politiche sociali

La Commissione Europea ha definito un modello di principi e raccomandazioni per guidare le PA degli Stati membri ad implementare il futuro spazio di lavoro. I principi si focalizzano su tre ambiti: Cultura, Tecnologia e Spazio. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali lavora per diffondere la cultura digitale a tutto il Personale, con un adeguamento delle tecnologie e degli spazi di lavoro. In particolare, è stata implementata la scrivania smart, con il sistema Virtual Desktop Infrastructure, per connettersi al server centrale ministeriale e lavorare in qualsiasi luogo. Con l’introduzione del lavoro ibrido, e per rispondere alle esigenze del nuovo contesto culturale, è necessario adeguare gli spazi di lavoro perché siano sicuri, dinamici, sostenibili e connessi.

Su questo argomento

#NextGenerationPA: il successo del PNRR passa dalle persone. Le Academy di FORUM PA 2022