Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Hic sunt leones? Cittadini attivi e amministratori pubblici a FORUM PA 2013 (Atti on line)

Home Open Government Partecipazione e Trasparenza Hic sunt leones? Cittadini attivi e amministratori pubblici a FORUM PA 2013 (Atti on line)

Niente è perfetto e non lo è stata la Giornata della Cittadinanza Attiva a FORUM PA 2013, in cui abbiamo messo al centro dei lavori la (mai semplice) relazione della PA con i suoi cittadini, a partire dalle esperienze di questi ultimi e seguendo il loro punto di vista. Lo spirito, però, era decisamente quello giusto, il gruppo di lavoro eccellente e l’inizio – perché di un inizio si tratta – promettente. Ora lavoriamo sui prossimi passi, aprendo e riaprendo i ragionamenti e gli approcci e disegnando iniziative di sperimentazione. Intanto qui gli Atti e il video integrale della Giornata.

20 Giugno 2013

C

Chiara Buongiovanni

Niente è perfetto e non lo è stata la Giornata della Cittadinanza Attiva a FORUM PA 2013, in cui abbiamo messo al centro dei lavori la (mai semplice) relazione della PA con i suoi cittadini, a partire dalle esperienze di questi ultimi e seguendo il loro punto di vista. Lo spirito, però, era decisamente quello giusto, il gruppo di lavoro eccellente e l’inizio – perché di un inizio si tratta – promettente. Ora lavoriamo sui prossimi passi, aprendo e riaprendo i ragionamenti e gli approcci e disegnando iniziative di sperimentazione. Intanto qui gli Atti e il video integrale della Giornata.

Da quando è entrata in Costituzione, con la riforma del Titolo V del 2001, la cittadinanza attiva in Italia ha vissuto alterne sorti a seconda del territorio, delle comunità e della pubblica amministrazione di riferimento. Con il dilagare della crisi e con la messa in discussione degli stessi servizi essenziali, i cittadini capaci di attivarsi per realizzare l’interesse comune si trovano – un po’ per vocazione e un po’ per necessità – in trincea, promuovendo e gestendo iniziative tradizionalmente in capo all’amministrazione.

Dal canto suo, la pubblica amministrazione non sempre è pronta a lavorare al fianco dei cittadini. Non sempre è loro alleata nell’affrontare i problemi e nell’individuare nuove e più efficaci soluzioni. Più spesso, emerge dai tanti racconti delle esperienze che abbiamo ascoltato negli ultimi mesi, l’amministrazione si posiziona “di fronte” a loro con un pilatesco Laissez-faire quando non con un bellicoso ¡No pasarán!

Esperienze e laboratori di nuova governance non mancano, ma manca evidentemente un modello a cui fare riferimento che sia orientato all’empowerment e non al “controllo” delle azioni di cittadinanza attiva. Di conseguenza, mancano gli strumenti giuridici, manageriali e relazionali necessari. Eppure, più di qualcosa si sta muovendo e indicazioni interessanti emergono proprio dalle esperienze, tantissime, che senza sosta e con grande creatività prendono avvio in tutta Italia, nelle città e nei quartieri.

I tempi sono maturi per avviare un lavoro sulla relazione dei cittadini attivi e la pubblica amministrazione. Ed è un lavoro tecnico e politico al tempo stesso. A cambiare non sono solo le procedure, per quanto questo sia assolutamente necessario. Quello che a FORUM PA accompagniamo è la mutazione genetica della pubblica amministrazione che si determina quando il principio attivo della cittadinanza responsabile viene messo in circolo.

Per questo con la Giornata della Cittadinanza Attiva, il 30 maggio a FORUM PA 2013 abbiamo messo al centro dei lavori la (mai semplice) relazione della PA con i cittadini, a partire dalle loro esperienze e seguendone il punto di vista.

Alcune tra le principali organizzazioni della cittadinanza attiva hanno portato istanze e raccomandazioni emerse dalle esperienze. Hanno contribuito: ActionAid Italia, Aequinet Hub, ASVI – Management for Social Change, Biennale Spazio Pubblico, CittadinanzAttiva, Fondazione Mondo Digitale, I-SIN Rete Italiana Innovatori Sociali, Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà, Legambiente, OpenPolis, Project Ahead ed EYCA – Alleanza Italiana per l’Anno Europeo dei Cittadini 2013.
Partner della Giornata è stato The HUB Roma, che ha ospitato il nostro primo "Civic Café: una migliore relazione cittadini e PA" – #forumpa2013off, in preparazione della Giornata. 

A loro e a tutti i partecipanti il nostro grazie.

Consulta gli Atti della Giornata della Cittadinanza Attiva a FORUM PA 2013

 

 

Qui le interviste video a Teresa Petrangolini, Alfonso Molina e Gianni Dominici realizzate dalla redazione di Nuvola Italiana Telecom Italia.

 


*La riflessione riportata nel post è stata già pubblicata su Il Sole 24 Ore del 28 maggio.

Su questo argomento

Due ruoli attivi nella governance digitale per un boost decisivo verso la definitiva valorizzazione del patrimonio dei dati pubblici